Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

“INTORNO A TE” IL PROGETTO RIVOLTO AGLI AUTISTICI DEL MUSEO DEL TESSUTO

“INTORNO A TE”  IL PROGETTO RIVOLTO AGLI AUTISTICI  DEL MUSEO DEL TESSUTO
Novembre 17
11:37 2021

“INTORNO A TE”  IL PROGETTO RIVOLTO AGLI AUTISTICI DEL MUSEO DEL TESSUTO

SOSTENUTO DA BANCO BPM

 “INTORNO A TE” è il titolo del nuovo progetto di inclusione sociale del Museo del Tessuto, nato dalla collaborazione con la Fondazione Opera Santa Rita – in particolar modo con il Centro Silvio Politano e il loro servizio ambulatoriale – e con l’associazione Orizzonte Autismo destinato a bambini, ragazzi e adulti affetti da autismo.
Il programma prevede 40 incontri complessivi con percorsi differenziati per le tre tipologie di pubblico coinvolto: 24 bambini a basso, medio e alto funzionamento dagli 8 agli 14 anni della Sezione Ambulatoriale, 15 adulti a basso, medio e alto funzionamento dai 18 ai 33 anni del Centro Politano e diversi nuclei familiari dell’Associazione Orizzonte Autismo.

Il progetto è interamente sostenuto da Banco BPM, fortemente impegnato nel sostegno a progetti di accessibilità e inclusione sociale nell’ambito della propria attività legata alla sostenibilità.
I percorsi nascono dalla co-progettazione tra lo staff educativo del Museo e gli esperti sanitari della Fondazione Santa Rita, che ha permesso di individuare le strategie più opportune per coinvolgere i partecipanti attraverso esperienze sensoriali e attività creative collegate al Museo e ai temi della mostra attualmente in corso “Turandot e l’Oriente fantastico di Puccini, Chini e Caramba”.
L’obiettivo del progetto è dare la possibilità ai partecipanti di potersi esprimere attraverso un linguaggio artistico e di poter trovare una nuova forma di comunicazione e di relazione con gli altri.

Il Museo non è solo un luogo in cui scoprire l’arte, ma diventa soprattutto uno spazio in cui mettersi in relazione e trovare un contatto con gli altri, dove poter condividere pensieri, emozioni esperienzeŠdar libero sfogo alla propria immaginazione.

A conclusione del progetto è previsto un momento di restituzione con le famiglie coinvolte per far conoscere alla comunità il lavoro svolto in questi mesi da questi ragazzi. “Perché le persone autistiche non sono un mondo a parte ma una parte del mondo”.

DICHIARAZIONI

Francesco Nicola Marini, Presidente della Fondazione Museo del Tessuto:
“Il Museo già da alcuni anni collabora con le realtà del territorio nello sviluppo di percorsi ed esperienze che consentono alle persone affette da varie disabilità fisiche e cognitive di conoscere e vivere il Museo.
Ma il sostegno di Banco BPM, che ha creduto nel nostro progetto e che per questo ringrazio sentitamente, ci ha dato l’opportunità di coinvolgere un numero maggiore di persone e di essere soprattutto vicini alle famiglie che vivono nel quotidiano il disturbo dello spettro autistico e che in questo periodo di pandemia hanno più di tutti sofferto l’isolamento e la marginalità”.

Adelmo Lelli, Responsabile Direzione Territoriale Tirrenica di Banco BPM
“Come banca del territorio ci siamo avvicinati a questo progetto con entusiasmo anche perché mai come in questo ultimo anno e mezzo ci siamo impegnati sul fronte sociale per sostenere la comunità e continueremo a farlo insieme a quegli attori che, come il Museo del Tessuto, condividono gli stessi valori. La nostra presenza è coerente con il crescente impegno di Banco BPM sul fronte della sostenibilità e dell’attenzione alle persone come dimostrano le numerose iniziative, interne ed esterne all’azienda, dedicate proprio alla cultura della parità e del rispetto, per favorire comportamenti virtuosi in ottica di inclusione”.

Renza Sanesi, Direttore Generale Fondazione Opera Santa Rita

“A seguito delle prime esperienze di alcuni tra bambini e giovani adulti del Centro Silvio Politano, i feedback da loro stessi riportati sono stati positivi. Visti i benefici che la partecipazione al progetto sta apportando e che siamo sicuri apporterà, l’auspicio per il futuro è quello di poter incrementare l’offerta di percorsi accessibili e fruibili per tutti, dove coloro che partecipano siano parte attiva e co-costruttiva della loro esperienza”.

Eva Maggiorelli, Presidente Associazione Orizzonte Autismo
“In questo ultimo anno e mezzo di pandemia le famiglie si sono trovate a gestire una situazione più gravosa del solito, con ricadute negative sul benessere dei nostri figli e delle nostre famiglie.
Da qualche mese stiamo cercando di fare vivere loro esperienze e momenti di socialità così fondamentali per il loro sviluppo e benessere.
In questa ottica abbiamo aderito con grande entusiasmo al progetto proposto dal Museo come occasione per poter ricominciare a vivere quello che di bello offre la nostra città e il nostro territorio. Lo scopo è quello di rendere accogliente e accessibile il museo e l’arte, che ancora oggi vengono troppo spesso visti come non adatti o peggio “inutili” per le persone autistiche”.

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”