Notizie in Controluce

“In quer teatrino” di Renzo Marcuz  – Pro Loco Ciampino

 Ultime Notizie

“In quer teatrino” di Renzo Marcuz  – Pro Loco Ciampino

“In quer teatrino” di Renzo Marcuz  – Pro Loco Ciampino
30 Gennaio
08:07 2020

Incontro al Geff Café: tutti puntuali! Sala piena! La Rassegna culturale curata da Natale Sciara “I Martedì letterari della Pro Loco” ancora una volta  con la sua semplicità e partecipazione ha messo un altro tassello all’identità della giovane città di Ciampino, tassello firmato il 28 gennaio dal poeta Renzo Marcuz con le rime in romanesco caratterizzate dalla sua sagacia ma anche impregnate d’affetto.   Il tutto addolcito dalle note della chitarra e dalla voce dell’amico di sempre, Renato, e moderato da Pino Tedeschi. Con le sue  microcronache dal Piccolissimo, teatro di Via Ludovico Ariosto che per molti anni ha ospitato la Rassegna, Renzo Marcuz,  ferroviere in pensione, ha ripercorso attraverso i protagonisti della Rassegna,  la storia  “settimanale” di quelle attese serate dedicate alla prosa e alla poesia contemporanea durante la stagione 2017-2018 e non poteva trovare titolo più indovinato alla sua raccolta: “In quer teatrino”. Ogni relatore una poesia, ed è così che l’excursus  in vernacolo mette assieme molti  poeti e scrittori  che in passato si sono avvicendati  sul palco del Piccolissimo, ritrovo di un pubblico attento che non di rado diviene attore.  A firma di Natale Sciara, nella prefazione della preziosa teca poetica  si legge:  “… è la testimonianza di quanto una iniziativa culturale vissuta con passione partecipativa possa far nascere un sodalizio di persone con l’intento di vivere un qualcosa che li unisca nel tempo” .  Dal Piccolissimo negli anni si è passati poi alla Sala Consiliare e si guarda indietro rimando perché momentaneamente “la lochescio” non è più “er teatrino”, “il non luogo”, il pertugio che come dice Renzo nella premessa, magicamente una volta entrati, alle prime parole dei relatori si rinnovava il miracolo: immensi scenari si aprivano facendo di ognuno il destinatario, il protagonista. “Sor Natalino”, “Renato”, “Adua”, “Don Ciccio”… per citare qualche titolo, ma alcuni degli amici, come il Professore, non erano presenti fisicamente perché purtroppo non più tra noi e la lettura delle rime era seguita da applausi che rendevano omaggio a chi la Rassegna l’ha vissuta appieno. Sorrisi, abbracci reali e virtuali  con tutto il pubblico numeroso della Pro-Loco di Ciampino anche quest’ultimo  Martedì di gennaio, dopo aver ascoltato con molto piacere la voce di Marcuz intrisa di spirito ironico, non puoi non riflettere: far emergere  il valore della persona umana all’interno del mondo culturale e sociale, porta alla consapevolezza che la storia siamo noi, come dice una vecchia canzone.  Grazie Renzo!

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento