Notizie in Controluce

Lettera di appello di Padre Paolo Dall’Oglio sj, per i rifugiati siriani

 Ultime Notizie

Lettera di appello di Padre Paolo Dall’Oglio sj, per i rifugiati siriani

Lettera di appello di  Padre Paolo Dall’Oglio sj, per i rifugiati siriani
Luglio 24
11:08 2013

rifugiati sirianiCari Amici,
avrete probabilmente saputo della nuova NGO che ho aiutato a costituire per il sollievo e la riconciliazione in Siria. La situazione peggiora ogni giorno: anche le Nazioni Unite parlano adesso di più di 100.000 morti e più di 500.000 rifugiati. Il più grande genocidio del XXI secolo! Alcuni pensano che la cosa è così complicata che non si può fare nulla. Non è vero. I miei amici stanno lavorando ogni giorno al confine siriano. Essi hanno bisogno del vostro aiuto. Io ho bisogno del vostro aiuto.

Abbiamo preso in affitto la casa del nostro primo Centro per la Pace nel nord del Libano, per i bambini bisognosi che sono passati attraverso le peggiori situazioni. Attorno a questa causa comune potremmo unire le Autorità morali di tutte le confessioni locali e i gruppi della società civile:Sunniti, Cattolici, Ortodossi, Alawiti e anche laici. Alcuni di questi sono apertamente ostili tra loro.

Abbiamo anche iniziato la distribuzione di aiuti d’emergenza. La prossima settimana i nostri primi volontari internazionali arriveranno per rendere attivo il nostro centro.

Si può fare una donazione. Ecco l’indirizzo: http://www.reliefandreconciliation.org/donate-now.html.

Vi ringrazio in anticipo.

Paolo Dall’Oglio.

Nota:

Padre Paolo Dall’Oglio è un gesuita italiano che per più di 30 anni ha vissuto in Siria. Scoperti a nord di Damasco nel deserto i ruderi di un antico monastero cattolico siriaco costruito attorno all’anno 1000 sull’antico romitorio del VI secolo di S. Mosè l’Etiope, lo ha restaurato facendone un centro di ritiro spirituale non solo per cattolici ma fondandovi una comunità monastica ecumenica, dedita al dialogo islamo-cristiano. Dall’inizio del conflitto interno siriano ha cercato, come testimone diretto della tragedia che si consumava in Siria, di adoperarsi per una soluzione pacifica del conflitto ma nel 2012 è stato costretto a lasciare la Siria. Da allora, nonostante la lontananza ha continuato la sua azione e pensando sopratutto alle sofferenze dei bambini siriani rifugiati in Libano, si è speso per la formazione di un Centro di Pace in Libano attraverso la costituzione di una ONG umanitaria (Relief and Reconciliation for Syria) con sede in Belgio, che raccoglie dei fondi in tutto il mondo per permettere la sopravvivenza delle innocenti vittime di un sanguinoso e cieco conflitto. Attualmente p.Dall’Oglio vive in un altro monastero della congregazione.

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento