Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

LA MONTAGNA E LA CITTA’ BRUCIANO

Agosto 05
09:34 2017

Incendi 2017. In piena lotta ai cambiamenti climatici le fiamme entrano fino in città e bruciano la collina di Sermoneta e le città mentre la natura ha bisogno di essere conservata. Questa è una nuova chiamata a chi ha motivazioni, idee o braccia da dedicare al volontariato per la riforestazione e la tutela della natura.
Gli ultimi eventi che hanno marcato i mesi di Luglio e Agosto 2017, e la tragica morte di un uomo nel rogo di Via dei Volsci a Latina, hanno motivato le associazioni ambientaliste a riunirsi per trovare le migliori soluzioni per l’imm ediato futuro e nell’emergenza stessa.

Proprio lo stesso parco per cui Sempre Verde è nata nel 1996, L’Oasi Verde, è andato in gran parte in fumo nei quartieri Q4 e Q5 di Latina.

Per quanto riguarda la conservazione della fauna e la tutela delle aree boschive, Sempre Verde assieme all’Associazione dei naturalisti partenopei di Ardea onlus ha preparato un decalogo di azioni.

Rivolgendosi ai CITTADINI, le associazioni consigliano:
1. Se avvisti un incendio chiama il 1515
2. Se trovi un animale selvatico ferito: prestagli soccorso e portalo al CRAS più vicino http://www.recuperoselvatici.it/elenco.htm.
3. Se hai un orto vicino le zone incendiate crea ricoveri e nascondigli per gli animali che li hanno persi. Per maggiori dettagli clicca qui

Per quanto riguarda le ISTITUZIONI COMPETENTI le associazioni chiedono:
1. la mappatura delle aree bruciate per evitare speculazioni
2. la sospensione della caccia nelle aree a meno di 10 km da quelle incendiate per permettere la ripresa degli ecosistemi per il 2017-2018 almeno, studi naturalistici dovrebbero permettere l’analisi dei danni ecosistemici.
3. la riforestazione del patrimonio boschivo perduto.
4. opere di contenimento dell’erosione del suolo che sarà altrimenti dilavato dalle prossime piogge.

A seguito di queste richieste l’applicazione retroattiva della piantumazione degli alberi che normalmente dovrebbero essere messi a dimora per ogni nuovo nato sembra inevitabile. La legge legge n. 113 del 1992 sempre non essere stata applicata pedissequamente da nessun comune. I nati dal 1992 in provincia di Latina ad esempio ammontano a circa 80’000 unità. Se il nostro territorio vuole davvero puntare alla conservazione della sua natura questa piantumazione deve avvenire quest’inverno e non più tardi. Questo significa che ogni Comune o aggregazioni di Comuni contigui dovrebbe prevedere a breve e medio termine ad un vivaio pubblico dove far crescere le proprie piante.

Per quanto riguarda la forestazione, finora nella sola città di Latina sono state messe a dimora circa 500 piante ad opera dei volontari di varie associazioni: Sempre Verde e Latina in Bicicletta hanno iniziato con circa 100 alberelli tra via Bellini e il Parco Santa Rita (Latina) agendo attraverso manifestazioni che incentivano la partecipazione popolare come Libera L’albero e Adotta l’albero per la manutenzione. Ad oggi di questi circa 70 sono stati adottati dai singoli cittadini che periodicamente li annaffiano.

L’obiettivo generale dell’impegno di Sempre Verde in tema è vedere le normative applicate e diffondere tali iniziative partecipate di riforestazione e cura delle piante realizzando nuovi progetti condivisi anche con i comitati di quartiere per far sì che dalla cenere sorga una foresta.

Per quanto riguarda le pene previste per gli “incendiari”, Sempre Verde ricorda che per:
● Incendio “semplice” è prevista la reclusione da 3 a 7 anni
● Incendio boschivo è prevista la reclusione da 4 a 10 anni con possibilità di aumento della metà se dall’incendio deriva un danno grave, esteso e persistente all’ambiente.
● Il reato di disastro ambientale ex art. 452 quater cp, la legge punisce con pene da 5 a 15 anni di reclusione, intendendo l’incendio come alterazione dell’equilibrio di un ecosistema. Si consideri, la pena edittale massima di 10 anni è la stessa applicabile per un furto pluriaggravato (ad es. furto di auto lasciata sulla pubblica via e la cui portiera sia stata forzata).
Il tempo degli indugi è rotto dal disastro ambientale in cui versa la gestione del tema della conservazione della natura nel nostro territorio. Rinnoviamo quindi il nostro appello per il ripristino della legalità e la chiamata alla partecipazione attiva dei cittadini affinché si possa ancora respirare aria pulita e vedere i boschi germogliare di nuovo.

per info e adesioni: sempreverde.pronatura@gmail.com

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”