Notizie in Controluce

Libriamoci a Frattocchie

 Ultime Notizie

Libriamoci a Frattocchie

Libriamoci a Frattocchie
Novembre 15
12:13 2014

Numerosi gli istituti scolastici di ogni ordine e grado che hanno aderito alla prima edizione dell’ iniziativa nazionale. L’obiettivo è stato quello di motivare, far partecipare gli studenti , avvicinarli ai libri, attraverso attività di lettura ad alta voce organizzate con gli insegnanti.
A condividere l’emozione di leggere in classe, non sono stati solo studenti e insegnanti: protagonisti e “complici” sono stati autori famosi che hanno dato la disponibilità e i cui nomi sono pubblicati sul sito del Ministero BB CC. Anche la scuola di Frattocchie Istituto comprensivo “Primo Levi” e il plesso di scuola primaria “Anna Frank” hanno preso parte all’evento ospitando due distinti autori: Giovanni Bianconi per la scuola media e Matilde Ventura per la scuola primaria.
Con professionalità e squisita accoglienza, la preside dell’Istituto Comprensivo “P. Levi”, dott.ssa Francesca Toscano ha accolto il giornalista del Corriere della Sera, presentandolo ai ragazzi di 3B e 3C e ai docenti che hanno aderito al progetto: prof.ssa. Mariafrancesca Aguzzi e prof. Alessandro Di Candia. Durante la manifestazione, organizzata dall’insegnante Lina Furfaro referente del Progetto e dal vicario prof. Giuseppe Anepeta, lo scrittore Bianconi ha letto alcune pagine del testo “Opinioni di un clown”, di Heinrich Boll; partendo dal testo il giornalista, facendo un eccezionale excursus, dalla shoah è arrivato alle Brigate rosse passando per le sue esperienze letterarie e di vita, quindi di giovane cittadino, riferendo momenti forti come il processo Priebke, da lui seguito. Con un linguaggio chiaro e accattivante, intercalato con qualche aneddoto, ha trattato della memoria dell’Olocausto e di altre vicende ad esso legate – gli italiani deportati nei campi di concentramento, di cui parla il libro di Giacomo De Benedetti “16 ottobre1943” -, argomento rappresentato, tra gli altri, dai ragazzi attraverso una ricca cartellonistica che rivestiva le pareti dell’aula magna dell’Istituto. Giovanni Bianconi abilmente ha poi collegato “L’affaire Moro”, di Leonardo Sciascia, spunti letterari per parlare dell’argomento terrorismo che normalmente non viene affrontato nei programmi di storia pur essendo ormai inserito nei manuali. Avendo scritto vari libri sul tema, tra cui anche “Figli della notte – Gli anni di piombo raccontati ai ragazzi”, dal libro letto di Boll, lo scrittore romano ha affrontato con gli studenti, in maniera sintetica e genuina, semplice ma ugualmente autorevole e riflessiva, il tema della violenza politica nella storia dell’Italia Repubblicana. Non sono mancati gli interventi dei ragazzi, né i loro applausi per l’originale iniziativa riuscita.
Libriamoci è stato anche un significativo esempio di riscoperta della gratuità in un momento storico critico: solidarietà, collaborazione, senso del servizio e bene comune sono stati elementi percepiti da più parti, insegnanti, alunni, dirigenti, firme note. Nel primo pomeriggio il Progetto Libriamoci ha visto coinvolti i bambini di classe 5 A del plesso “Anna Frank” dello stesso I.C. “P. Levi”. Qui l’insegnante Paola Cardinali ha ospitato la scrittrice Matilde Ventura che con il suo intervento ha suscitato entusiasmo e interesse tra gli alunni. Grande soddisfazione è stata espressa da parte della dirigente Francesca Toscano per la riuscita del Progetto il quale ha apportato motivazione, valido contributo oltre che al piacere della lettura anche a quello della scrittura: i bambini ancora oggi stanno “arricchendo” con i loro testi avventurosi, il racconto della scrittrice M. Ventura “Il mondo di Chicca”, letto da lei in classe.

Condividi

Articoli Simili