Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

 FONDAZIONE MINOPRIO – FILOSOFARTI ESTATE LIVE SI CHIUDE AL MAGA

Giugno 22
14:06 2021
05 Manifestio filosofarti (2)

CONCERTO NARRANTE DI ZEBO CON STRUMENTI D’EPOCA

Davvero eccezionale l’ultimo appuntamento del programma di Filosofarti 2021, che ha ripreso live le sue proposte culturali che si chiudono domenica 27 giugno alle ore 18.00 con un evento unico: si tratta infatti di un “Concerto Narrante” con strumenti d’epoca che rievocano un episodio quattrocentesco: il naufragio della Querina – della volta che i Veneziani giunsero alle isole Lofoten

 Nel 1431, una nave veneziana, la Querina, parte dall’isola di Creta, allora un dominio di quella

che verrà chiamata “La Serenissima” con destinazione le Fiandre. Al comando

dell’imbarcazione c’è Pietro Querini, discendente di una delle famiglie che governarono

Venezia per 150 anni. Dopo aver stivato la nave di vino e legname pregiato, la Querina fa

rotta verso occidente fino a raggiungere l’Atlantico; è nell’oceano che inizia un’avventura

che porterà l’equipaggio al naufragio, all’abbandono della nave e a sofferenze terribili.

I superstiti arriveranno stremati fino ad un piccolo isolotto dove, dopo molte peripezie,

saranno tratti in salvo, accolti e sfamati da un villaggio di pescatori norvegesi.

Da questo villaggio riporteranno in Italia lo stoccafisso che sarà così per la prima volta

conosciuto dai Veneziani.

Questa storia ci arriva attraverso due resoconti originali che furono scritti da alcuni dei

sopravvissuti al loro ritorno a Venezia: il primo scritto dal capitano e armatore Pietro Querini,

il secondo dallo scrivano Nicolò de Michiele e dal consigliere di bordo Cristofalo Fioravante.

Lo spettacolo racconta il viaggio incrociando i due punti di vista dei narratori; de MIchiele e

Fioravante concentrano il loro ricordo sul naufragio, sul vento ed il mare vissuti come nemici

quasi personificati, Querini invece si concentra sull’aspetto spirituale di salvezza. Entrambi i

racconti però concordano sull’influenza che, nelle vite dei sopravvissuti, ebbe l’incontro coi

pescatori norvegesi che li salvarono. Uomini abituati all’opulenza e ai costumi veneziani si

trovarono in una società dove non esistevano il denaro, la violenza e il senso del pudore.

Ebbero a dire che “sembrava d’esser stati accolti nel primo circolo del Paradiso”.

L’operazione culturale con i concerti narranti porta ad ampliare la quantità di pubblico interessata a manifestazione concertistiche e artistiche in generale

attraendo  chi non frequenta i soliti circuiti.

attraverso l’uso di ciò che è universalmente comprensibile ovvero la narrazione di una storia. Chiunque ascoltando un racconto può comprendere la sua struttura, i suoi affetti (tutta la gamma delle emozioni) ed entrare in empatia con esso. Il parallelo fra la storia narrata, la musica e l’immagine permette al pubblico di attuare quella comprensione.

Esecutori

Giorgio Leonida Tosi: violino, viella, voce, direzione

Alice Rossi: soprano

Candice Carmalt: contralto

Vincenzo Di Donato: tenore

Renato Cadel: basso

Josè Manuel Fernandez Bravo: cornetto, flauti, percussioni

Alessia Travaglini: viola da gamba

Lucio Paolo Testi: bombarda, fagotto, flauti

Ninon Dusollier: dulciana

Valeria Zanolin: attrice

 

E’ preferibile la prenotazione in www.filosofarti.it ma è possibile l’accesso anche il giorno stesso.

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Febbraio 2023
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”