Notizie in Controluce

Libriamoci con Diego Mecenero all’Ist. “P. Levi” Marino

 Ultime Notizie

Libriamoci con Diego Mecenero all’Ist. “P. Levi” Marino

Libriamoci con Diego Mecenero all’Ist. “P. Levi” Marino
marzo 24
08:37 2018

Il libro letto in classe nell’ambito del Progetto Libriamoci, racconta la storia della classe 5B nella quale i dispetti di tre bulletti e le frecciatine delle due saputelle trasformavano la vita scolastica in un particolare campo di guerra e la serenità di molti veniva a mancare. Impossibile andare d’accordo e vincere la gara sportiva di Istituto fino a quando l’arrivo di un nuovo alunno, il suo garbo e la sua determinatezza sniderà le debolezze dei prepotenti e farà da collante nel gruppo classe, che con grande entusiasmo vincerà non soltanto la staffetta d’Istituto, ma prima di tutto altre competizioni, quelle della vita: solitudine, frustrazione, la paura, la rabbia, scoprendo amicizia, coraggio, capacità di chiedere aiuto, consapevolezza di sé e autostima. L’autore incontra in media circa 7000 studenti all’anno di istituti scolastici di tutta Italia, ma lasciamo raccontare ai ragazzi della nostra 5B la cronaca di un giorno particolare:
“Oggi 22 marzo 2018 siamo arrivati a scuola e in classe abbiamo visto un’orda di maestre che litigavano con la tecnologia: Teresa, Donatella, Lina; c’erano tantissimi fili, cavi, telefonini, video, schermo tv acceso, computer, iphone, ipad, perché volevamo collegarci attraverso una videochiamata, con Diego Mecenero, l’autore di “Lo smontabulli”, libro letto in classe durante l’anno. Dopo innumerevoli tentativi la maestra Donatella è riuscita a collegarsi con l’autore che diceva che stava per andare in una scuola e precisamente in una 5B. Noi della classe eravamo tutti incollati con gli occhi sul telefonino che la maestra Donatella teneva alto in mano per farci vedere bene. Dopo una manciata di secondi abbiamo visto sbucare dalla videochiamata la testa della maestra Sonia e della bidella Daniela che stanno al piano di sotto, così abbiamo capito che Diego era nella nostra scuola! Eravamo esaltatissimi e mentre la maestra Donatella rigirava il telefonino per capire cosa stesse succedendo, la maestra Lina si precipitava da lui, a momenti inciampava per correre a salutarlo! Siamo scoppiati a ridere. Poi quando l’autore è salito ed è entrato in classe siamo stati felici di vederlo. Ha detto che è stata una coincidenza, stava andando a Settecamini e quindi era di passaggio: ci ha fatto la sorpresa e lo scherzetto. Ci siamo subito presentati e abbiamo fatto un paio di domande tra cui una di calcio e una sul perché scrive; lui ci ha detto che è originario di Vicenza ma vive nelle Marche, ha raccontato della sua passione per i libri e altre cose tra cui come ci si sente a essere presi in giro. Ci ha detto che il bullismo è un’amicizia falsa, che fa sembrare la vittima sbagliata e nella sua testa pensa che è uno sfigato, brutto, e tutte cose così… e ti passa anche la voglia di andare a scuola.
Alla fine abbiamo fatto delle foto assieme, ci ha fatto l’autografo sul libro e sui fogli. E’ stato bellissimo questo momento con Mecenero e, anche se è durato poco ci siamo divertiti. Classe 5B “Anna Frank” Frattocchie”

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento