Notizie in Controluce

 Ultime Notizie
  • I PROBLEMI DEL LATTE IN ITALIA E LA FORZA DEL SETTORE OVICAPRINO I PROBLEMI DEL LATTE IN ITALIA E LA FORZA DEL SETTORE OVICAPRINO AL CENTRO DEL DIBATTITO PROPOSTO NELLE FIERE ZOOTECNICHE INTERNAZIONALI DI CREMONA A CremonaFiere soluzioni e proposte per due...
  • L’ESPERANTO NEL PALLONE Parole in Esperanto sul pallone dei mondiali in Qatar E’ forse per farsi perdonare l’organizzazione di un mondiale che sarebbe stato a lungo contestato che la FIFA ha deciso che...
  • Strade a Ciampino, completato il rifacimento di via Icaro Completato il rifacimento di via Icaro, nel tratto completo tra via Bleriot e via Fratelli Wright. L’intervento ha visto il ripristino del manto stradale al termine dell’intervento per la realizzazione...
  • Pomezia: buoni spesa per le famiglie Comune di Pomezia: buoni spesa per le famiglie, contributo economico straordinario una tantum Dionisi: un Natale all’insegna del sostegno concreto ai più svantaggiati   Pomezia, 2 dicembre 2022 – Pubblicato...
  • Antartide: Beyond Epica, inizia la campagna di perforazione profonda della calotta glaciale     Dall’analisi della carota di ghiaccio dati su evoluzione delle temperature, composizione dell’atmosfera e ciclo del carbonio fino a 1,5 milioni di anni fa Con l’avvicinarsi dell’estate australe riprende...
  • Convegno Nazionale COMPAG 2022 Agricoltura.  La strategia verde europea: un futuro grigio per il settore del commercio? Dal green deal alle carenze di materie prime a livello mondiale, con cali di produzione fino al...

Il PCI Lazio denuncia il fallimento che ha trasformato una occasione in un miraggio: L’Interporto

Dicembre 11
16:40 2020

Roma/Frosinone.Il PCI Lazio denuncia il fallimento che ha trasformato una occasione in un miraggio: L’Interporto.

Ora, pare che siamo alle prese col mondo dei balocchi dei 209 miliardi che arriveranno dalla UE all’Italia. Ma non sarà adesso (è il 2023 l’anno in cui eventualmente sarà materialmente disponibile qualche anticipo delle somme. Che comunque non sono un gentile regalo ma prestiti differiti da restituire). Invece, il nostro Paese, e in particolare la Ciociaria ha già sofferto il balletto delle promesse non mantenute. Per questo il PCI del Lazio interviene con questa dura denuncia: “Quando nel 1991 si cominciò a parlare di interporto, i progetti erano davvero faraonici ed era il periodo dove si poneva l’attenzione sull’intermodalità per rendere il trasporto più efficiente ed ecosostenibile. – racconta Oreste della Posta, segretario PCI Lazio – Dopodiché, a distanza di trenta anni la Società Interporto Frosinone (SIF) è fallita. Restano un capannone di 3000 mq e 15 ettari di terreno. Doveva essere un sogno, invece si è rivelato un miraggio. La sua ubicazione era prevista tra l’uscita del casello autostradale e la ferrovia a Frosinone, e prevedeva un’area integrata di 602.576 mq con raccordi ferroviari e strutture con magazzini e piazzali di stoccaggio delle merci, una piattaforma per l’interscambio ferro-gomma al servizio di tutto il Centro Italia. L’8 gennaio 1991 nasceva la SIF con la provincia  di Frosinone principale azionista al 64%, il Comune di Frosinone con il 10,3%, il Comune di Ferentino 9,3% e la Camera di Commercio 9,8%. Il fallimento di questo progetto è da ricercarsi in alcuni fattori, tra i quali le vicende di Tangentopoli del 1991-95 nonché l’inefficiente apparato burocratico statale, quest’ultimo incapace di dare una risposta ai problemi logistici come l’assenza di un piano regolatore territoriale, l’indisponibilità di aree necessarie e, non ultimo, il ritrovamento di un sito archeologico risalente al Neolitico. – continua il dirigente comunista – Possiamo affermare con estrema precisione che la Ciociaria ha perso una grande occasione di crescita e sviluppo del proprio territorio, poiché un aumento del PIL dell’1% avrebbe determinato un incremento dell’esigenza di trasporto almeno dell’1,5-2%, anche alla luce degli attuali volumi di vendita sul web. Un’altra storia simile è la questione legata alla mancata realizzazione dell’aeroporto civile di Frosinone, di cui non se n’è fatto nulla e che ha comportato l’ennesima occasione di sviluppo mancato in Ciociaria. E’ evidente – conclude Della Posta – che al fine di costruire uno Stato moderno ed efficiente vadano adottate politiche riformatrici che intervengano sull’apparato burocratico, ponendo al centro la meritocrazia. E questa sarebbe una vera e propria
rivoluzione copernicana per l’Italia.”.

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”