Notizie in Controluce

Contrazioni economiche nell’orizzonte

 Ultime Notizie
  • Pomezia – Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Sono partiti questa mattina i lavori di ristrutturazione del muro di recinzione che circonda il perimetro della scuola primaria...
  • PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra FONDAZIONE PISTOIA MUSEI annuncia PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ingresso su prenotazione:...
  • LA FISICA DEI RAGAZZI Per una fortunata coincidenza, giovedì 3 settembre, nel Blog del “Fatto Quotidiano” è apparso un appello di Jacopo Fo titolato “Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente...
  • 8 SETTEMBRE, GROTTAFERRATA RICORDA I SUOI CITTADINI VITTIME DEI BOMBARDAMENTI DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE Appuntamento alle ore 17 in piazzetta Eugenio Conti ___________________________________________________________________________________________________________________________   Domani, martedì 8 settembre 2020, alle ore 17 in piazzetta Eugenio Conti, all’esterno...
  • POSTE ITALIANE IN ONDA CON TG POSTE POSTE ITALIANE IN ONDA CON TG POSTE, UNA VOCE NUOVA RACCONTA IL PAESE E L’AZIENDA   Prima edizione da lunedì 7 settembre alle 12 tutti i giorni in diretta dai...
  • VELLETRI WINE FESTIVAL “NICOLA FERRI” Venerdì 18 Settembre alle ore 17.30 la presentazione ufficiale alla stampa, pronta l’VIII° edizione del VELLETRI WINE FESTIVAL “NICOLA FERRI” PROTEZIONE CIVILE – CROCE ROSSA E PRONTO SOCCORSO premiati con...

Contrazioni economiche nell’orizzonte

Aprile 07
20:15 2013

La previsione di una stima al ribasso del 25% degli impieghi è il dato che occupa parte del dossier, stima di scadenti previsioni di crescita. Anzi, in molti casi, che si attestano intorno ad un 7%, si profila per gli imprenditori la possibilità di chiusure, cessazioni o vendite delle attività, e solo una minima percentuale intorno alla media del 3.5%, prevede piani di riordino, innovazione e commerci internazionali. Il dato che chiudeva il 2012 a livello regionale era di un -1% riguardo alla contrazione del credito per le imprese laziali, ad un aumento del 529% del ricorso alla cassa integrazione nel quinquennio 2007-2012, e di un semplice 0.7% di aumento del numero di imprese nella regione durante l’anno che si è chiuso. D’altro canto, sul lato dei consumatori laziali, uno studio realizzato dal centro studi Eures, per conto della CGIL, stima che negli ultimi tempi, il 47.5% della popolazione regionale è stata costretta negli ultimi tre anni a rivedere in maniera consistente i consumi. Dall’analisi emerge che i cittadini laziali preferiscono comprare preferibilmente lo stretto necessario e con maggior frequenza nei periodi di saldi, oppure in outlet ed ipermercati; solo un restante 4% rimane fedele al negozio di fiducia. D’altra parte cresce il mercato dell’usato; si attesta intorno al 50% la media dei cittadini che si affaccia, tra frequenze quotidiane, un 5%, saltuarie, un 19.4%, occasionali, un 28.7%, alle compravendite di prodotti usati, che vanno dai beni personali agli oggetti e beni di consumo più considerevoli, come auto, mobili, accessori per lavoro e casalinghi.

Articoli Simili