Notizie in Controluce

 Ultime Notizie
  • I PROBLEMI DEL LATTE IN ITALIA E LA FORZA DEL SETTORE OVICAPRINO I PROBLEMI DEL LATTE IN ITALIA E LA FORZA DEL SETTORE OVICAPRINO AL CENTRO DEL DIBATTITO PROPOSTO NELLE FIERE ZOOTECNICHE INTERNAZIONALI DI CREMONA A CremonaFiere soluzioni e proposte per due...
  • L’ESPERANTO NEL PALLONE Parole in Esperanto sul pallone dei mondiali in Qatar E’ forse per farsi perdonare l’organizzazione di un mondiale che sarebbe stato a lungo contestato che la FIFA ha deciso che...
  • Strade a Ciampino, completato il rifacimento di via Icaro Completato il rifacimento di via Icaro, nel tratto completo tra via Bleriot e via Fratelli Wright. L’intervento ha visto il ripristino del manto stradale al termine dell’intervento per la realizzazione...
  • Pomezia: buoni spesa per le famiglie Comune di Pomezia: buoni spesa per le famiglie, contributo economico straordinario una tantum Dionisi: un Natale all’insegna del sostegno concreto ai più svantaggiati   Pomezia, 2 dicembre 2022 – Pubblicato...
  • Antartide: Beyond Epica, inizia la campagna di perforazione profonda della calotta glaciale     Dall’analisi della carota di ghiaccio dati su evoluzione delle temperature, composizione dell’atmosfera e ciclo del carbonio fino a 1,5 milioni di anni fa Con l’avvicinarsi dell’estate australe riprende...
  • Convegno Nazionale COMPAG 2022 Agricoltura.  La strategia verde europea: un futuro grigio per il settore del commercio? Dal green deal alle carenze di materie prime a livello mondiale, con cali di produzione fino al...

 “LE PAROLE PER DIRLO – scegliere di uscire dalla violenza sulle donne”

Gennaio 25
15:27 2022

I Seminari di Prassi e Ricerca per il progetto La Nostra Buona Stella

 “LE PAROLE PER DIRLO – scegliere di uscire dalla violenza sulle donne”

Sono più di 15 mila le donne, di ogni fascia di età, che nel corso del 2020 hanno iniziato un percorso personalizzato di uscita dalla violenza nei Centri Anti Violenza (CAV).

Nel 59,8% dei casi l’autore della violenza è il partner convivente, nel 23% un ex partner, nel 9,5% un altro familiare o parente; le violenze subite fuori dall’ambito familiare e di coppia costituiscono solamente il restante 7,7%.

Basterebbero questi dati per capire che la violenza è un qualcosa che ci tocca tutti.

Magari non direttamente ma è molto probabile che ognuno di noi conosca – ancorché non sappia – qualche donna che ha subito o subisce violenza.

Ovviamente la violenza non è solo sulle donne ma la nostra è una Comunità ferita e, a un anno dall’omicidio della professoressa Annamaria Ascolese, uccisa in casa dal marito poi suicida, non riesce a capacitarsi dell’accaduto, si sente partecipe del dolore, si sente colpevole per non aver visto, o capito i segnali prodromi della tragedia.

Ma soprattutto non vuole succeda ancora. MAI PIÙ.

E la conoscenza è il metodo migliore per evitare e combattere il male.

Per questo abbiamo deciso di dedicare il nostro Seminario Territoriale, a cura della Cooperativa Sociale Prassi e Ricerca, al tema della violenza sulle donne.

Un Seminario rivolto in primis a tutti gli enti di terzo settore partner del progetto “La Nostra Buona Stella” ed agli enti della rete territoriale ed ai Comuni di Albano, Castel Gandolfo, Marino, ai docenti ed alle famiglie delle scuole I.C. S. Maria Delle Mole, I.C. Primo Levi di Marino, I.I.S. Amari Mercuri, S. Media U. Nobile di Ciampino, I.C. Gramsci, I.C. Albano di Albano Laziale, I.C. D. Alighieri di Castel Gandolfo, Liceo Cicerone di Frascati ma aperto a tutta la cittadinanza.

Il 27 e 28 Gennaio 2022 dalle ore 15,30 alle ore 18,30 parleranno di come uscire dalla violenza Angela Casaregola, Presidente Associazione Arianna Onlus – progetto “La Nostra Buona Stella”, Antonella Panetta della Cooperativa Sociale Prassi e Ricerca e Carla Centioni esperta che, da oltre 30 anni, progetta e gestisce Centri antiviolenza e servizi di empowerment diretti alle donne e formatrice sia nelle scuole, sia con operatori della giustizia, sanitari e sociali, e che, come supervisore, ha partecipato alla stesura della legge Regionale del Lazio 4/2014 “Riordino delle disposizioni per contrastare la violenza contro le donne in quanto basata sul genere e per la promozione di una cultura del rispetto dei diritti umani fondamentali e delle differenze tra uomo e donna”.

Il “sogno” di Carla Centioni, il sogno di tutti noi, è quello che i Centri antiviolenza diventino inutili.

Centri che sono stati conquiste importanti per far fronte alla richiesta di aiuto di donne e bambini che vivono dentro case dove la violenza è la norma.

Ma nell’attesa che questo accada bisogna ribadire fortemente come tali strutture debbano essere pubbliche, pubbliche e gratuite.

E siano il punto focale da cui far partire azioni di conoscenza, di prevenzione, di formazione e da cui si possa instaurare un dialogo con le imprese per reinserire le donne nel mondo del lavoro.

“Chi si occupa di donne sopravvissute alla violenza – ha dichiarato tempo fa Carla Centioni – non fa assistenza ma lotta contro un sistema radicato nella società che va scardinato tutti i giorni facendo interventi e dibattiti sul territorio, nelle scuole, presentazioni di libri e altro. In questo momento ad esempio abbiamo preso contatti con le aziende del territorio e ci stiamo occupando di reinserimento lavorativo, perché le donne le vogliamo rendere autonome. Abbiamo coinvolto il GAL (gruppo di azione locale) che si occupa di strategie di sviluppo locale attraverso le aziende. Abbiamo inserito 10 donne che hanno subito violenza e stiamo dando loro gli strumenti teorici e pratici attraverso stage nelle aziende, così che possano riprendere in mano la loro vita, ricominciare da donne libere e autonome”.

La Nostra Buona Stella, con questi suoi seminari, vuole aiutare a scardinare un sistema malato!

… perché conoscere aiuta a comprendere.

L’incontro è per giovedì 27 e venerdì 28 Gennaio 2022 dalle ore 15,30 alle ore 18,30, on line.

Per partecipare è necessario fare richiesta alla mail: lanostrabuonastella18@gmail.com  

Il progetto “LA NOSTRA BUONA STELLA. Diritto alla crescita: costruiamo il nostro futuro” si propone di realizzare un insieme di azioni coordinate tra istituzioni locali, scuole, terzo settore e associazionismo per costruire un modello integrato di welfare community sul territorio dei Castelli romani per costruire una proposta educativa integrata, con al centro l’istituzione scolastica, che, assistita ed integrata dalle energie e dalle professionalità dei soggetti coinvolti, possa arginare i fenomeni di dispersione legati alla condizione personale e/o famigliare degli studenti e offrire una reale opportunità di crescita a tutto il sistema educativo territoriale e ai suoi destinatari.

 

Partner del progetto sono:

l’Associazione Arianna Onlus capo progetto

ü  Regione Lazio;

ü  Comune di Albano Laziale;

ü  Comune di Castel Gandolfo;

ü  Comune di Marino;

ü  CNR – Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali;

ü  Scuola Media Statale Umberto Nobile;

ü  Istituto Comprensivo Albano;

ü  Istituto Comprensivo Dante Alighieri Castel Gandolfo;

ü  Istituto Comprensivo Antonio Gramsci;

ü  Istituto Comprensivo Primo Levi;

ü  Istituto Comprensivo Santa Maria delle Mole;

ü  Istituto d’Istruzione Superiore “Via Romana 11/13”;

ü  Impresa Sociale Borghi Artistici;

ü  Centro di ricerche e studi sui problemi del lavoro dell’economia e dello sviluppo – CLES srl;

ü  CRIF Centro di Ricerca sull’Indagine Filosofica;

ü  Gnosis Cooperativa Sociale Onlus;

ü  Fondazione Il Campo dell’Arte;

ü  Associazione di Promozione Sociale Il Colle Incantato;

ü  Marino Aperta Onlus;

ü  Cooperativa Sociale Prassi e Ricerca Onlus;

ü  Punto a capo Onlus;

ü  SOS Teniamo Famiglia Onlus.

 

Progetto:

La Nostra Buona Stella. Diritto alla crescita: costruiamo il nostro futuro.

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

MONOLITE e “Frammenti di visioni”

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

I libri delle “Edizioni Controluce”