Notizie in Controluce

“FOLLOWER” a Bologna (24 feb) e Messina (3-4 mar)

 Ultime Notizie

“FOLLOWER” a Bologna (24 feb) e Messina (3-4 mar)

“FOLLOWER” a Bologna (24 feb) e Messina (3-4 mar)
febbraio 13
15:24 2018

FOLLOWER
a BOLOGNA (24 febbraio) e MESSINA (3-4 marzo)
Nina prosegue la sua ricerca a Camere d’aria di Bologna e al Teatro dei Naviganti di Messina

Progetto vincitore della RESIDENZA TEATRO STUDIO UNO 2016-17

Dall’autore Premio Internazionale Flaiano under 30
Premio Oddone Cappellino
Premio Europeo di drammaturgia
Premio speciale CTAS under 35
Premio Matilde di Canossa-La Corte Ospitale

TRAILER #1: https://www.youtube.com/watch?v=hgCxU08R7dQ&t=3s
TRAILER #2: https://www.youtube.com/watch?v=A2fGZOX9NQk
TRAILER #3: https://www.youtube.com/watch?v=qFUeOOktE-c&t=9s

scritto e diretto da Pietro Dattola
con Flavia Germana de Lipsis
elementi di scena Alessandro Marrone
una produzione DoveComeQuando / Festival Inventaria
residenza artistica Teatro Studio Uno (Roma)

Seppellisci i ricordi, Nina.
Non seminarli.

“Follower è il quadro di una società e di un modo di comunicare in cambiamento. (…) Se condividere è il nuovo verbo dell’era digitale, quanto condividiamo realmente con noi stessi?” – PERSINSALA.IT

“Un testo interessante e attuale (…) Una straordinaria Flavia Germana de Lipsis” – FOURZINE.IT

“Follower si fonda e si regge su un testo originale ed estremamente attuale, capace di stimolare sorrisi ma anche pensieri al limite dell’ansiogeno nel momento in cui si prende consapevolezza della situazione reale. (…) Il bisogno di attenzioni e la paura del distacco appaiono ancora più duri oggi, nella nostra epoca social.”- SALTINARIA.IT

“Uno spettacolo molto attuale, in grado di raccontare con estrema semplicità la complessità di un mondo che diventa, per fortuna o per disgrazia, sempre più innovativo.” – RECENSITO.NET

FOLLOWER

E se, tramite un’app, potessi essere seguito nella vita reale, anziché semplicemente sullo schermo?
Se un tuo follower potesse realmente seguirti per tutta la giornata, restando invisibile e anonimo, e osservarti mentre prepari la colazione, vai al lavoro o incontri degli amici?
Prova nuove sensazioni, rendi più eccitante la tua giornata, aggiungi un pizzico di magia al tran-tran quotidiano, acquista una nuova prospettiva sulla vita, apri il tuo mondo agli altri, dai un nuovo significato alla tua esistenza, afferma la tua presenza!
Diventa il centro del mondo di qualcun altro. Scarica l’app e iscriviti subito. Se ricevi la notifica significa che qualcuno vuole seguirti! Per tutto il giorno, dalle 10:00 alle 20:00, il tuo follower ignoto riceverà da me alcune tue fotografie e la tua posizione GPS. Tutti gli altri dati resteranno confidenziali. Parola di app.
Fatti seguire!

Cosa rende così difficile il distacco da una persona amata? Quanto può essere difficile dire addio?
Nina è ancorata a una storia con Pietro che non le appartiene più. Farebbe di tutto per riaverla indietro. Perché un rapporto funzioni, occorre mantenere le giuste distanze. Quelle tra Pietro e Nina sono ormai abissali e ci sono casi in cui, se vieni bloccato nella vita reale, è per sempre.
Ma ora c’è un’app, Follower, con cui Nina crede di poterle accorciare. Non appena si convincerà che il suo follower potrebbe essere Pietro, Nina farà di tutto per rivederlo ancora una volta.

La linea d’indagine sviluppata in Follower è duplice.
Da un parte, quali motivi personali o quali dinamiche sociali potrebbero spingerci a decidere di seguire o di farci seguire? Se sapessimo di trovarci sotto lo sguardo altrui, il nostro comportamento sarebbe lo stesso di sempre? Chi ci conosce, ci riconoscerebbe? Quanto, da seguiti, ci trasformeremmo in “inseguitori” del consenso altrui? Fino a pochi anni fa bisognava apparire per essere qualcuno. Oggi bisogna farsi osservare semplicemente per essere. Oggi viviamo se, e finché, siamo osservati.
Dall’altra, il cuore battente di Follower è il tema del distacco. Staccarsi, accettare l’addio, la solitudine, l’indifferenza altrui, è un rischio. Se da un lato – tra i mille usi, più o meno leciti, accennati nell’opera – l’app si propone principalmente come moderno surrogato di un rapporto reale, dall’altra offre la possibilità di rievocare una presenza ormai impossibile, rischiando di ostacolare l’elaborazione del dolore, la crescita della persona, in nome di una consolazione nel migliore dei casi illusoria. Piccolo bene, grande male.
L’ambito semantico della parola “seguire” (follow, appunto) viene allora esplorato in tutte le sue accezioni. Seguire una persona in senso fisico ma anche metaforico; come sinonimo di dipendere da e come contrario di lasciar andare.

Informazioni su: http://www.dovecomequando.net/follower.htm

BOLOGNA | CAMERE D’ARIA, via Guelfa 40/4

sabato 24 febbraio, ore 21.00

Prenotazioni e accrediti
339 617 1306 | cameredariainfo@gmail.com

MESSINA | TEATRO DEI NAVIGANTI / MAGAZZINI DEL SALE, via del Santo 67

sabato 3 e domenica 4 marzo, ore 21.00

Prenotazioni e accrediti
339 50.35.152 | info@teatrodeinaviganti.it

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930