Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

GLI AFFRESCHI RESTITUITI

GLI AFFRESCHI RESTITUITI
Maggio 16
06:45 2021

18 maggio ore 14,00

Reggia di Quisisana

 

CERIMONIA DI RESTITUZIONE DI FRAMMENTI DI AFFRESCHI

TRAFUGATI DALLE VILLE DI STABIA E DA CIVITA GIULIANA

 Tre frammenti di affreschi parietali del I sec. d.C. provenienti dalle Ville di Stabia, recuperati grazie all’azione del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, saranno restituiti al Parco Archeologico di Pompei, martedì 18 maggio 2021 alle ore 14,00 presso il Museo Archeologico Libero D’Orsi di Castellammare di Stabia (NA).

 

Alla cerimonia ufficiale interverranno:

  • Massimo Osanna, Direttore Generale dei Musei – Ministero della Cultura
  • Gabriel Zuchtriegel, Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei
  • Gaetano Cimmino, Sindaco della Città di Castellammare di Stabia
  • Laura Pedio, Procuratore Aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Milano
  • Roberto Riccardi Generale di Brigata, Comandante dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale.

Saranno presenti le responsabili della Reggia di Quisisana, Maria Rispoli e delle Ville di Stabia, Silvia Bertesago. 

Nella stessa circostanza, inoltre, alla presenza di:

  • Nunzio Fragliasso Procuratore della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata (NA)
  • Pierpaolo Filippelli, Procuratore Aggiunto della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torre Annunziata (NA)

 

    saranno restituiti altri tre frammenti di affresco (I secolo d.C.) asportati dalla villa suburbana di Civita Giuliana, fuori le mura di Pompei.

 

 

 

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”