Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Incontri con gli autori a Roma: venerdì 5 “Il senso della sete – L’acqua fra geopolitica, diritti…” sabato 6 la fiaba come cura con “Il mondo di EffePi”

Incontri con gli autori a Roma: venerdì 5 “Il senso della sete – L’acqua fra geopolitica, diritti…” sabato 6 la fiaba come cura con “Il mondo di EffePi”
Novembre 04
18:45 2021

Roma – Per i leader mondiali la sfida non è solo quella di raggiungere accordi per contrastare il surriscaldamento globale, ma quella di ritrovare un nuovo equilibrio di collaborazione a livello internazionale. Per questo di acqua, di geopolitica e di diritto alla salute si parla nel libro di Fausta Speranza Il senso della sete. L’acqua tra geopolitica, diritti, arte e spiritualità che sarà presentato il prossimo venerdì 5 novembre presso la Sala Apollo di Palazzo Maffei Marescotti (via della Pigna 13/a), dalle 17:30 alle 18.30. Segue cocktail con degustazione di vino macedone.

Solo lo 0,5 per cento dell’acqua sulla Terra è utilizzabile come acqua dolce e il cambiamento climatico riduce l’accumulo di acqua terrestre di un centimetro ogni anno. Sono dati dell’Agenzia dell’Onu per la meteorologia che avverte: nel 2050 cinque miliardi di persone avranno problemi di accesso alle risorse idriche. Senza dubbio l’emergenza per la più essenziale delle risorse è la più grave tra quante vengono affrontate a Glasgow, alla 26esima Conferenza delle Parti della Convenzione quadro sul cambiamento climatico voluta dall’Onu (COP 26).

Intervengono: Paolo Ruffini, Prefetto del Dicastero per la Comunicazione, Gianfranco Lizza, già Professore di geopolitica Università “Sapienza”, S. E. Ambasciatore Pasquale Ferrara (T.B.C.), S.E.R. il Cardinale Enrico Feroci. Introduce e modera S. E. Marija Efremova, Ambasciatore della Macedonia del Nord presso la Santa Sede. Sarà presente l’autrice del libro.

L’Autrice – Fausta Speranza è giornalista inviata dei media vaticani, al Radiogiornale internazionale di Radio Vaticana dal 1992 e nella redazione esteri de L’Osservatore Romano dal 2016 (prima donna a occuparsi di politica internazionale nel quotidiano della Santa Sede). Collabora o ha collaborato con Famiglia cristiana, LimesRadioRai, il Corriere della Sera – in Prima pagina – e Il Riformista. Vincitrice di molti premi (nelle sezioni Radio, Tv e Libri), è coautrice di diversi volumi, tra cui Al mio paese. Sette vizi. Una sola Italia (2012), Europa, il futuro di una tradizione (2019) e testi dedicati ai temi della comunicazione. Ha pubblicato con Infinito edizioni Messico in bilico (2018), con cui ha vinto il Premio Giustolisi al Giornalismo d’inchiesta 2018, e Fortezza Libano (2020).

****

Vi invitiamo a partecipare all’incontro organizzato sabato 6 novembre a Roma, presso l’Aula Magna Celimontano, via Bezzecca 10, ore 17,00, evento dal titolo La fiaba come cura, promosso da Medicina e Frontiere. Modera Isabella Di Chio, dialogano con l’autrice Paola Binetti, Rosa Bruni e Raffaella Esposito; lettura di brani a cura di Pietro Cavaglià e Massimo Ciccozzi. Posti limitati, prenotazione obbligatoria scrivendo a medicinaefrontiere@gmail.com

«In una grande città, grigia e affaticata, in un grande appartamento pieno di voci e colori, vive un bambino di sette anni, quella magica età nella quale i piccoli uomini sono ancora un po’ cuccioli ma anche “un po’ ragazzi”, come ama definirsi EffePi. EffePi è un bel bambino, unico, come tutti i bambini del mondo. Per parlare di caratteristiche fisiche è un bimbo alto, con i capelli biondi di sole e mare, gli occhi furbi di gatto e neri di caffè. Occhi dolci, come il suo cuore, immenso e caldo, come le coperte in inverno. EffePi è anche un bambino saggio, da sempre, da quando è nato. Uno di quei rari bambini capaci di capire gli adulti, anche quando nascondono le loro debolezze o i loro momenti difficili, e di conquistare i cuori dandoti la mano quando non te lo aspetteresti mai; una mano al posto di mille parole. Sempre sorridente, come dovrebbero essere tutti i piccoli uomini e le piccole donne prima di entrare nel complicato mondo degli adulti». Inizia con queste parole il libro di Grazia Maria Mantelli dal titolo Il mondo di EffePi, un viaggio nel mondo dell’infanzia improntato a un dialogo aperto a tutti i temi: il coraggio, la cattiveria, la forza, l’insuccesso, la sincerità, la paura, la sofferenza, la speranza, l’amore, i sogni.

L’autrice – Grazia Maria Mantelli nasce a Roma, dove segue studi classici e consegue il diploma di maturità, oltre a quello conseguito nell’anno precedente negli Stati Uniti d’America. Laureata in Giurisprudenza, svolge la professione di avvocato, anche se la sua anima, perennemente divisa tra gli opposti, vorrebbe che si dedicasse anche a scrivere racconti per l’infanzia. Si sente, infatti, scrittrice per passione e avvocato per professione. Dopo aver riscoperto il magico mondo dei bambini con la maternità, ha capito d’essere affascinata dalla complessità e dalla semplicità di quel mondo, al quale sente ancora in parte di appartenere e al quale si aggrappa tenacemente.

Entrambi i titoli: Infinito Edizioni

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Dicembre: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”