Notizie in Controluce

Il 56° Festival Pontino di Musica a Latina con il giovane duo formato da Andrea Cellacchi al fagotto

 Ultime Notizie

Il 56° Festival Pontino di Musica a Latina con il giovane duo formato da Andrea Cellacchi al fagotto

Il 56° Festival Pontino di Musica a Latina  con il giovane duo formato da Andrea Cellacchi al fagotto
Settembre 14
19:48 2020

56° Festival Pontino di Musica

 

Il 56° Festival Pontino di Musica il 16 settembre a Latina

con il giovane duo formato da Andrea Cellacchi al fagotto

e Francesco Granata al pianoforte.

 

Proseguono i concerti del 56° Festival Pontino di Musica che per gli appuntamenti di settembre e ottobre ha scelto la Sala Orazio Di Pietro del Circolo Cittadino di Latina (piazza del Popolo 2) come suo palcoscenico, ospitando una serie di recital di giovani talenti e promettenti solisti, alcuni di loro vincitori o finalisti del Premio Riccardo Cerocchi, istituto dal Campus Internazionale di Musica di Latina, o allievi dei Corsi di perfezionamento Sermoneta.

 

Mercoledì 16 settembre (ore 19) sarà la volta di Andrea Cellacchi, giovanissimo primo fagotto dell’Orchestra Nazionale della Rai, che sul palco sarà affiancato da un altro giovane e già affermato talento, il pianista Francesco Granata vincitore nel 2017 della XXXIV edizione del Premio Venezia istituito dalla Fondazione Amici della Fenice. Un programma senz’altro di raro ascolto, pensato per questo duo, in cui si alternerà la musica del francese Henri Dutilleux (Sarabande et Cortège), a quella dell’austro-ungherese Iván Erὄd, scomparso nel 2019, con la Sonata “Milanese”. In programma anche Astor Piazzolla, con Le Grand Tango arrangiato per fagotto e pianoforte, la Sonatine del polacco Alexandre Tansman e il Divertimento su temi della “Lucia di Lammermoor” di Donizetti di Antonio Torriani che chiude il concerto.

 

Andrea Cellacchi è nato a Roma nel 1997. Si impone a 18 anni all’attenzione internazionale vincendo il 1° Premio all’Aeolus International Competition di Düsseldorf e il 1° Premio al The Muri Competition 2016, primo italiano ad aggiudicarsi questi prestigiosi riconoscimenti. È inoltre vincitore del Premio Abbado 2015 e del 1° Premio nei Concorsi Internazionali di Fagotto “AudiMozart 2016”, “G. Rossini” di Pesaro e “Città di Chieri”. A 19 anni vince il posto di Primo Fagotto Solista nell’Orchestra del Konzerthaus di Berlino. Nel 2018 è risultato vincitore del 2° Premio all’Internationaler Instrumentalwettbewerb Markneukirchen e del 1° Premio all’International Fox-Gillet Competition 2018 organizzato dalla International Double Reed Society IDRS a Granada. Nello stesso anno è diventato Primo Fagotto Solista presso la Luzerner Sinfonieorchester. Nel 2019 , all’età di 22 anni, diventa Primo Fagotto presso l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino e vince il secondo premio, con primo non assegnato, presso il prestigioso Concorso Internazionale dell’ARD di Monaco.

A 10 anni inizia lo studio del fagotto e a 16 si diploma con lode e menzione d’onore presso il Conservatorio di Musica “O. Respighi” di Latina. A 15 anni viene ammesso presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia sotto la guida del M° Francesco Bossone. Nel 2018 consegue il Master Music Performance presso l’Hochschule der Künste di Zurigo nella classe di Matthias Rácz, dove attualmente frequenta il Master Specialistico in solismo.

 

Francesco Granata, nato a Milano nel 1998, si è diplomato in pianoforte nel 2016 con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale al Conservatorio “G. Verdi”. A soli 20 anni ha ottenuto il Diploma di Alto Perfezionamento in Pianoforte dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, sotto la guida di Benedetto Lupo. Si è inoltre perfezionato in numerose masterclass, in Italia e all’estero, tra gli altri con Giovanni Bellucci, Malcom Bilson, Andrea Lucchesini, Leonid Margarius, Alberto Nosè, Rolf Plagge, Roberto Plano, Pavel Gililov. Nel suo percorso, sin da giovanissimo, ha ottenuto riconoscimenti, risultando primo assoluto in numerosi Concorsi pianistici e nel 2017 ha vinto, risultando primo classificato, la XXXIV edizione del Premio Venezia. Si è esibito in recital solistici per varie istituzioni, fra cui Società del Quartetto di Milano, Società dei Concerti di Milano, Amici della Musica di Padova, Fondazione Teatro la Fenice, Bologna Festival, Accademia Filarmonica di Bologna, Amici della musica di Firenze, Accademia Filarmonica Romana. Ha collaborato in diverse formazioni di musica da camera, in particolare in duo con la violinista Margherita Miramonti, con il fagottista Andrea Cellacchi e in trio. È inoltre stato numerose volte solista con orchestra, in particolare con diversi concerti di Mozart (a soli 13 anni il KV595 con l’Orchestra sinfonica del Conservatorio, nel 2018 il KV449 con l’Orchestra UniMi e il KV482 al festival di Mezza Estate di Tagliacozzo, nel 2019 il KV453 a Venezia con l’orchestra del Teatro la Fenice, sotto la direzione di Jonathan Webb) e di Beethoven (nel 2014 il Concerto n. 3 op. 37 con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, nel 2017 il Concerto n. 4 op. 58, con l’orchestra del Conservatorio di Milano, con la quale è stato anche pianoforte solista del Triplo Concerto op. 56). Nel 2018 è uscito il suo primo CD, con musica di Mozart, Beethoven, Brahms e Debussy, allegato alla rivista Suonare News. Segue i Corsi di pianoforte di Benedetto Lupo e Roberto Plano presso l’Accademia di Musica di Pinerolo.

 

I prossimi appuntamenti sono con Ivos Margoni violino e Giulia Loperfido pianoforte (martedì 22 settembre), e con i fisarmonicisti Riccardo Pugliese e Carlo Sampaolesi (mercoledì 30 settembre). A breve sarà disponibile anche il calendario dei concerti di ottobre.

 

 

Info:

Fondazione Campus Internazionale di Musica, Via Varsavia 31, 04100 Latina

tel. 0773 605551, cell. 329-7540544;  www.campusmusica.it, info@campusmusica.it

 

Biglietto concerto: posto unico 10€ . Prenotazione obbligatoria chiamando il Campus Internazionale di Musica (tel. 0773 605551, cell. 329-7540544).

 

 

56° Festival Pontino di Musica

Latina, Sala Orazio Di Pietro – Circolo Cittadino Sante Palumbo

 

mercoledì 16 settembre ore 19

Andrea Cellacchi fagotto

Francesco Granata pianoforte

 

Henri Dutilleux                     Sarabande et Cortège

Iván Eröd                              Sonata “Milanese”

Astor Piazzolla                      Le Grand Tango

Alexandre Tansman             Sonatine

Antonio Torriani                  Divertimento su temi della “Lucia di Lammermoor” di Donizetti

 

*******

 

martedì 22 settembre ore 19

Ivos Margoni violino

Giulia Loperfido pianoforte

 

Ludwig van Beethoven        Sonata n. 2 in la maggiore op. 12 n. 2

Robert Schumann                 Sonata n. 1 in la minore op. 105

Edvard Grieg                         Sonata n. 3 in do minore op. 45

 

*******

 

mercoledì 30 settembre ore 19

Riccardo Pugliese fisarmonica

Johann Sebastian Bach         Suite francese n. 5 in sol maggiore BWV 816 (trascrizione)

Jukka Tiensuu                       Fantango

—–

Carlo Sampaolesi fisarmonica

Alessandro Solbiati              Trittico per fisarmonica da concerto

Domenico Scarlatti               Sonate K 230 e K 86 (trascrizioni per fisarmonica)

Volodymyr Runchak            Devoted to Stravinsky for accordion

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento