Notizie in Controluce

Laboratori letterari a Tor Vergata

 Ultime Notizie

Laboratori letterari a Tor Vergata

01 Giugno
02:00 2008

Il più delle volte l’università italiana viene vista come un luogo povero di contenuti e ricco di perdita di tempo, grosse sono le responsabilità politiche bipartisan che negli anni hanno motivato questi ragionevoli arretramenti culturali. Il rischio di questa regressione è quello di non riuscire a vedere anche le cose positive che le università, in particolar modo quelle non scientifiche, riescono a fare. La dimostrazione più evidente è quello che sta avvenendo nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e in particolar modo la cattedra di italianistica. Nel breve tempo di un anno questa cattedra è riuscita, in modo ammirevole, a far confluire l’abilità studentesca con l’esuberanza giovanile finalizzata alla creazione di due laboratori, uno di creatività letteraria e uno di lettura. Il responsabile di questo progetto, il professor Fabio Pierangeli è riuscito con la sua passione per la letteratura a dar modo agli studenti di far valere gli immensi talenti da loro in possesso. Il primo laboratorio, non per importanza, è quello di creatività letteraria che si è evoluto in un gruppo di studenti molto attivi. Il loro gruppo, composto da soli studenti universitari, intitolato “Romantici Rottami” dalla canzone omonima di Francesco Guccini , ha riscosso nell’immediato un successo straordinario che nel giro di pochi mesi è riuscito non solo ad organizzare in modo molto redditizio un loro blog personale (http//romanticirottami.wordpress.com) con tutte le recensioni di libri e conferenze ma anche a preparare in maniera del tutto perfetta un ciclo di incontri propedeutici con scrittori di fama internazionale, come Dacia Maraini, e scrittori meno in voga, come Luca Bianchini (presentatore radiofonico di Radio due). La bravura di questi studenti è ancora in estrema attività e dopo le vacanze sono in preparazione altre conferenze con altrettanti scrittori famosi del calibro di Stefano Benni e Ascanio Celestini. Il secondo laboratorio, che ha avuto la collaborazione dell’attrice teatrale Adonella Monaco, si è incentrato sulla lettura e dizione di testi letterari di autori della narrativa contemporanea, come Eraldo Affinati e Erri De Luca, nonché l’esecuzione, quest’anno della celebre opera di Cesare Pavese “Dialoghi a Leucò”. Le difficoltà dei ragazzi, che come ha affermato la stessa attrice, sono state tante e superate con pregio e mirevole bravura, anche se ha ribadito l’impossibilità di trasformare in poco tempo studenti in attori. L’esempio di questi ragazzi è stato stato molto edificante, dimostrando che con abnegazione e ampio senso del dovere si possono superare ostacoli che sembrano mastodontici, leggere in pubblico rappresenta una difficoltà che molti hanno ma addirittura leggere davanti ai narratori come avvenne l’anno scorso è ancora più difficile. Per concludere il docente Fabio Pierangeli si è ritenuto ampiamente soddisfatto dell’opera dei suoi “illuminati” studenti capaci divertendosi di mettere in gioco loro stessi superando le paure dell’inizio.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento