Notizie in Controluce

FESTIVAL UN ORGANO PER ROMA 2019

 Ultime Notizie

FESTIVAL UN ORGANO PER ROMA 2019

FESTIVAL  UN ORGANO PER ROMA 2019
febbraio 11
11:36 2019

Dal 16 febbraio al 10 maggio sei gli appuntamenti a Roma nella Sala Accademica del Conservatorio Santa Cecilia (via dei Greci 18) e nella Basilica dei Santi Cosma e Damiano (via dei Fori Imperiali 1) – tutti a ingresso gratuito – per la sesta edizione del Festival “Un Organo per Roma” ideato da Giorgio Carnini e promosso dalla Camerata Italica in collaborazione con l’Accademia Filarmonica Romana, il Conservatorio Santa Cecilia, l’Istituzione Universitaria dei Concerti, e da quest’anno l’Associazione Nuova Consonanza (anche in virtù delle numerose prime esecuzioni in programma) e con il patrocinio della Dante Alighieri e dell’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo.

 

Il progetto Un organo per Roma non è solo un festival ma anche e soprattutto un movimento di opinione a cui da diversi anni gli artisti che gratuitamente prestano la loro opera, ed il pubblico stesso, partecipano per sollevare il problema della mancanza nella Capitale di un vero organo nel suo principale sito concertistico, l’Auditorium del Parco della Musica.

 

L’inaugurazione sabato 16 febbraio (ore 19, Conservatorio) sarà affidata alla Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri diretta dal Magg. Massimiliano Ciafrei, che torna al Festival, questa volta con alcuni “esperimenti” che potrebbero sembrare azzardati, come l’esecuzione del Concerto in sol minore di Poulenc, in cui l’organo dialoga non con gli archi, ma con flauti, clarinetti, ottoni, con tutta una banda!

 

La rassegna di quest’anno presenta, accanto ai programmi più innovativi, come l’insolito abbinamento di due contrabbassi con l’organo (2 marzo, Conservatorio) ‒ in cui saranno rivisitati due celebri e divertenti brani del Maestro per eccellenza del contrabbasso, Giovanni Bottesini, vissuto nel XIX secolo ‒, anche un classico, l’integrale delle Sonate di Mendelssohn, che ascolteremo assieme ad alcune sue composizioni per soli e coro. I due appuntamenti dedicati a Mendelssohn (il 6 aprile e il 10 maggio) si terranno, anziché nella sede storica della Sala Accademica del Conservatorio Santa Cecilia, nell’antica Basilica dei Santi Cosma e Damiano, che  ha un’eccezionale acustica e ormai da qualche anno ospita alcuni degli eventi del festival.

 

Alla fine dell’Ottocento la musica d’organo nelle chiese ‒ soprattutto in Italia ‒ era contaminata dal melodramma a tal punto che persino nel momento dell’Elevazione non era inusuale ascoltare marcette e arie d’opera. Fu dunque necessario procedere ad una pulitura, una “purificazione” del repertorio liturgico. Così nacque la riforma ceciliana, qui testimoniata dal concerto (13 aprile, Conservatorio) dedicato all’organo in Italia, in cui si ascolteranno brani “riformati” accanto a composizioni contemporanee.

 

Il 4 maggio il Conservatorio ospiterà Mi Buenos Aires perdido: la doppia nostalgia, un omaggio alla memoria di Luis Bacalov, in cui l’organo, assieme ad un vero complesso tipico, si cimenterà con stilemi propri del tango. Oltre alla Suite Baires 1 di Bacalov ascolteremo in prima esecuzione assoluta il melologo che dà il titolo alla serata, recitato da Andrea Giordana su testo di Cesare Mazzonis, musica di Giorgio Carnini.

 

In sintesi: un organo che non segue i soliti percorsi, ma che si apre ad un fare musicale più universale. Non strumento misterioso per un ascolto riservato a pochi eletti, ma veicolo di “affetti” comuni al grande pubblico. Una voce che speriamo presto possa essere ascoltata anche nel santuario cittadino della musica, che dovrebbe esserle naturale alloggio: l’Auditorium Parco della Musica.

 

I luoghi del Festival:

Conservatorio Santa Cecilia (via dei Greci 18) concerti alle ore 19

Basilica dei Santi Cosma e Damiano (via dei Fori Imperiali 1) concerti alle ore 18

 

INGRESSO GRATUITO

 

Info : 06/3610051/52, 06/36096720

Ufficio Stampa

Camerata Italica: Rosetta Russo   e-mail: rosetta.russo@outlook.com

Accademia Filarmonica Romana: Sara Ciccarelli  Tel. 339/7097061 

E-mail: uff.stampa@filarmonicaromana.org

Istituzione Universitaria dei Concerti: Mauro Mariani  tel. 335/5725816

m.mariani.roma@gmail.com

 

 

:::::::::::::::::::::::::::::

 IL PROGRAMMA

 

sabato 16 febbraio ore 19

Conservatorio di Santa Cecilia, Sala Accademica

A volte ritornano. La Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri

Un’eccellenza italiana nel mondo in dialogo con l’organo

 

Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri

Federico Vallini, Paolo Violini, Giorgio Carnini organo

Magg. Massimiliano Ciafrei direttore

 

Johann Sebastian Bach

Preludio e fuga con corale di Albert

dal Preludio n. 4 del Clavicembalo ben temperato e dalla Fuga in sol minore BWV 534

(trascrizione per banda di V. Borgia)

 

Alexandre Guilmant

Finale

(Terzo tempo dalla Sonata in re minore op. 42 n. 1 per organo)

 

Paolo Violini

Redenzione per organo e percussioni*

Sostenuto-Andante misterioso-Maestoso

 

Camille Saint-Saëns

Maestoso finale

(Quarto  tempo dalla Sinfonia n. 3 op. 78)

(trascrizione per organo e banda di P. Violini)

 

Eugène Gigout

Grand Choeur dialogué

(trascrizione per organo, ottoni e percussioni di A. Becket)

 

Francis Poulenc

Concerto in sol minore FP 93

(trascrizione per organo, banda e timpani di A. Sarcina)

 

 

sabato 2 marzo ore 19

Conservatorio Santa Cecilia, Sala Accademica

L’organo visita i bassi

Divertimento per organo e due contrabbassi

 

Daniele Rossi organo

Camilo Calarco, Gerardo Scaglione contrabbasso

con la partecipazione di Sebastian Zagame violino

 

Giuseppe Verdi

Preludio da La Traviata per organo

 

Paolo Sperati

Offertorio in mi bemolle maggiore da Aida di G. Verdi per organo

 

Angelo Bruzzese

Nel blu per due contrabbassi*

 

Giovanni Bottesini

Passione amorosa per due contrabbassi e organo

(trascrizione di A. Bruzzese)

 

Vincenzo Petrali

Adagio per l’Elevazione in la bemolle maggiore per organo

 

Gioachino Rossini

La Danza. Tarantella napoletana per organo op.104

 

Giovanni Bottesini

Gran duo concertante

versione per violino, contrabbasso e organo

(trascrizione di A. Bruzzese)

 

 

sabato 6 aprile ore 18

Basilica dei Santi Cosma e Damiano, via dei Fori Imperiali 1

Mendelssohn e lo stile italiano: Sonate e Mottetti I

 

Alberto Pavoni, Cristiano Accardi, Olga Di Ilio organo

Galina Ovchinnikova soprano

Federica Paganini mezzosoprano

Sandro De Blasio violoncello

Ensemble Vocale Thesaurus

Alberto Galletti direttore

 

Felix Mendelssohn-Bartholdy

Sonata in do minore per organo op. 65 n. 2

Adspice Domine da Vespergesang per coro maschile, organo e violoncello op. 121

 Jauchzet dem Herren, alle Welt (Salmo 100) per coro a cappella

 Herr, wir trau’n auf deine Güte Inno per contralto, coro e organo op. 96 n. 3

 Sonata in re maggiore per organo op. 65 n. 5

 Hör mein Bitten Inno per soprano, coro e organo MWV B49

 Sonata in fa minore per organo op. 65 n. 1

  

sabato 13 aprile ore 19

Conservatorio Santa Cecilia, Sala Accademica

L’organo ceciliano e l’organo contemporaneo italiano

Dall’organo “purificato” all’organo eclettico contemporaneo

 

Aurelio Iacolenna, Giamila Berrè organo

Mauro Marcaccio, Lorenzo Capitani tromba

Federica Tuccillo contralto

Gianfranco Vozza, Yuri Vallario percussioni

Coro Polifonico “Città di Subiaco”

Stefano Quaresima direttore

 

Lorenzo Perosi

Kyrie dalla Missa Secunda Pontificalis per coro e organo

 

Giamila Berrè

Edith per organo

 

Elisabetta Capurso

Sezioni per organo

 

Aurelio Iacolenna

Festivo su un Salve Regina per due trombe e organo dalla Suite Breve

 

Luigi Bottazzo

Elegia op. 315 per organo

 

Aurelio Iacolenna

Fantasia super Dies irae da Tre Pezzi su temi gregoriani

 

Lorenzo Perosi

Sanctus dalla Missa Secunda Pontificalis per coro e organo

 

Sara Torquati

Genesi I per organo

 

Gianluca Ruggeri

Oversea lullabies versione per voce, organo e percussioni*

 

Franco Vittadini

Presepio di Greccio per organo

 

Aurelio Iacolenna

Lejanía per due trombe e organo dalla Suite Breve (2001)

 

Lorenzo Perosi

Gloria dalla Missa Secunda Pontificalis per coro e organo

 

 

sabato 4 maggio ore 19

Conservatorio Santa Cecilia, Sala Accademica

‘Mi Buenos Aires perdido’: la doppia nostalgia

In ricordo di Luis Bacalov

 

Andrea Giordana voce recitante

Angelo Bruzzese organo

Grupo de tango El Malandrín

Mariano Navone bandoneon, Alessia Rorato pianoforte, Melody Quinteros violino, Camila Sánchez viola, Mauro Tedesco contrabbasso e la partecipazione straordinaria di Ignacio Mena violoncello

Giorgio Carnini pianoforte e concertazione

Marina Rivera visual designer

 

Luis Bacalov

Suite Baires 1 versione per pianoforte, organo e archi

 

Astor Piazzolla

Bando per complesso di tango

 

Giorgio Carnini

Mi Buenos Aires perdido melologo su testo di Cesare Mazzonis*

 

 

venerdì 10 maggio ore 19

Basilica dei Santi Cosma e Damiano, via dei Fori Imperiali 1

Mendelssohn e lo stile italiano: Sonate e Mottetti II

Olga Di Ilio, Alessandra Ciccaglioni, Alberto Pavoni organo

Coro Accademia Vocale Romana

Lorenzo Macrì direttore

 

Felix Mendelssohn-Bartholdy

Sonata in re minore per organo op. 65 n. 6

 

Dai Tre mottetti per coro femminile e organo op. 39

Veni Domine

Laudate pueri

 

Sonata in la maggiore per organo op. 65 n. 3

 

Dai Tre mottetti per coro femminile e organo op. 39

Surrexit Pastor bonus

 

Sonata in si bemolle maggiore per organo op. 65 n. 4

 

 * prima esecuzione assoluta

** prima esecuzione italiana

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento