Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E SOSTENIBILITA’ A CONFRONTO

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E SOSTENIBILITA’ A  CONFRONTO
Luglio 11
14:33 2022

Sostenibilità e innovazione sono concetti legati a doppio filo e non sempre in modo sinergico. In alcuni casi sono ritenuti concetti sostanzialmente opposti, perché molte innovazioni tecnologiche e industriali hanno  un impatto negativo sulla natura e sul benessere delle persone, soprattutto quelle che inducono esclusione (aggiornamento continuo delle capacità professionali), e accentuano le disuguaglianze (difficoltà di connessione, scarsa competenza digitale). In altri casi, l’innovazione può essere determinante per migliorare l’ambiente in cui viviamo, pensiamo solo alla mobilità, alla salute, e più recentemente alla didattica a distanza e lo smart working, anche se questo non è sempre vero.  Esemplare è l’utilizzo dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) che non è ancora universale e genera disuguaglianze non indifferenti. Ecco perché è sempre necessario valutare le due facce della medaglia, facendo in modo che l’introduzione di nuove tecnologie oltre ad essere veramente innovative, siano anche sostenibili, in termini ambientali, economici e sociali.

Il mondo è oggi scosso dalla pandemia del Coronavirus e da una guerra nel cuore dell’Europa, ma se alziamo lo sguardo verso il futuro e pensiamo al domani, l’urgenza più grande è e sarà la tutela del Pianeta e la conservazione delle risorse naturali. Il cambiamento climatico e l’impoverimento delle risorse, l’acqua in primis, mettono a rischio la sopravvivenza di tutte le specie naturali e mettono in discussione i modelli di vita e di consumo che abbiamo adottato come “normali” negli ultimi decenni. Non solo: pesano sulla crescita economica e sulla stabilità finanziaria, minano la tenuta delle democrazie, ampliano la forbice delle disuguaglianze, minacciano il benessere di ampie fasce della popolazione, soprattutto quelle più fragili.

Ma quale è il livello del contributo del digitale allo sviluppo sostenibile nel nostro Paese? Una risposta a questa domanda si  può ritrovare nello studio realizzato da “The European House – Ambrosetti” in collaborazione con “Microsoft Italia” che ha per titolo “Digitalizzazione e sostenibilità per la ripresa dell’Italia”. La ricerca rivela in modo dettagliato come il digitale stia influenzando la sostenibilità economica, ambientale e sociale in Italia, analizzando un campione di oltre 200 aziende. Leggi il Report

Nello studio vengono identificate le sinergie tra trasformazione digitale e le diverse componenti dello Sviluppo Sostenibile.

Sostenibilità economica, lo studio dimostra come le aziende digitalizzate siano in grado di incrementare la produttività del lavoro sino al 64% in più rispetto a quelle che ancora non hanno avviato percorsi di trasformazione digitale.
Sostenibilità ambientale, secondo il modello realizzato da “The European House – Ambrosetti” per stimare il contributo del digitale alla decarbonizzazione, tra il 2020 e il 2030 il digitale contribuirà ad abbattere le emissioni di CO2 sino al 10% rispetto ai livelli del 2019, registrando un impatto pari a quello delle energie rinnovabili. Diminuzione degli spostamenti (71,2%), dematerializzazione dei processi (68,4%), gestione più efficiente delle operazioni (50,9%) e incremento delle attività di monitoraggio (49,1%) sono i principali fattori che secondo le aziende intervistate contribuiscono a migliorare il livello di sostenibilità ambientale.
Sostenibilità sociale, lo studio sottolinea come l’adozione di nuovi modelli di collaborazione sia la principale leva d’azione attraverso cui le aziende possono contribuire al benessere delle persone, all’inclusione sociale e all’inclusione dei territori. Nuove forme di lavoro a distanza (63,7% del campione) e di collaborazione (59% del campione) sono state indicate come le principali leve attraverso cui il digitale può contribuire alla sostenibilità sociale.

Che vi sia la consapevolezza diffusa di come le nuove tecnologie possano dare un aiuto concreto al raggiungimento della sostenibilità ambientale lo conferma anche la ricerca “ Le sfide della sostenibilità digitale” realizzata da IPSOS e commissionata da “Maker Faire Rome”e UniCredit. Secondo lo studio un concreto aiuto per ridurre l’impatto ambientale arriva dalla diffusione dello smart working, direttamente connesso allo sviluppo ed uso di nuovi strumenti digitali per la collaborazione e la comunicazione, e dall’Internet delle Cose (IoT) capace di indurre una riduzione dei consumi elettrici domestici attraverso una gestione “intelligente” degli elettrodomestici, degli impianti di illuminazione, dei sistemi di irrigazione.

Quali innovazioni tecnologiche sostengono l’ambiente? L’elenco è lungo, proprio perchè trasformazione digitale e sostenibilità sono legate a doppio filo. La svolta è rappresentata dalla crescente capacità di generare, catturare e trasmettere dati digitali e di analizzarli per metterli al servizio degli obiettivi di sostenibilità.

L’innovazione tecnologica comporta anche una profonda trasformazione del modo di concepire una città. Pensiamo alle banche: perché un istituto bancario, nel 2022, dovrebbe avere una sede fisica e magari in pieno centro? Non sarebbe più opportuno se aprisse filiali in periferia, dove è più comodo trovare parcheggio, o se decidesse di restare aperto 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, almeno per determinati servizi? Nel settore della distribuzione, poi, è evidente che occorre un serio ripensamento nella distribuzione dei prodotti sul territorio. Un supermercato, per esempio, può decidere di non avere più una collocazione fisica ma di fare solo consegne a domicilio. È una scelta che comporta la dismissione di una serie di infrastrutture, strutture, risorse… Ecco perché serve coraggio. Si tratta di abbandonare la cosiddetta legacy, l’eredità del passato, il “si è sempre fatto così”. Non è facile, ma è indispensabile per affrontare il futuro.

Come affrontare il tema innovazione tecnologica e sostenibilità? L’eredità del passato, il “si è sempre fatto così” è ancora fortissima, almeno in rapporto alle fasce di età, soprattutto in alcune Istituzioni pubbliche, anche dovuta all’età media del personale dipendente e della popolazione in generale. La cosa è diversa nelle Istituzioni private, per esempio Banche e strutture commerciali, semplicemente perchè se non si adeguano velocemente vanno fuori mercato e sono costretti a chiudere. Un ruolo importante, come sempre, lo giocano le nuove generazioni, d’altronde il futuro è loro. Il citato studio “Digitalizzazione e sostenibilità per la ripresa dell’Italia” ha voluto valorizzare il punto di vista dei giovani raccogliendo le proposte di progetti di sostenibilità abilitati dal digitale. Il loro contributo è stato particolarmente importante per identificare, attraverso le loro idee, una visione di futuro sostenibile particolarmente innovativa.  L’attenzione è alta, ma comporta severi problemi di Etica che andrebbero dibattuti. Tra le diverse possibilità ci piace citare l’evento milanese Verde e Blu Festival, i colori che ormai indicano sostenibilità e digitale, ispirato al pensiero del filosofo Luciano Floridi, Direttore del Digital Ethics Lab, presso l’Oxford Internet Institute dell’Università di Oxford, che a settembre tornerà con una nuova edizione. Anche Velletri 2030, nel suo piccolo, sta lavorando all’organnizzazione di un Convegno da tenere nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2022, da titolo “Le diverse dimensioni dello sviluppo sostenibile“, nel quale, tra l’altro, si vuole affrontare il tema dell’Etica nell’utilizzo delle nuove tecnologie.

E’ un percorso lungo, che richiede del tempo e una crescita di consapevolezza da parte delle nuove generazioni. Il ruolo della scuola e dell’educazione è fondamentale.

https://www.velletri2030.it
https://www.facebook.com/velletri2030/

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”