Notizie in Controluce

Gemellaggio San Cesareo-Shabla

 Ultime Notizie
  • 7 settembre 2020: nasce SCR, il “Sistema Castelli Romani” Il Consorzio dei Comuni dei Castelli Romani coordinerà le politiche culturali e di promozione del territorio   I Sindaci di 16 Comuni del territorio hanno approvato definitivamente il nuovo Statuto...
  • MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE: “SERVE DIALOGO AUTENTICO TRA COMMERCIANTI E COMUNE PER EVITARE EPISODI CHE METTONO AL REPENTAGLIO IL RILANCIO DI UN SETTORE VITALE PER IL CENTRO STORICO”...
  • WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO: BANDIERE A MEZZ’ASTA IL GIORNO DEL FUNERALE DEL RAGAZZO Il sindaco Andreotti rilancia:”Tutti i comuni si costituiscano parte civile ad adiuvandum per manifestare la reazione...
  • Pomezia – Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Sono partiti questa mattina i lavori di ristrutturazione del muro di recinzione che circonda il perimetro della scuola primaria...
  • PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra FONDAZIONE PISTOIA MUSEI annuncia PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ingresso su prenotazione:...
  • LA FISICA DEI RAGAZZI Per una fortunata coincidenza, giovedì 3 settembre, nel Blog del “Fatto Quotidiano” è apparso un appello di Jacopo Fo titolato “Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente...

Gemellaggio San Cesareo-Shabla

Gemellaggio San Cesareo-Shabla
Ottobre 26
15:36 2017

Gemellaggio San Cesareo-Shabla:
il 1 novembre 2017 la firma del patto

Sarà un ponte di ognissanti particolarmente significativo per il comune di San Cesareo che si appresta a ricevere dal 30 ottobre al 1 novembre una delegazione di amministratori provenienti dalla Bulgaria. Motivo della visita istituzionale è la stipula del patto di gemellaggio tra il comune casilino e la cittadina bulgara di Shabla.
“Siamo orgogliosi di dare il nostro contributo alla costruzione di un’Europa di pace e di amicizia tra i popoli e con la firma del patto di fratellanza con Shabla, San Cesareo diventa sempre più un Comune nel mondo – dichiara Salvatore Schiano, presidente del Comitato per il Gemellaggio -. L’obiettivo comune delle due amministrazioni e dei due comitati di gemellaggio sarà quello di coinvolgere il più possibile le nuove generazioni, affinché questa amicizia internazionale diventi anche un’opportunità di crescita, di sviluppo e di formazione delle due rispettive comunità”.
Fitto il programma delle tre giornate che vedrà impegnata la delegazione in visite guidate al sito archeologico della Villa di Massenzio e a Palestrina presso il Tempio della Dea Fortuna, in una gita culturale a Roma presso i principali monumenti della Capitale, in degustazioni di vini e prodotti tipici nelle cantine del territorio e nella cerimonia ufficiale di gemellaggio. Alla sigla del patto di fratellanza, prevista il 1 novembre, prenderanno parte oltre al sindaco di San Cesareo e al vicesindaco di Shabla, altri tre componenti della delegazione bulgara, l’amministrazione comunale di San Cesareo, autorità civili e militari. Il programma della giornata prevede: alle ore 17.00 la messa a dimora dell’ “Albero della fratellanza” presso il giardino della biblioteca comunale “Massimo Adabbo”; alle ore 18.00 presso il Teatro Auditorium comunale firma del patto di fratellanza; a seguire rinfresco presso la biblioteca comunale.
“Invito tutti i cittadini a prendere parte a questo evento, così importante per il nostro paese – dichiara il sindaco Pietro Panzironi -. Si tratta della prima occasione per San Cesareo di instaurare un contatto diretto con una comunità diversa per lingua, cultura e tradizioni, ma con la quale abbiamo anche numerosi punti di incontro primo fra tutti le origini legate all’agricoltura e all’allevamento. Il gemellaggio con il paese bulgaro vuole promuovere la conoscenza reciproca, con iniziative che vanno dalle gite turistiche agli scambi vacanze di bambini, giovani e anziani, dalle mostre-mercato di prodotti tipici alla partecipazione ad eventi culturali. Fine ultimo dell’iniziativa è quello di dare il nostro contributo per la costruzione di una Europa sempre più coesa, dove il termine ‘straniero’ possa essere dimenticato”.

San Cesareo, 26 ottobre 2017

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento