Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

LA MADONNA DELLA FORCELLA: SI SNODA TRA I BOSCHI LA DEVOZIONE POPOLARE.

LA MADONNA DELLA FORCELLA: SI SNODA TRA I BOSCHI LA DEVOZIONE POPOLARE.
Luglio 26
15:02 2021

(Foto Enrico Pino Serafini)

Celebrata anche quest’anno, ultima domenica di luglio,  per una volta con il cielo coperto e tanto vento che misteriosamente, tra i rami del bosco pare quietarsi, la coinvolgente cerimonia religiosa dedicata alla Madonna del Fuoco.

In via Vicinale delle Faete, proprio alla Forcella, dove la strada carrozzabile, di polverosa terra vulcanica si biforca verso destra conducendo alla Fonte dell’Acqua Frannoa,  in una piccola edicola la Madonnina del Fuoco pare attendere.

Nello spiazzo vicino, alla presenza delle Autorità cittadine e agli uomini della Protezione civile, molti i fedeli seduti in attesa che Don Massimiliano, sempre all’insegna del buon umore e dell’accoglienza, inizi la funzione religiosa.

Ci si saluta, si scambiano sorrisi, poi ciascuno resta con la propria intimità pronta all’ascolto.  Sono momenti d’intensa spiritualità che abbracciano ogni fedele: breve l’omelia del nostro religioso che lascia sia il cuore di ciascuno a parlare, a riflettere sul passo evangelico del miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci, uno dei più vicini ai bisogni primari, materiali e spirituali, dell’essere vivente.

E proprio per la sopravvivenza quei boscaioli di un secolo fa, emigrati dal loro paese marchigiano, lavoravano nelle macchie di Rocca di Papa, proprietà della famiglia Colonna: il fuoco, temibile nemico delle selve aveva bruciato una particella boschiva. Fu la fede che mosse il cuore e la mano del piccolo Roditella, ragazzo che lavorava nella squadra con suo padre: fu lui a scolpire una Madonnina, posta poi a protettrice di quei boschi…

Da allora, i boscaioli hanno sostituito quella piccola immagine sacra scolpita,  con altre rinnovate nel tempo, mantenendo viva la devozione e il ricordo di quel gesto di fede di Alessio, il nome del ragazzo che aveva posto in una nicchia di lapillo il suo piccolo manufatto.

Dal 2006 Paolo Fei, Lorenzo Gabrielli e Angelo Giovanazzi ai quali si è poi aggiunto il compianto Luigi De Santis, prematuramente scomparso la scorsa primavera, avevano fondato una piccola Associazione che nel tempo ha mantenuto viva questa tradizione religiosa, portata avanti, oggi dall’impegno del Gabrielli.

La convivialità che da sempre segue questa suggestiva cerimonia, reca tra i presenti il segno della speranza, dell’unione, del comune porsi verso la vita e le sue difficoltà: Gente che passate per questa via, fate un saluto a Maria, che nel salutar Lei vi proteggerà

 

 

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”