Notizie in Controluce

 Ultime Notizie
  • I PROBLEMI DEL LATTE IN ITALIA E LA FORZA DEL SETTORE OVICAPRINO I PROBLEMI DEL LATTE IN ITALIA E LA FORZA DEL SETTORE OVICAPRINO AL CENTRO DEL DIBATTITO PROPOSTO NELLE FIERE ZOOTECNICHE INTERNAZIONALI DI CREMONA A CremonaFiere soluzioni e proposte per due...
  • L’ESPERANTO NEL PALLONE Parole in Esperanto sul pallone dei mondiali in Qatar E’ forse per farsi perdonare l’organizzazione di un mondiale che sarebbe stato a lungo contestato che la FIFA ha deciso che...
  • Strade a Ciampino, completato il rifacimento di via Icaro Completato il rifacimento di via Icaro, nel tratto completo tra via Bleriot e via Fratelli Wright. L’intervento ha visto il ripristino del manto stradale al termine dell’intervento per la realizzazione...
  • Pomezia: buoni spesa per le famiglie Comune di Pomezia: buoni spesa per le famiglie, contributo economico straordinario una tantum Dionisi: un Natale all’insegna del sostegno concreto ai più svantaggiati   Pomezia, 2 dicembre 2022 – Pubblicato...
  • Antartide: Beyond Epica, inizia la campagna di perforazione profonda della calotta glaciale     Dall’analisi della carota di ghiaccio dati su evoluzione delle temperature, composizione dell’atmosfera e ciclo del carbonio fino a 1,5 milioni di anni fa Con l’avvicinarsi dell’estate australe riprende...
  • Convegno Nazionale COMPAG 2022 Agricoltura.  La strategia verde europea: un futuro grigio per il settore del commercio? Dal green deal alle carenze di materie prime a livello mondiale, con cali di produzione fino al...

La scultura incontra la poesia

Gennaio 18
22:41 2010

Venerdì 18 in mattinata Maurizio Soldini, medico poeta e filosofo, docente di bioetica presso l’Università La Sapienza e l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, autore di testi scientifici e articolista di prestigiose testate, ha incontrato nella sala consiliare gli studenti dell’ITCPS “Cesare Battisti”, per trattare tematiche di cui si occupa per professione e per passione, facendone un discorso organico strettamente rivolto alla ricerca di quel benessere umano sul quale si fonda una società sana ed equilibrata.
Presentato dal prof. Filippo Ferrara, già insegnante ed attivissimo operatore culturale su ampio territorio, Maurizio Soldini ha subito esternato la sua ammirazione per l’opera di Cherubini, intrisa di sacralità e di poesia espresse con la irriducibile tensione verso l’alto, verso il Vertice, così “come fanno le piante che cercano luce e ossigeno”. Parlando della poesia – negletta, relegata all’ultimo posto dall’editoria e dai lettori pilotati da una logica di mercato – Soldini fa un discorso tanto chiaro quanto opportuno ai ragazzi: “Se tra voi c’è qualcuno che scrive poesie e trova qualche editore disposto a pubblicare dietro pagamento, rifiutate e tenetevi le poesie nel cassetto”. E auspica invece una riproposta della letteratura in generale e della poesia in particolare mediante anche l’intervento della scuola, facendo avvicinare i giovani alla poesia e ai classici, senza rifarsi ovviamente a quei canoni, ma radicando la poesia nel vissuto, nelle proprie esperienze. Altra visione di Soldini è quella di mettere in comunicazione letteratura e filosofia per poter entrare nelle istanze dei poeti rispetto al tempo da essi vissuto. Ritiene inoltre necessario – relativamente alla bioetica e alla contemporaneità – il tentativo di arrivare ad una universalizzazione di quei sentimenti che non possiamo non vivere ai giorni nostri, per quanto si tenti di impedirlo attraverso una omologazione che attenta alla libertà individuale, col rischio di venire strumentalizzati per interessi altrui e non encomiabili. Liberi e responsabili, questa la condizione che Soldini addita come la più adatta all’essere umano intelligente e volitivo. Passa poi a sfiorare argomenti scottanti come eutanasia, accanimento terapeutico, testamento biologico, sessualità, droghe, così presenti e riflettuti e causa di dibattiti e conflitti duri e quotidiani. Da sagace insegnante aggancia e controlla l’attenzione degli studenti parlando dei loro miti – Vasco Rossi con la sua canzone “Un senso a questa vita” – dello scambio di SMS che come forma di comunicazione si potrebbe accrescere, elaborare, mettere nei file come forma di dialogo da far circolare, e poi abilmente rientra nel tracciato partendo dal pensiero aristotelico pagano e passando per i Grandi della letteratura e per le varie correnti di pensiero per arrivare ai giorni nostri in cui sembra che la morale scarseggi e la scienza prenda il sopravvento sull’arte. “Si abbattono le religioni e si fa della scienza una religione con i suoi dogmi” denuncia Soldini, passando poi a trattare l’argomento bollente del crocifisso nelle scuole e del problema della laicità in Italia affermando che, con un Benedetto Croce alle spalle, “Non possiamo non essere cristiani”. Poesie di Soldini tratte dal libro Frammenti di un corpo e di un’anima e da altre raccolte, e alcune poesie inedite tra cui Le foglie di Natale, sono state lette durante l’incontro dalla prof.ssa Patrizia Audino, alla quale Soldini ha riconosciuto la validità della resa e dell’interpretazione. E dopo questa salutare immersione in quello che potrebbe definirsi il fondamento antropologico che caratterizza la nostra cultura, di nuovo ci si tuffa attraverso le opere del M° Cherubini nel mondo della tensione artistica che inevitabilmente punta alla verticalità, nello sforzo costante di una crescita interiore che si sviluppi verso il cielo e i suoi misteri, in una ricerca di senso che sembra perduto e che va ritrovato. Poiché, afferma Soldini, la cultura è coltivazione.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”