Notizie in Controluce

IN RICORDO DEL GENIO NIKOLA TESLA

 Ultime Notizie
  • 7 settembre 2020: nasce SCR, il “Sistema Castelli Romani” Il Consorzio dei Comuni dei Castelli Romani coordinerà le politiche culturali e di promozione del territorio   I Sindaci di 16 Comuni del territorio hanno approvato definitivamente il nuovo Statuto...
  • MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE: “SERVE DIALOGO AUTENTICO TRA COMMERCIANTI E COMUNE PER EVITARE EPISODI CHE METTONO AL REPENTAGLIO IL RILANCIO DI UN SETTORE VITALE PER IL CENTRO STORICO”...
  • WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO: BANDIERE A MEZZ’ASTA IL GIORNO DEL FUNERALE DEL RAGAZZO Il sindaco Andreotti rilancia:”Tutti i comuni si costituiscano parte civile ad adiuvandum per manifestare la reazione...
  • Pomezia – Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Sono partiti questa mattina i lavori di ristrutturazione del muro di recinzione che circonda il perimetro della scuola primaria...
  • PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra FONDAZIONE PISTOIA MUSEI annuncia PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ingresso su prenotazione:...
  • LA FISICA DEI RAGAZZI Per una fortunata coincidenza, giovedì 3 settembre, nel Blog del “Fatto Quotidiano” è apparso un appello di Jacopo Fo titolato “Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente...

IN RICORDO DEL GENIO NIKOLA TESLA

IN RICORDO DEL GENIO NIKOLA TESLA
Luglio 17
11:36 2020

Lo scorso primo luglio, Tesla, la società produttrice di auto elettriche fondata da Elon Musk, é diventata la prima società automobilistica del mondo per valore azionario, superando Toyota. Ma chi era Nikola Tesla, il genio da cui prende il nome la Casa Automobilistica di Elon Musk, inventore e imprenditore sudafricano, con cittadinanza canadese, naturalizzato statunitense, classe 1971. Si sono celebrati lo scorso 10 luglio i 164 anni dalla nascita del genio della elettricità.

Nikola Tesla, nato il 10 luglio del 1856 a Smiljan, una cittadina dell’Austria-Ungheria (oggi in Croazia) da un padre ministro del culto ortodosso e una madre non istruita ma dalla straordinaria memoria, terminò gli studi in matematica e fisica in Austria, al Politecnico di Graz. Nello stesso periodo si laureò in filosofia a Praga. Ma nel 1884, a 28 anni, si trasferì negli Stati Uniti e in seguito si naturalizzò cittadino statunitense. Nikola Tesla ha regalato all’umanità la corrente alternata, l’illuminazione a fluorescenza, la radio, l’energia idroelettrica, la sismologia. Tuttavia la storia della sua vita è stata una straordinaria serie di successi scientifici, alternati a un gran numero di disastri commerciali e personali. Sfruttato da coloro che gli stavano intorno, i riconoscimenti e i guadagni che avrebbe dovuto ricevere per il suo lavoro furono usurpati da alcuni degli imprenditori più famosi d’America, Thomas Edison e George Westinghouse su tutti.  Dotato di un’immaginazione prodigiosa, che gli permetteva di visualizzare le sue macchine nei minimi particolari senza doverne disegnare i modelli su carta, fu uno dei grandi innovatori della fisica moderna e un inventore geniale che riuscì a tradurre in realtà quasi 300 delle sue visioni e  anticipò la futura robotica (sviluppata con il nome di teleautomatica).

Tesla fu protagonista di quella che è stata definita la “guerra delle correnti, ovvero una competizione commerciale avvenuta a fine Ottocento per il controllo dell’allora crescente mercato mondiale dell’energia elettrica:  la contrapposizione principale era fra il sistema di illuminazione pubblica con lampada ad arco a corrente alternata e alto voltaggio, e l’illuminazione domestica con lampada a incandescenza a corrente continua e basso voltaggio. Tesla fu raggirato sia da Thomas Edison che da George Westinghouse, i due grandi imprenditori del mondo elettrico dell’epoca.

Questa figura di “perdente di successo” oggi è tornata a incantare il pubblico, anche grazie alla Tesla di Elon Musk. Il numero di opere e testi che riguardano Nikola Tesla è in aumento, su YouTube ci sono video a lui dedicati, un gruppo rock ha scelto di chiamarsi Tesla. A distanza di più di 75 anni dalla morte di Nikola Tesla (7 Gennaio 1943) la figura dello scienziato continua ad affascinare imprenditori, artisti e intellettuali.  Il giorno esatto in cui è morto Nikola Tesla è sconosciuto. Per convenzione questo evento viene collocato al 7 di Gennaio, poiché coincide con il giorno in cui un’inserviente dell’Hotel New Yorker, albergo in cui Tesla alloggiava, ritrovò il cadavere del genio serbo – croato. In Rete si possono trovare un’infinità di informazioni bibliografiche.

Visibile in forma gratuita su Youtube, Il Segreto di Nikola Tesla è un film del 1980.
https://www.youtube.com/watch?v=sw5UnYM6UPk

L’uomo che ha inventato il XX secolo di Robert Lomas è una biografia di Nikola Tesla dove si narra la storia di questo affascinante personaggio perseguitato dalla sfortuna e sfruttato da coloro che gli stavano intorno, Edison e Westinghouse su tutti. Dopo la misteriosa morte, tutte le informazioni su Tesla e sulle sue invenzioni sono state deliberatamente secretate dall’FBI. Utilizzando scritti autografi, articoli dell’epoca, trascrizioni di tribunali e file dell’FBI recentemente desecretati, il libro di Robert Lomas delinea la reale portata del genio scientifico di Tesla e racconta l’incredibile storia di come il suo nome e i suoi meriti siano stati in gran parte dimenticati. Disponibile in lingua italiana.

La scienza è solo una perversione se non ha come fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell’umanità” scriveva il genio Nikola Tesla nel libro Le mie invenzioni. Pubblicato per la prima volta nel 1921, è la sola autobiografia del geniale scienziato serbo. Disponibile in lingua italiana.

Scavando nel nostro passato, più vicino a noi troviamo un’altro genio, questa volta del mondo dell’aeronautica, Alessandro Marchetti, nato a Cori il 16 Giugno 1884, studente modello del liceo di Velletri agli inizi del 1900, prima di trasferirsi a Roma per frequentare la facoltà di ingegneria dell’Università La Sapienza. La voce dell’Enciclopedia Treccani dedicata ad Alessandro Marchetti inizia “MARCHETTI, Alessandro. – Nacque a Cori, presso Velletri, il 16 giugno 1884 dal barone Vincenzo e da Giulia Canevari. Dopo aver frequentato le scuole elementari a Cori e le superiori a Velletri, il Marchetti si iscrisse alla facoltà di ingegneria dell’Università di Roma, laureandosi nel 1910”. Morto a Roma il 5 Dicembre 1966, certamente meriterebbe una ricerca accurata da parte dei tanti ricercatori e storiografi della Comunità di Velletri sul periodo di permanenza e studio a Velletri del genio aereonautico Alessandro Marchetti.

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento