Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Le nano-biotecnologie 4/9: Profili critici delle nano-biotecnologie – Biolinker

Le nano-biotecnologie 4/9: Profili critici delle nano-biotecnologie – Biolinker
Maggio 27
10:54 2012

c-damico-Profili-critici-4Le nano-particelle possono essere progettate in modo da agire, su bersagli definiti, attraverso l’uso di molecole speciali, adesive e specifiche per i diversi tipi di cellule presenti nell’organismo umano. L’idea di utilizzare come trasportatori di farmaci antitumorali vescicole o particelle virali rivestite di molecole in grado di indirizzare il vettore verso le cellule da eliminare selettivamente non è nuova. Le molecole ‘bio-linker’ sono adsorbite, o inglobate, in nano-particelle, in grado di legarsi a specifiche cellule e/o tessuti, indirizzando in tal modo il loro contenuto nei cosiddetti organi bersaglio. Gli studi clinici a riguardo sono ancora pochi, ma sono rapidamente in aumento. I profili critici delle nano-biotecnologie sono propri o sono comuni a ogni innovazione tecnologica ma, in questo caso, ci troviamo davanti a un settore dalle estese potenzialità scientifiche e sociali, tendenzialmente suscettibile di ridefinire le tradizionali barriere tra biologia, fisica e chimica.

Secondo alcuni, sarebbe indispensabile, l’elaborazione di una nuova etica che sia di supporto alla scienza del futuro, anticipando e prevenendo le conseguenze di determinate scelte. Tra gli aspetti singolari delle nano-biotecnologie c’è la combinazione tra molecole organiche e inorganiche. Appare opportuno soffermarsi sui problemi che le nano-biotecnologie potrebbero porre nella forma che è definita ‘avanzata’. In questo caso, le nano-biotecnologie non si limitano a fornire nuove opportunità tecnologiche per la produzione di materiali o di sostanze plastiche e chimiche (fullereni, nano-tubi, nano-particelle, nano-capsule, nano-pori, punti quantici o nano-dots, fili quantici o nano-wires), ma combinano nano-materiali inorganici e molecole organiche, intervenendo nel metabolismo cellulare per condizionare la produzione di molecole o la trasmissione di informazioni oppure per creare nuove strutture cellulari o supporti per la costruzione di nuove molecole complesse o assemblatori di atomi per la creazione di nuovi assetti molecolari. Grazie alle ‘Moleculesize machines’, si avrebbe l’intenzionale alterazione di organismi viventi, attraverso la manipolazione del DNA, per creare moleculesize machines (macchine molecolari), congegni che sintetizzano pezzo per pezzo una varietà di macromolecole, penetrando e integrandosi nelle cellule degli organismi viventi. Drexler, quasi trent’anni fa, chiama questi congegni biologici ‘assemblers’ e li descrive come ‘macchine viventi’ capaci di auto-riprodursi. Si tratta, per ora, di mere supposizioni capaci di suggerire le avventure scientificamente opinabili del romanzo Preda di Chrichton, assolutamente avveniristiche ma non infondate, perché la ricerca sta approfondendo proprio l’idea di realizzare nano-materiali, applicando il modello di fabbricazione ‘bottom-up’ delle strutture cellulari. Le differenze tra paesi ricchi e paesi in via di sviluppo potrebbero diventare ancora più evidenti se effettivamente le nano-tecnologie dovessero mantenere le promesse di aumentare la lunghezza e la qualità della vita, migliorare le condizioni fisiche, ridurre l’inquinamento e i costi dell’energia e delle materie prime. Molti di questi paesi hanno ancora un accesso estremamente limitato all’energia elettrica, all’informazione, all’istruzione, ai farmaci e l’introduzione di tecnologie ancora più sofisticate e ancora più tra loro connesse corre il rischio di rendere le attuali diversità di sviluppo vere e proprie discriminazioni, si tratterebbe di una forma intollerabile di ‘povertà della povertà’: la ‘nano-povertà’. Esiste in proposito, come già per gli effetti economici delle biotecnologie, una profonda divergenza di vedute e non manca chi ritiene che solo le nano-tecnologie potrebbero aiutare i paesi in via di sviluppo a superare alcune delle loro pressanti necessità, come sembrano dimostrare gli investimenti in questo settore da parte di India, Tahilandia, Cile, Argentina, Messico. (segue…)

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”