Notizie in Controluce

Le poesie in cammino di “Suono e visione”

 Ultime Notizie
  • ASP:  nessun ritardo aziendale nella gestione del Servizio Asili Nido ASP:  nessun ritardo aziendale nella gestione del Servizio Asili Nido – Tutela della salute delle operatrici e di tutto il personale sempre garantita e al primo posto nello svolgimento dei...
  • Pomezia aderisce alla Settimana Europea della Mobilità Pomezia aderisce alla Settimana Europea della Mobilità. Il Sindaco: “Lavoriamo a una Città più vivibile e a basso impatto ambientale” Pomezia aderisce alla 19° edizione della Settimana Europea della Mobilità 2020 (16-22...
  • MARINO NON E’ UNA DISCARICA…FAMILIARE Le immagini che vi mostriamo risalgono a giorni diversi del mese di Febbraio 2020 e dei primi di Marzo ma la famiglia, che disinvoltamente abbandona illegalmente i rifiuti, è la...
  • Climbing for Climate 2020_Organizzato da RUS e Cai ECCO LA SECONDA EDIZIONE DI CLIMBING FOR CLIMATE: UN’ESCURSIONE IN MONTAGNA PER SENSIBILIZZARE SULL’AGENDA 2030 DELLE NAZIONI UNITE E SULLA TUTELA DEL PAESAGGIO   L’iniziativa, organizzata dalla Rete delle Università...
  • CORONAVIRUS 15 SETTEMBRE 2020  ALTRI 15 NUOVI CASI AI CASTELLI ROMANI E LITORANEA (181 NELLA REGIONE LAZIO, 95 SOLO A ROMA)  32 SOGGETTI GUARITI COMUNICATI DAL SERESMI  MOLTI SINDACI NON COMUNICANO I DATI ==============...
  • GROTTAFERRATA, LETTERA APERTA DEL SINDACO ANDREOTTI AL MONDO DELLA SCUOLA GROTTAFERRATA, LETTERA APERTA DEL SINDACO ANDREOTTI AL MONDO DELLA SCUOLA:“ISTITUZIONE DECISIVA NEL TESSUTO SOCIALE, EMERGENZA HA RAFFORZATO IL SENSO DI COMUNITA’. AMMINISTRAZIONE SEMPRE PRONTA A INTERVENIRE A SOSTEGNO”   Il...

Le poesie in cammino di “Suono e visione”

Dicembre 01
08:27 2007

Il susseguirsi dei “flash” fa sì che anche il lettore sia coinvolto di colpo da una presenza, da una sensazione. E lo sguardo dell’autrice sorprende anche noi e costringe a fissare un particolare, a isolare un oggetto, un movimento in primo piano.
C’è un percorso continuo in “Suono e visione”, dalla prima all’ultima pagina. Il personaggio-scrittrice che prosegue con tenacia la sua avanzata dietro le “orme”, sulle tracce disperse. Cerca i perché? Cerca qualcuno in cui ritrovarsi?
Nelle ultime pagine sembra placarsi e trovare una sorta di pace interiore, forse un po’ di rassegnazione. Sembra prendere atto del lato oscuro della vita e degli esseri. Accettare o combattere quello trova senza risentimento, come un giorno di sole o di pioggia. Si dipingono momenti di nostalgia per un’infanzia spensierata e ignara, ma già soggetta alla minaccia incombente di futuri turbamenti e ostilità.
In un alternarsi di sentimenti fra il fiducioso e il guardingo, la bimba che si fa donna segue un Virgilio della cui esperienza si fida, ma già si fa ardita e l’ingegno e l’originalità la spingono ad una pericolosa autonomia, ad azzardare percorsi e soluzioni. E intorno a lei la natura gioisce nei fiori ed esprime la sua inebriante e irrefrenabile libertà nel volo del falco; esprime l’aggressività nelle fiamme, nei rumori improvvisi, il suo potere nel tempo e negli istinti, nella tenacia della volontà umana. Il personaggio-scrittrice in movimento ascendente (su per le scale, corde, rocce, pendii…) in crescita, va raccogliendo le prove dell’esistenza del proprio io, dell’individuo unico che scruta quanti incontra per via per riconoscersi in loro. E che in ognuno trova un frammento per completare un mosaico, per dare volto allo spirito leggero e sensibilissimo che la abita con le sue mille affascinanti sfumature.
“Suono e visione” di Maria Lanciotti, Cierre Grafica Editore, è stato presentato in forma multimediale sabato 24 novembre nell’Antico Casale di Colle Ionci a Velletri. Stefania Iattarelli voce recitante, Annalisa Spadolini flauto, filmato “Le tripot clandestine” di Giulio Bottini.

Condividi

Articoli Simili