Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Diversità e pregiudizio – 5

Settembre 22
12:48 2010

La polarizzazione è l’estremizzazione ed estensione del giudizio negativo che presuppone un atteggiamento di condanna: se un rumeno stuprasse una donna, i non rumeni pregni di pregiudizi sarebbero portati a credere che tutti i rumeni siano degli stupratori; la differenziazione è la discriminazione indiretta esercitata nei confronti del gruppo estraneo per mezzo dell’esasperazione positiva delle caratteristiche del gruppo di appartenenza e la minimizzazione degli aspetti negativi: se un italiano fosse l’artefice di un furto, noi non diremmo che tutti gli italiani sono dei ladri, così come estendiamo l’etichetta di stupratori a tutti i rumeni ma, saremmo portati a pensare che ci siano delle differenze tra gli italiani onesti e quelli che invece non lo sono o che rubano, in questo caso. Lo “stigma” è, infine, una sorta di marchio, di segno distintivo della disapprovazione sociale che aiuta a identificare quegli individui che, in relazione al loro grado di devianza da un concetto di normalità culturalmente stabilito, vanno opportunisticamente discriminati in quanto portatori di una immoralità dovuta alla loro particolare categorizzazione sociale che è inassimilabile a quella della maggioranza. In sociologia, il concetto di “stigma” nasce per caratterizzare quei particolari comportamenti relazionali delle persone assunti in presenza di un handicap fisico o mentale, di una qualunque grave deformità o difformità, di anomalia. La parola è di origine greca, perché furono proprio i greci ad usarla per primi per denominare quei segni fisici riconducibili a presunte condizioni di amoralità. La sofferenza causata nello stigmatizzato in molti casi può diventare enorme dato che egli si trova nella condizione di scegliere fra due possibilità: 1) assumere realmente su di sé il marchio – fino a giungere alla totale identificazione – e far scaturire da ciò ogni suo approccio agli individui che lo stigmatizzano, per giustificarne le forme di discriminazione in virtù sia della comune appartenenza al gruppo sociale sia del desiderio di farsi accettare dagli altri; 2) isolarsi dal gruppo riufiutandolo, ma soprattutto facendone questa volta l’oggetto della propria avversione stigmatizzante. La chiusura verso l’altro o l’allontanamento dunque, non sono che l’altra faccia del rifiuto. (Continua)

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Luglio 2022
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”