Notizie in Controluce

In bilico come gli acrobati

 Ultime Notizie
  • 7 settembre 2020: nasce SCR, il “Sistema Castelli Romani” Il Consorzio dei Comuni dei Castelli Romani coordinerà le politiche culturali e di promozione del territorio   I Sindaci di 16 Comuni del territorio hanno approvato definitivamente il nuovo Statuto...
  • MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE: “SERVE DIALOGO AUTENTICO TRA COMMERCIANTI E COMUNE PER EVITARE EPISODI CHE METTONO AL REPENTAGLIO IL RILANCIO DI UN SETTORE VITALE PER IL CENTRO STORICO”...
  • WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO: BANDIERE A MEZZ’ASTA IL GIORNO DEL FUNERALE DEL RAGAZZO Il sindaco Andreotti rilancia:”Tutti i comuni si costituiscano parte civile ad adiuvandum per manifestare la reazione...
  • Pomezia – Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Sono partiti questa mattina i lavori di ristrutturazione del muro di recinzione che circonda il perimetro della scuola primaria...
  • PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra FONDAZIONE PISTOIA MUSEI annuncia PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ingresso su prenotazione:...
  • LA FISICA DEI RAGAZZI Per una fortunata coincidenza, giovedì 3 settembre, nel Blog del “Fatto Quotidiano” è apparso un appello di Jacopo Fo titolato “Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente...

In bilico come gli acrobati

Luglio 21
10:07 2012

“L’essenziale è invisibile agli occhi”, recita il piccolo principe… ma nella società di oggi è difficile capire cosa sia davvero essenziale tanto da permettere una qualità di vita atta a garantire armonia e stabilità all’interno del contesto socio-relazionale nel quale tutti noi siamo, chi più chi meno, inseriti. In effetti, in questo momento di profonda crisi che ha colpito tanti ambiti del nostro vivere, essere felici, ma anche riuscire ad essere più semplicemente un po’ ottimisti, risulta sempre più difficile, a scapito dell’integrità psico-fisica che ognuno di noi dovrebbe possedere e che invece purtroppo oggi è sempre più minacciata.

E allora subentrano frustrazione, stati d’animo alterati, disturbi dell’umore, oggi tra i problemi più diffusi che in futuro tenderanno ad aumentare.
Oggi anche i bambini hanno probabilità di ammalarsi di depressione a causa di un sovraccarico di attività e responsabilità che spesso non riescono a gestire. Le statistiche parlano dell’1/2% dei bambini e la percentuale tende ad aumentare esponenzialmente se si prendono in considerazione anche fattori ambientali e predisposizione genetica. Forse solo il ritorno ad un modo di vivere semplice, con dei ritmi più lenti, legato maggiormente agli affetti veri, allo scambio reciproco di dialogo e di tempo dedicato, meno competitivo e nevrotico, potrebbe contribuire al ripristino di un equilibrio ormai perso per inseguire un benessere effimero, pieno di illusioni e alla fine anche di delusioni. Dovremmo iniziare ad eliminare tante cose che spesso costituiscono un elemento di disturbo, interferiscono nella nostra vita complicandola notevolmente e impedendoci di raggiungere una serenità che non appartiene alla frenesia della società odierna ma che ha un valore enorme per la nostra salute e per riscoprire il senso buono e vero della vita.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento