Notizie in Controluce

IL DISTRETTO ECCELLENZE AL SALONE DEL GUSTO

 Ultime Notizie

IL DISTRETTO ECCELLENZE AL SALONE DEL GUSTO

ottobre 31
10:20 2010

Anche quest’anno Il Distretto non ha voluto mancare un’occasione così unica per fare promozione in modo qualificato. Grazie alla collaborazione con Slow Food e con l’ Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Roma, il Distretto è approdato a Torino presso lo stand dell’Arsial, per portare il nome dell’enogastronomia castellana, con un programma tutto dedicato ai dolci caserecci – panpepati, pangialli, tozzetti, giglietti,ciambelline, serpette e altre delizie da forno.
E lo ha fatto con un progetto che sposa esattamente la filosofia del Distretto di valorizzare la filiera in tutte le sue parti, in coincidenza peraltro con lo slogan scelto quest’anno dal salone del Gusto e cioè: “Cibo E Territorio”. L’idea vincente infatti è stata quella di presentare la tradizione dolciaria dei Castelli Romani e Prenestini, utilizzando esclusivamente ingredienti prodotti nel territorio, come il miele di castagno, il vino dei Castelli, l’olio dei vari frantoi locali e le nocciole di Carchitti di qualità particolarmente pregiata. Unica eccezion fatta per la farina, che qui nell’area non ha un tradizione produttiva. Nella giornata conclusiva di domenica 24, il Distretto ha invitato il maestro pasticciere Oreste Molinari di Frascati ha tenere un laboratorio molto seguito di pasticceria tipica presso lo! stand, in diretta davanti ad operatori del settore, visitatori e, che ha visto il suo prodotto di punta nel “tozzetto di filiera”, ovvero il classico biscottino con nocciole da inzuppare nel vino a fine pasto, tutto rigorosamente “doc” nella preparazione, illustrata passo per passo con semplicità e rigore insieme ai partner produttori.
Il Distretto delle Eccellenze dunque, indipendentemente dalle difficoltà determinate dall’ attesa che la Regione Lazio dia finalmente strumenti e contenuti per poter attuare le strategie di sviluppo agroalimentare, si impegna con massimo sforzo e minima spesa a svolgere con coerenza la sua attività di sostegno alla produzione tradizionale dell’area, attestandosi ormai come riferimento principale per i produttori e le istituzioni del territorio, che lo spirito partecipativo registrato nell’organizzazione di questo ultimo evento di Torino ha ampiamente dimostrato.

Articoli Simili