Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Il quinto figlio di Doris Lessing

Ottobre 13
23:00 2008

Chi baratterebbe la propria vita tranquilla per uno strano scherzo del destino? Chi memore della propria felicità si spingerebbe a rovinarla per un sentimento chiamato amore materno residente all’interno dell’io? Questa è Harriet una donna molto amante del focolare domestico e del suo marito, infaticabile lavoratore. Harriet e David si sposano in una Londra a cavallo tra gli anni ‘60 e ‘70, ricca di incertezze e povera di prosperità.

Il loro matrimonio viene coronato con la nascita di quattro bambini stupendi Luke, Helen, Jane e Paul. La loro vita ricca di amici sembra essere arrivata, anche se con grosse difficoltà economiche, all’akmè della felicità. È qui che la linearità della narrazione si interrompe, quando lei annuncia all’improvvisato l’inconveniente, Harriet è ancora incinta! “Come era potuto succedere? E sì che erano stati attenti dopo che avevano deciso di non avere per un po’ altri figli”. La vita sembra paralizzarsi per Harriet e David. Il quinto figlio, inatteso e non voluto, frutto di un errore di una notte d’amore, come tra l’altro capitava spesso, spezza quell’equilibrio biotico che non si potrà più riallacciare. La gravidanza, non dà particolari problemi, tutto nel quadro clinico è perfetto. La nascita dolorosa per Harriet denota tutta la sua incongruenza con i quattro parti precedenti, l’allattamento, idem. Ben, così è il nome donato dai protagonisti, fin da subito sembra consapevole e convinto di voler essere quella cesura nella perfezione familiare, infatti, è lui il protagonista di tutti quegli atti di terrorismo familiare che rendono pian piano la vita insostenibile, come la forza e la violenza con cui morde il capezzolo della madre o ancora è lui che lascia continui lividi nel corpo provato della genitrice, insomma Ben è diverso. L’infanzia di Ben procede in un crescere vorticoso della sua bestialità con azioni, che fatte da un bambino farebbero accapponare la pelle. Queste azioni, come lo strangolamento del cane e del gatto, le esplosioni di ira verso tutti e altri fenomeni fanno convincere tutti dell’impossibilità di concepire una vita con la “bestia” Ben. Allora nella loro immensa magnanimità gli amici trovano un posto alla bestia, si tratta del luogo in cui Dio ha posto gli imperfetti, i mostri, gli avanzi dell’umanità, in un primo momento, Harriet si convince, infatuata dalla verità accetta la magnanima soluzione di distacco tra la bestia e lei povera madre afflitta e acconsente a farselo portare via, ma dopo diversi mesi, però, la madre Harriet decide, spinta dalla vena materna di andarlo a trovare ed è lì, che si trova di fronte ad una tragedia, all’oblio della civiltà, a quella umanità che dovrebbe essere la normalità ma che lei ha perso una volta nato Ben. Presa da quel rimorso interiore lo riporta via salvandolo da morte certa. È proprio quel gesto che provocherà in lei la voglia morbosa di normalizzare la bestia, spezzando quella linearità che aveva riconquistato con l’abbandono. Il suo “folle” gesto è la dimostrazione di una cesura volontaria con la vita felice, con gli amici, con i suoi quattro pargoli e con il suo infaticabile marito, incapace di provare con lei una notte d’amore o solo di guardarla in faccia, colpevole, per lui, di aver voluto barattare la felicità con l’infelicità rappresentata da quel quinto figlio, Ben.

DORIS LESSING:
IL QUINTO FIGLIO (titolo originale “The Fifth child”)
Prezzo BOL: Euro 5,25
Milano, 1988, Feltrinelli

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”