Notizie in Controluce

Cori – Bertrando Fochi, sarà intitolata a lui la Piazza dell’Ospedale

 Ultime Notizie
  •  IL TRENO PER SCOPRIRE PAESAGGI E RISPETTARE IL PIANETA Riceviamo dal un nostro lettore e volentieri pubblichiamo Ho realizzato una pagina su Facebook   “IL TRENO PER SCOPRIRE PAESAGGI E RISPETTARE IL PIANETA” con l’obbiettivo di rivalutare il treno e...
  • DIRITTO AL RESPIRO Si è tenuto a Colonna, in data 10/01/2020, presso la sala Elsa Morante, dalle ore 17:00, la conferenza “DIRITTO AL RESPIRO. Conferenza pubblica sulle emissioni odorigene”. Organizzata da Associazione Aria...
  • Velletri – L’ ATTUALE STENDARDO DI S. ANTONIO ABATE COMPIE VENT’ANNI Ci avviciniamo alla tradizione Festa in onore di S. Antonio Abate, fermiamoci a parlare del celebre stendardo e della sua storia. Vessillo dell’Università dei Carrettieri e Mulattieri fondata nel 1624,...
  • Piano di gestione del daino nel Parco nazionale del Circeo Piano di gestione del daino nel Parco nazionale del Circeo Legambiente “Nessuna strumentalizzazione di una vicenda delicata e di importanza strategica per gli equilibri ecologici dell’area protetta” Il tema della...
  • POSTE ITALIANE SOSTIENE LE CELEBRAZIONI PER I 700 ANNI DI DANTE ALIGHIERI  Il Gruppo guidato dall’ad Del Fante offrirà il suo contributo in ricordo del sommo poeta alle iniziative previste nel 2021 in 70 Comuni italiani, in coerenza con gli impegni per...
  • CENTO FELLINI LUCIA MIRISOLA – RUGGERO MASTROIANNI – FEDERICO FELLINI Il prossimo 20 Gennaio, si compiranno i cento anni dalla nascita di Federico Fellini e il Museo Luigi Magni e Lucia Mirisola...

Cori – Bertrando Fochi, sarà intitolata a lui la Piazza dell’Ospedale

Cori – Bertrando Fochi, sarà intitolata a lui la Piazza dell’Ospedale
10 Marzo
19:58 2019

Bertrando Fochi, sarà intitolata a lui la Piazza dell’Ospedale

Dopo la presentazione del libro scritto da Pietro Vitelli, anche così Cori ricorda la figura dell’indimenticato chirurgo

L’area di circolazione denominata Piazza dell’Ospedale sarà intitolata al Dott. Bertrando Fochi, il compianto chirurgo nato a Cori e scomparso lo scorso 26 ottobre all’età di 92 anni, che profuse un impegno unico in favore del nosocomio corese. La Giunta Municipale di Cori ha approvato la delibera con cui si esprime la volontà dell’Amministrazione di ricordare anche ai futuri cittadini una figura che tanto si è adoperata per i coresi e per la loro struttura ospedaliera, tramutandola da infermeria/ospedale (quale era quando lo stesso chirurgo arrivò negli anni ’70) a vero ospedale moderno. “I meriti innegabili della trasformazione del nosocomio cittadino – si legge nella delibera – sono sicuramente dovuti all’abnegazione del compianto Dott. Fochi che, insieme al personale, ha saputo dare impulso e qualificazione ad una piccola struttura”.

A tal fine sarà richiesta deroga alla Prefettura trattandosi di intitolazione a persona deceduta da meno di dieci anni, ma distintasi per attività di particolare rilevanza e pregio per la cittadinanza di Cori.

L’iniziativa giunge a pochi giorni dalla presentazione, avvenuta in un gremito teatro comunale, del libro ‘Bertrando Fochi. L’uomo e il chirurgo: una vita ricca di insegnamenti’, scritto da Pietro Vitelli e pubblicato da Herald Editore. “Si è trattato di un bel pomeriggio, a tratti emozionante – così il Sindaco Mauro De Lillis -. Bertrando Fochi rappresenta un pezzo importante della nostra storia, che Pietro Vitelli con il suo libro ha raccontato e messo a disposizione anche delle nuove generazioni. Proprio in quell’occasione è nata l’idea di intitolare la piazza vicino all’ospedale al Dott. Fochi. L’idea ora si concretizza”.

Bertrando Fochi rappresenta infatti la storia dell’ospedale di Cori. È stato il medico-chirurgo con maggiore esperienza all’attivo, sempre pronto a intervenire, a dare un consiglio, a dire una parola di conforto. Per farsi operare da lui i pazienti venivano a Cori anche da molto lontano. Ma è anche colui che ha fatto diventare la struttura ospedaliera di Cori un vero ospedale moderno, che dopo il suo pensionamento è tornato pian piano ad essere un Punto di Primo Intervento. Egli ha solo potuto assistere inerme e da lontano al ridimensionamento del centro sanitario locale e ne ha sofferto molto.

Una biografia straordinaria quella di Bertrando Fochi che, orfano di madre a vent’anni, era emigrato in Libia col padre per sfuggire alle restrizioni del regime fascista. Laureatosi in Italia era tornato a Tripoli, esercitando la professione in condizioni difficili e facendo anche il medico condotto nel deserto libico. Rientrato in patria dopo la “cacciata” degli italiani dalla Libia, alla fine del colonialismo italiano e l’avvento al potere di Gheddafi, approdò a Cori professionalmente affermato.

 

 

 

 

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento