Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Gaza: Save the Children, Malala Yousafzai dona 150.000 dollari per sostenere i bambini e le famiglie della Striscia

Maggio 27
18:21 2021

Gaza: Save the Children, Malala Yousafzai dona 150.000 dollari per sostenere i bambini e le famiglie della Striscia nel momento della ricostruzione, dopo le violenze delle settimane scorse

Il Premio Nobel dice di essere devastata dalla brutalità e dalla disumanità contro i bambini palestinesi. “Sono con voi e credo nel vostro futuro”. Invita i leader a proteggere i diritti fondamentali di ogni minore.

 

Il premio Nobel Malala Yousafzai sta donando 100.000 dollari a Save the Children, 25.000 dollari a KinderUSA e 25.000 dollari a DCI Palestine per sostenere le famiglie a Gaza nel momento della ricostruzione e della riabilitazione, dopo la recente escalation di violenza con Israele.

La donazione di Malala[1] aiuterà Save the Children, l’Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, a fornire aiuti che permetteranno di salvare e cambiare la vita ai minori vulnerabili, che includeranno la riparazione di scuole danneggiate, la fornitura di acqua pulita e buoni alimentari, il sostegno alla salute mentale e al benessere dei bambini e la fornitura di servizi nutrizionali per donne incinte e neo mamme.

Almeno 66 bambini palestinesi a Gaza e due israeliani sono stati uccisi questo mese e molte centinaia sono rimasti feriti. Sei ospedali, nove cliniche e 50 scuole sono stati danneggiati a Gaza. Le sue infrastrutture sono rimaste gravemente lese, con tubi dell’acqua scoppiati e solo 6-8 ore di elettricità al giorno, mentre gli ospedali che continuano a funzionare lottano per far fronte ai malati e ai feriti.

KinderUSA è una delle principali organizzazioni musulmane americane focalizzata sulla salute e il benessere dei bambini palestinesi. DCI Palestine è un’organizzazione palestinese indipendente dedicata alla difesa e alla promozione dei diritti dei bambini che vivono in Cisgiordania, Gerusalemme est e nella Striscia di Gaza.

 “Come molti altri in tutto il mondo, sono devastata dalla brutalità e dalla disumanità contro i bambini palestinesi. Meritano di vivere in pace, di sentirsi al sicuro nelle loro case, di essere istruiti e di perseguire i loro sogni, proprio come qualsiasi altro coetaneo. Spero che questi doni li aiutino a tornare a scuola e ad avviare il processo di ricostruzione delle loro vite. Voglio che i minori palestinesi sappiano che sono con loro e credo nel loro futuro. Prego per una pace duratura nella regione e invito i leader a proteggere i diritti fondamentali di ogni bambino” ha detto Malala Yousafzai.

“Siamo immensamente grati a Malala per la sua generosa donazione ai bambini di Gaza mentre iniziano il processo di guarigione e ricostruzione dopo 11 giorni di attacchi aerei. Una generazione di minori è sull’orlo di una crisi di salute mentale. Un recente studio di Save the Children ha rilevato che un’alta percentuale di bambini a Gaza mostra sintomi di depressione, iperattività, aggressività e una preferenza per la solitudine, il che è coerente con un profondo disagio psicologico. Questa recente escalation avrà solo peggiorato le cose. Anche se accogliamo con favore il cessate il fuoco tra Israele e gruppi palestinesi a Gaza, tuttavia non è sufficiente perché ai bambini palestinesi sono ancora negati i diritti fondamentali. Ci hanno detto che immaginano un mondo in cui hanno gli stessi diritti di tutti e possono vivere in pace e sicurezza. Bisogna fare il possibile per rendere questo realtà, lo dobbiamo alle generazioni future “ha dichiarato Jason Lee, Direttore nazionale di Save the Children nel territorio palestinese occupato.

Come parte della sua risposta a Gaza, Save the Children distribuisce buoni alimentari a 1.000 famiglie, fornisce sostegno psicosociale a bambini e famiglie come supporto alla salute mentale, stabilisce linee di assistenza telefonica per fornire consulenza a distanza e gestione dei casi di protezione dei minori, istruisce i bambini su come stare al sicuro nelle aree in cui ci sono residui bellici esplosivi, ha installato 500 serbatoi d’acqua domestici, supporta con servizi nutrizionali 200 donne incinte e che allattano, aiuta a ricostruire le infrastrutture idriche e igieniche e le scuole danneggiate perché siano pronte per il nuovo anno scolastico ad agosto, fornisce materiale scolastico a 1.000 minori sfollati.

Save the Children lavora per i diritti dei bambini palestinesi dal 1953 nelle aree che compongono il territorio palestinese occupato.

 

Per ulteriori informazioni:

Tel. 06-48070023/63/81/82
ufficiostampa@savethechildren.org
www.savethechildren.it

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”