Notizie in Controluce

Festival “GIANICOLO IN MUSICA 2019”

 Ultime Notizie

Festival “GIANICOLO IN MUSICA 2019”

Festival “GIANICOLO IN MUSICA 2019”
02 Luglio
14:28 2019

Festival “GIANICOLO IN MUSICA 2019”

III edizione

08 Giugno – 22 Settembre  2019

 

Piazzale Garibaldi 1, Gianicolo – Roma

orario 19:00 – 02:00

Infoline cell. 331.7098854 – email gianicoloinmusica@gmail.com

www.ilgianicolo.it

 

Al via la terza edizione del Festival “GIANICOLO IN MUSICA 2019” nell’ambito dell’Estate Romana in una location straordinaria, la terrazza più esclusiva di Roma con una vista ineguagliabile sulla Città Eterna, nella splendida cornice di Piazza Garibaldi al Gianicolo. Uno dei luoghi più belli, suggestivi e rappresentativi della capitale ospiterà una manifestazione ricca di appuntamenti musicali ed eventi culturali.

L’Ass.ne Culturale “Roma Musica e Cultura” e il Direttore Artistico e Organizzatore Giuseppe CORETTI ancora una volta si avvarranno della collaborazione per la rassegna Jazz, del grande batterista di chiara fama internazionale Roberto GATTO, che ha invitato sul palco alcuni tra i più importanti artisti italiani e internazionali, da Rick Margitza a Bebo Ferra, a Rita Marcotulli a Dave Binney, da Nate Wood a Michael Rosen, da Flavio Boltro a Tollak, dai Quintorigo a Johnny O’Neal, da Rosario Giuliani a Giovanni Tommaso, Peter Bernstein, Antonello Salis, Gegè Munari, Maurizio Giammarco e altri ancora.

Continua anche quest’anno la collaborazione con il Saint Louis College of Music, istituzione di alta formazione artistica musicale e storica scuola di musica da cui emergono i nuovi talenti della musica italiana che presenterà, tra gli altri, il 14 giugno i Saint Louis D.O.C. in concerto con la special guest Tollak. Il Jazz non sarà l’unico protagonista della manifestazione che spazierà tra vari differenti stili musicali, dal Soul al Blues, dallo Swing alle appassionate serate danzanti di Tango e Milonga, fino alla canzone d’autore.

 

Dopo il successo dell’estate scorsa, sono molto orgoglioso di ritrovarmi ancora una volta alla direzione artistica di Gianicolo in Jazz, all’interno di Gianicolo in Musica”, afferma Roberto GATTO che ha inaugurato l’8 giugno la manifestazione esibendosi con il suo quartetto e il sax di Rick Margitza come special guest. “Anche quest’anno abbiamo voluto proporre un programma vario ed equilibrato che attraversi diverse generazioni di musicisti e stili espressivi. Si spazierà dalla musica della tradizione al jazz nelle sue forme più contemporanee, ma soprattutto sarà una vetrina per numerosi giovani talenti che, con i loro gruppi, presenteranno le loro nuove proposte. Vedremo quindi alternarsi sul palco artisti italiani e stranieri di fama internazionale accanto ai giovani musicisti emergenti, nella convinzione che la musica sia un linguaggio trasversale capace di unire e far convivere ispirazioni, idee, sentimenti in un’unica armonia. 

Il cartellone sarà ricco di appuntamenti da non perdere: Gianicolo in Jazz vuole essere un luogo d’incontro, dove ascoltare buona musica, conoscere i nuovi talenti e riscoprire quel senso di appartenenza a una comunità, una jazz comunity intesa nel suo senso più ampio, che rischia di andare perduto in questi tempi di estremo individualismo. E per questo mi sento di ringraziare il pubblico che ci segue con passione e tutti i miei colleghi musicisti che hanno partecipato e che parteciperanno quest’anno alla seconda edizione della manifestazione per l’impegno e la dedizione con la quale alimentano, ogni giorno, l’amore per la musica”. 

 

L’organizzatore Giuseppe CORETTI dichiara “Il resto della rassegna sarà divisa tra musica etnica, blues, soul e funky con artisti di ottimo livello, questo per accontentare i vari tipi di pubblico, ma ospiteremo anche serate teatrali e di tango e milonga. 

Tra gli ospiti Giulio Todrani e gli Alansoul (papà della cantante Giorgia), due serate con Rodolfo Laganà a luglio, tre serate con Alessandro Di Carlo ad agosto ancora Marco Rinalduzzi, Mario Donatone con super ospiti, Fulvio Tomaino, Mark Hanna e altri ancora. 

Vogliamo creare una manifestazione fruibile a tutti i cittadini romani in una delle piazze più belle e rappresentative di Roma in cui ognuno possa trovare momenti di suo gradimento.”

 

L’accesso agli spettacoli sarà a INGRESSO LIBERO, ad esclusione di alcuni che avranno un biglietto e saranno indicati tempestivamente sul sito e su tutti i canali mediatici.

L’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

 

PROGRAMMA LUGLIO 2019

 

Martedì 2 luglio ore 21,30 WALTER RICCI TRIO

Walter Ricci, piano e voce – Daniele Sorrentino, contrabbasso – Lorenzo Tucci, batteria

Classe 1989 cresce e si forma con l’ascolto di ogni genere di musica ma, fin da giovanissimo, è il jazz in tutte le sue declinazioni ad incuriosirlo ed appassionarlo. Nel 2006 vince il “Premio Nazionale Massimo Urbani” e la sua carriera ha definitivamente inizio. Grazie soprattutto al suo talento ma anche da incontri fortunati come quello con il trombettista Fabrizio Bosso, il sassofonista Stefano Di Battista e Pippo Baudo, viene all’attenzione del grande pubblico in “Domenica In” dove viene chiamato come vocalist dell’orchestra diretta da Pippo Caruso. Verrà accompagnato da Daniele Sorrentino al contrabbasso e Lorenzo Tucci batteria.

SEGUIRA’ JAM

 

Mercoledì 3 luglio ore 21,30  ARDECORE

Gruppo che ha recuperato la tradizione folk popolare romanesca restituendole una nuova veste sonora ed interpretativa nell’arco dei 4 album dati alla luce dal 2005 ad oggi (premio Tenco 2007).

Ultimamente hanno accantonato la composizione originale, ormai divenuta troppo inflazionata, tornando come agli inizi, sulla reinterpretazione degli episodi meno conosciuti della cultura musicale di Roma, rivisitandoli con arrangiamenti che li mutano radicalmente in una forma che guarda al passato pur mantenendo quell’ approccio avanguardista che ha reso unico lo stile del gruppo.

 

 

Giovedi 4 luglio ore 21,30  Rocking The Stones

Mario Biagini voce, armonica – Luca Biagini, batteria – Alberto Biasin, basso – Cristiano Sacchi, chitarra – Fabio Maccheroni, voce, chitarra – Marco Fagiolo, tastiere

I Rocking The Stones sono attivi da quattro anni nei club più importanti di Roma e non solo. Il repertorio attraversa l’intera produzione dei Rolling Stones con un sound mirato soprattutto alle atmosfere live del periodo 69-74.

Luglio per i Rolling Stones ha sempre rappresentato la svolta con il mitico concetto di Hyde Park. Ma lo è anche per i RTS: Il 4 luglio, giorno del compleanno del fondatore del gruppo, Mario Biagini, la band è sempre stata sul palco, anche stavolta quindi si tratterà di un concerto straordinario, con i pezzi più bollenti dei Rolling Stones, compresa la scaletta di Hyde Park.

 

Venerdi 5 luglio ore 21,30  Katia Rizzo & Retrò Band

Katia Rizzo, Voce Leader e Attrice – Luigi Maio, piano e cori – Giuseppe Mangiaracina, Basso e cori – Piero Pierantozzi, Batteria – Tommaso Costantini, Sax e cori –  Ballerine: Chiara Pacchiotti e Lorena Noce

 

Non un semplice concerto ma un vero e proprio spettacolo dove verrete catapultati negli anni 60, 70, gli anni d’oro della nostra cultura musicale italiana. Spettacolo correlato da monologhi interpretati da Katia Rizzo e scritti dal comico Gianluca Giugliarelli e l’attore Stefano Fresi. Progetto attivo da Dieci anni, vi riporterà indietro nel tempo..con le hit piu’ famose che hanno fatto la storia della Musica Italiana. Per finire ci saranno dei medley ballabili coreografati dalle ballerine Chiara pacchiotti e Lorena Noce.

 

Sabato 6 luglio ore 21,30  Fulvio Tomaino Band

Fulvio Tomaino, voce – Luca Casagrande, chitarra – Francesco Puglisi, basso – Aidan Zammit, piano e tastiere – Carlo Micheli, sax – Luca Trolli, batteria  

Cori: Roberta Orrù, Nicola Gargaglia, Sunny Terranova

 

La Fulvio Tomaino band è formata da alcuni dei più talentuosi musicisti italiani, ed è fortemente influenzata dalla grande Soul music che dagli anni ‘60 agli anni ‘80 ha influenzato la scena musicale mondiale. I brani del repertorio tributano i grandi artisti di quell’epoca, da Stevie Wonder a Marvin Gaye, da James Ingram a John Cleary, Hall & Oates, ed ancora Huey Lewis, Al Jarreau Bill Champlin, Donald Fagen e molti altri.

Fulvio Tomaino, cantante dotato di grande tecnica e dalla voce soulful è considerato uno dei più talentuosi cantanti di musica nera europei.

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento