Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

FARA MUSIC FESTIVAL Edizione 2022

Luglio 27
16:06 2022

FARA MUSIC FESTIVAL

Edizione 2022

Parco Cremonesi all’interno dell’Abbazia di Farfa

Back to the Past, It’s time to Jazz…

CONCERTI DAL 25 AL 31 LUGLIO

FARA MUSIC FESTIVAL 2022

 

Fara Music Festival 2022

Parco Cremonesi, Abbazia di Farfa

Ingresso 10 euro + prevendita

Inizio concerti ore 21:30

Biglietti disponibili su https://www.vivaticket.com/it

Abbonamento a tutti i concerti 50 euro + prevendita

  28 LUGLIO ORE 21:30

FABIO ZEPPETELLA QUARTET FEAT. FABRIZIO BOSSO

 Quello del 28 Luglio è uno degli appuntamenti immancabili per gli amanti del Jazz Mainstream. Il quartetto di Fabio Zeppetella, tra i Maestri assoluti della chitarra Jazz italiana, impreziosito dalla ritmica affidata a Greg Hutchinson, batterista tra i più stimati sulla scena mondiale e dal contrabbasso di Ares Tavolazzi, la storia del basso in Italia, incontra Fabrizio Bosso, vero fuoriclasse della Tromba Jazz. A chiudere il quintetto Roberto Tarenzi al pianoforte. Un nuovo progetto che nasce dalla collaborazione tra il chitarrista Fabio Zeppetella e il trombettista Fabrizio Bosso. Protagonista la musica inedita scritta dal chitarrista romano, con una forte connotazione jazz ma con lo sguardo rivolto anche al lirismo tipico della poetica compositiva di Zeppetella. Swing e Groove sono i fattori dominanti di questo progetto dove l’energia che si sprigiona ci riporta ai valori ed alla forza del vero Jazz.

Considerato uno dei chitarristi più attivi nella scena nazionale, Fabio Zeppetella ha collaborato con Kenny Wheeler, Lee Konitz, Tom Harrell, Enrico Rava, Paolo Fresu, Aldo Romano, Joey De Francesco, Roberto Gatto, Danilo Rea, Steve Grossman, Javier Girotto, Nicola Stilo, Stefano Bollani, Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso, Gegè Telesforo, Stefano Di Battista, Maurizio Giammarco, Gianluca Petrella, Fabrizio Sferra, Ares Tavolazzi, Ramberto Ciammarughi, Heyn Van De Geyn, Emmanuel Bex. Altrettanto numerosi le collaborazioni nel panorama jazz di Fabrizio Bosso che lo vendono negli ultimi 20 anni al fianco di Dee Dee Bridgewater, Dianne Reeves, Rita Marcotulli, Stefano Di Battista, Enrico Rava, Furio di Castri, Rosario Bonaccorso. Non mancano le partecipazioni, come solista, a progetti orchestrali guidati da direttori eccellenti come Wayne Marshall, Maria Schneider, Ryan Truesdell.

Nel pop sono molti i nomi illustri che hanno voluto il suono della tromba di Fabrizio Bosso ad impreziosire la loro musica, come Sergio Cammariere, al quale Fabrizio deve la sua prima apparizione al Festival di Sanremo. A Sanremo Fabrizio torna diverse volte anche con altri artisti: nel 2009 con Simona Molinari (“Egocentrica”), nel 2011 con Raphael Gualazzi, che si aggiudica la vittoria della categoria giovani con il brano “Follia D’Amore”, nel 2012 con Nina Zilli (“Per Sempre”), con la quale realizza l’anno seguente il tour “We Love You – Jazz’n Soul”, e poi nuovamente con Raphael Gualazzi nel 2013. Inoltre, troviamo l’inconfondibile suono della sua tromba nei dischi di Renato Zero, Zucchero, Tiziano Ferro, Joe Barbieri, Claudio Baglioni e Franco Califano, con il quale si ricorda anche una performance dal vivo di “E la Chiamano Estate”, nel popolare programma televisivo “Domenica In” nel 2009. Nel 2011, per il primo album in duo con Julian Oliver Mazzariello “Tandem”, Bosso invita due ospiti d’eccezione: Fabio Concato con la sua “Gigi” e Fiorella Mannoia per interpretare “Roma Nun Fa la Stupida Stasera”.

 29 LUGLIO ORE 22:30

OMER KLEIN

 Altra prima assoluta per il Fara Music Festival è quella del Piano Solo di Omer Klein, musicista e compositore israeliano, capace di mescolare spunti mediorientali, con i colori classici del jazz contemporaneo. Definito come una “Star internazionale” dal Der Spiegel, nel 2018 ha ottenuto il premio ECHO (Grammy tedesco) per il suo album Sleepwalkers. Il “New York Times” ha definito la sua musica “senza confini” per la sua natura “originale, emozionante e altamente personale”. Omer Klein, Steinway & Sons Artist Roster, nasce nel 1982 a Netanya, in Israele. È figlio di genitori israeliani e nipote di immigrati provenienti da Tunisia, Libia e Ungheria. Ha studiato alla Thelma Yellin High School of the Arts di Givatayim, prima di trasferirsi negli Stati Uniti dove ha ricevuto una borsa di studio dal New England Conservatory di Boston, studiando tra gli altri con Danilo Perez, Ran Blake, Fred Hersch e pianoforte classico con Alexander Korsantia.

Si è esibito come solista e leader del Omer Klein Trio al North Sea Jazz Festival, Nice Jazz Festival, Jazz at Lincoln Center, Queen Elizabeth Hall di Londra, Swing Hall Tokyo, Elbphilharmonie, Alte Oper Frankfurt, Bremen Musikfest, Dresdner Musikfestspiele, Schleswig-Holstein Musik Festival. Nel 2021 è uscito il suo 9° Album, Personal Belongings, realizzato in piena pandemia, durante il lockdown. “In questo progetto si percepisce come Klein abbia ereditato da Danilo Perez la brillantezza e vivacità di tocco, soprattutto quando supportato da un’adeguata base ritmica e da Fred Hersch una certa vena romantica e riflessiva, più avvertibile nelle prove condotte in piano solo”. (remusic.it)

Il concerto è realizzato in collaborazione con l’Ufficio Culturale Ambasciata di Israele – Roma.

 30 LUGLIO ORE 21:30

STEFANO DI BATTISTA “MORRICONE STORIES”

“Morricone Stories” è l’ultimo Album che vede protagonista una delle stelle del Jazz italiano più luminose sulla scena internazionale, quella del Sassofonista Stefano Di Battista, ospite del Fara Music Festival, Sabato 30 Luglio. Un matrimonio perfetto tra jazz e una selezione tra le oltre 500 colonne sonore morriconiane: da film come “C’era una volta in America”, “Il buono, il brutto e il cattivo”, “The Mission” e “Veruschka” fino al brano “Flora” che il Maestro scrisse proprio a Di Battista.

La musica di Morricone significa esaltazione di tracce melodiche spesso fortemente emozionali, in una trama di armonie intelligenti, ed è esattamente quello che fa il jazz, e ancora di più quello che fa uno come Stefano Di Battista, che con i temi del Maestro gioca come se fossero materia magica, sostanza di quella speciale e misteriosa zona della musica che ci riempie quasi inspiegabilmente l’anima.

La tracklist scelta per il disco mostra quanto non sia necessario attingere unicamente ai colossi dell’immaginario cinematografico per entrare nell’universo morriconiano: Stefano ha voluto includere temi marginali, o meglio film marginali oppure dimenticati come Veruschka e Cosa avete fatto a Solange?. Un repertorio ancora tutto da scoprire, per ricordare che al di là delle celebrità Morricone di film ne ha fatti più di 500.

Con una carriera parallela tra l’Italia e la Francia, Stefano Di Battista ha collaborato con grandi nomi del panorama nazionale e internazionale, tra cui Michel Petrucciani, Elvin Jones, Jacky Terrasson, Jimmy Cobb, Richard Bona, Claudio Baglioni, Renato Zero, Fabrizio Bosso, Flavio Boltro, Rita Marcotulli, Baptiste Trotignon, Aldo Romano, Michel Benita, Adriano Celentano, Jovanotti, Tiromancino. Noto è anche il suo duo con la cantante, e moglie, Nicky Nicolai.

 Line-up

Stefano Di Battista, sax

Andrea Rea, pianoforte

Daniele Sorrentino, contrabbasso

Luigi Del Prete, batteria

  

31 LUGLIO ORE 21:30

ROBERTO GATTO X-OVERSEAS

 A chiudere i concerti di Luglio del Fara Music Festival, Roberto Gatto “X-OVERSEAS”, ovvero la nuova avventura musicale per il batterista romano (a dimostrazione del suo stato di grazia dal punto di vista creativo) con una formazione inedita ed originale! Un progetto – “Cross – Overseas” – che si muove senza limiti tra Jazz, Elettronica, Musica Brasiliana, Rock. “Per questa prossima estate ho il piacere di presentare questa nuova avventura in compagnia di musicisti fantastici, ho sempre amato le scommesse e anche in questo caso rinnoverò la passione che mi spinge verso nuovi orizzonti, umani e musicali. Fanno parte di questo gruppo: il sensazionale chitarrista olandese Reinier Baas tra i musicisti più stimati della nuova generazione jazz europea.

Alfonso Santimone, pianista e grande forza creativa, già prezioso compagno in un’altra riuscita scommessa con PerfecTrio ma la vera novità per il pubblico italiano è sicuramente rappresentata dalla presenza di Frederico Heliodoro, straordinario bassista e compositore brasiliano già collaboratore di Kurt Rosenwinkel nel gruppo “Caipi”. Mi ha fatto molto piacere ricevere da parte di tutti, manifestazioni di grande entusiasmo all’idea di trovarci insieme per condividere questo nuovo progetto, che si muoverà in molteplici direzioni: le composizioni originali, l’improvvisazione, la tradizione, l’ignoto. A presto…”

Line-up

Roberto Gatto – Batteria

Nir Felder – Chitarra

Alfonso Santimone – Piano, Fender Rhodes, Elettronica

Frederico Heliodoro – Basso

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Novembre 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”