Notizie in Controluce

 Ultime Notizie
  • Haiti: minori non accompagnati a rischio abbandono, abuso e tratta Haiti: Save the Children, minori non accompagnati a rischio abbandono, abuso e tratta.   Forniti beni di prima necessità, taniche e teli cerati alle case famiglia colpite.     Ad Haiti,...
  • Libano: si riduce drammaticamente la quantità di cibo in tavola per i bambini Libano: Save the Children, si riduce drammaticamente la quantità di cibo in tavola per i bambini. Una razione di pane per 30 giorni costa alle famiglie quasi la metà del...
  • Comunicato No Inc Oggi 26 agosto in rappresentanza del presidio permanente abbiamo incontrato alla sede Arpa di via Saredo il dirigente  responsabile Tommaso Aureli, la dott. Rossana Cintoli e il dott. Sergio Ceradini....
  • Afghanistan: aumenti fino al 63% dei prezzi di cibo, gas e benzina  Afghanistan: Save the Children, dopo siccità e sfollamento rischio fame per bambini e famiglie anche per aumenti fino al 63% dei prezzi di cibo, gas e benzina  Famiglie costrette a...
  • Ciampino, 26 agosto 2021 – “Quello realizzato in via Mura dei Francesi è la seconda camera di manovra di Acea Ato2 in collaborazione con il comune di Ciampino, volto a proseguire il...
  • Contributi alloggiativi comunali Pubblicate le graduatorie Contributi alloggiativi comunali Pubblicate le graduatorie degli Ammessi e dei Non Ammessi 500 mila euro a favore di più di 250 famiglie I Servizi Sociali del Comune di Marino comunicano che sono...

i numeri del programma Erasmus

i numeri del programma Erasmus
Giugno 14
11:36 2017

Strasburgo 13 giugno 2017
9 milioni di studenti in 30 anni, 2 milioni nell’ultimo biennio. Ecco i numeri del programma Erasmus+.”Ben venga questa Europa costruita per gli europei”.
Di seguito i dati del programma Erasmus+ e le dichiarazioni di Isabella Adinolfi, europarlamentare del Movimento 5 Stelle, membro della Commissione Cultura del Parlamento europeo.
Sono 9 milioni i giovani che, in trent’anni, hanno partecipato all’Erasmus+, il programma dedicato agli scambi culturali e formativi per le giovani (e adulte) generazioni europee. Oggi ricorrono i primi 30 anni del programma che, dal 2014, è dotato di nuove azioni e fondi pari a 14,7 miliardi di euro.
Nel 1987, l’Erasmus era stato pensato per dare nuovi slanci di crescita alle future classi dirigenti europee, oggi è diventato un metodo per combattere la dilagante disoccupazione giovanile del vecchio continente. Con i suoi 6 settori di riferimento ovvero scuola, istruzione superiore, educazione degli adulti, istruzione e formazione professionale, giovani dai 13 ai 30 anni e sport, è impossibile non pensare di rientrare in quella che oramai è nota come Generazione Erasmus+.
In molti degli incontri che settimanalmente sto promuovendo nella mia circoscrizione, ho la possibilità di conoscere tanti ragazzi. Sono davvero tanti quelli che vogliono approfittare. In 30 anni di storia, il programma Erasmus plus ha consentito la mobilità a 1’300’000 di studenti per la formazione professionale e 1’400’000 scambi tra giovani studenti. Ha coinvolto 4’400’000 di studenti universitari, 1’800’000 educatori e docenti, 100mila volontari europei ed altrettanti studenti e docenti ad Erasmus Mundus. Dal 1987, anno di lancio dell’Erasmus, ad oggi, si è passati da 3000 a 347’100 studenti in viaggio in Europa, in particolare, per attività accademica.
Azioni e progetti che hanno coinvolto, tra il 2014 ed il 2015 (dati Commissione Europea), 31mila italiani ovvero oltre 291mila europei. In media, il 61% degli studenti che hanno partecipato all’Erasmus sono donne di 24 anni. L’Erasmus+ è diventato così un programma naturalmente destinato a tutti, alcuna barriera. Basta solo la reale volontà di uscire di casa per vivere l’Europa in tutte le sue culture e bellezze.
Nel biennio 2014/15, sono arrivati in Italia, 21’564 studenti Erasmus per la maggior parte spagnoli (6’994), francesi (2’276), tedeschi (2194) e polacchi (1’574). Ad ospitarli, i tanti Atenei italiani.
In particolare, nello stesso periodo, nell’Italia meridionale, si sono fatte apprezzare, in termini di accoglienza, l’Università degli Studi di Napoli Federico II (309 studenti), l’Università degli studi di Salerno (233), l’Università degli Studi di Foggia (205), Università della Calabria (151), la Seconda Università degli studi di Napoli (139) e l’Università del Salento (138).
E’ stupendo poter crescere non avendo confini – conclude Isabella Adinolfi – i numeri di Erasmus+ rendono merito alla forza delle convinzioni degli europei. L’Erasmus plus, in 5 lustri, è diventato un’opportunità di formazione culturale, professionale e sportiva senza pari nel mondo. Basti pensare che, dal 2014 ad oggi, ha portato in 33 Paesi europei oltre 2 milioni di persone. Ben venga questa Europa costruita per gli europei”.

Per approfondimenti: Commissione europea, rapporto analitico 2015 (ultima modifica, gennaio 2017)

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”