Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

L’opera-oratorio di Georg Friedrich Händel eseguita per la prima volta in versione semiscenica all’Accademia di Santa Cecilia

L’opera-oratorio di Georg Friedrich Händel eseguita per la prima volta in versione semiscenica all’Accademia di Santa Cecilia
Maggio 07
17:15 2019

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

mercoledì 8 maggio ore 20.30

 

händel

 semele

sir john eliot gardiner

monteverdi choir e english baroque soloists

L’opera-oratorio di Georg Friedrich Händel eseguita per la prima volta in versione semiscenica all’Accademia di Santa Cecilia

 

Sir John Eliot Gardiner sarà nuovamente ospite dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con un concerto straordinario mercoledì 8 maggio ore 20.30 (Sala Santa Cecilia, Auditorium Parco della Musica) per guidare il Monteverdi Choir e l’English Baroque Soloists, storici ensemble da lui fondati nei primi anni Sessanta e da allora considerati punti di riferimento per l’esecuzione e la diffusione del repertorio barocco, per l’esecuzione in forma semiscenica dell’opera-oratorio Semele di Händel. Con la regia di Thomas Guthrie, l’opera verrà eseguita per la prima volta in versione integrale a Roma ed è parte di un progetto itinerante che, nei mesi di aprile e maggio, toccherà importanti teatri internazionali: la Philharmonie di Parigi, il Palau de la Música di Barcellona, l’Alexandra Palace Theatre di Londra, il Teatro alla Scala di Milano e infine l’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Spesso definito oratorio, Semele è la sola opera di Händel in inglese; la storia, su libretto del drammaturgo William Congreve, è tratta da uno dei passaggi più licenziosi delle Metamorfosi di Ovidio e racconta di Semele, figlia di Cadmo re di Tebe, innamorata di Giove con il quale concepì Dioniso. Un testo laico, con elementi caratterizzanti dell’opera lirica, dell’oratorio e del dramma classico che si innestano su una trama audace, causa delle rare rappresentazioni al tempo di Händel. Sir Gardiner non ha più diretto Semele dalla registrazione del 1980 (definita da BBC Music Magazine come la “migliore incisione di questo oratorio”) e l’esecuzione del 2019 a Santa Cecilia fornirà l’opportunità di ascoltare la versione completa dell’opera, con particolari passaggi di raro ascolto nelle esecuzioni moderne. Cast internazionale anche per quanto riguarda i solisti: il soprano Louise Alder nella parte di Semele, il tenore Hugo Hymas Giove, il basso Gianluca Buratto che interpreterà Cadmo e Somnus, dio del sonno, il mezzosoprano francese Lucile Richardot nel doppio ruolo di Giunone, gelosa moglie di Giove e Ino, sorella di Semèle, il controtenore Carlo Vistoli Atamante, promesso sposo di Semele.

 

 

Monteverdi Choir è stato fondato da Sir John Eliot Gardiner nel 1960, con l’obiettivo di essere concentrato su un repertorio inusuale, possibile grazie anche alla completa padronanza della tecnica e della pratica storicamente informata. Attraverso la musica Monteverdi Choir cerca di rendere l’esperienza della musica unica, anche attraverso l’impatto visivo delle sue rappresentazioni. Le Monde ha affermato che “se ci fosse un Premio Nobel per i Cori questo andrebbe dato al Monteverdi Choir”. L’ensemble ha alle spalle più di 150 incisioni e ha vinto numerosi Premi.

Tra le innumerevoli iniziative va ricordato il tour Bach Cantata Pilgrimage nel 2000 durante il quale il coro ha eseguito 198 Cantate sacre di Bach in più di seicento chiese tra Europa e America. L’intero progetto registrato da Soli Deo Gloria è stato salutato dal magazine Gramophone come uno dei progetti musicali più ambiziosi di tutti i tempi.

Il Coro ha anche la missione di formare le nuove generazioni di cantanti attraverso un programma specifico e molti degli studenti diventano parte del Coro o intraprendono la carriera di solisti. Numerose negli anni le partecipazioni in produzioni operistiche all’Opéra Comique di Parigi, Théâtre du Châtelet e Covent Garden, Royal Opera House. Sotto la guida di Sir John Eliot Gardiner il Coro ha preso parte a progetti legati a diversi repertori da Bach a Berlioz in produzioni con London Symphony e Tonhalle Orchestra. I successi più recenti includono un tour per Monteverdi che ha visto l’esecuzione dell tre opere superstiti di Monteverdi eseguite in Europa e in USA.

 

English Baroque Soloists

Da tempo affermata come una delle orchestre strumentali di riferimento al mondo. Il loro vasto repertorio spazia da Monteverdi a Mozart, Haydn sia in formazioni da camera sia sinfoniche. L’ensemble è caratterizzato da un suono caldo e incisivo immediatamente riconoscibile. Si sono esibiti in sedi prestigiose come la Scala di Milano, Concertgebouw, Sydney Opera House.

 

 

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

Mercoledì 8 maggio ore 20.30

English Baroque Soloists

Monteverdi Choir

Sir John Eliot Gardiner direttore

 

Händel Semele

 

Louise Alder soprano Semele

Hugo Hymas tenore Giove

Gianluca Buratto basso Cadmo

Lucile Richardot mezzo-soprano Ino

Carlo Vistoli controtenore Atamante

 

Biglietti da 25 a 52 Euro

 

 

Stagione Sinfonica

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

giovedì 9 maggio ore 19.30 – venerdì 10 ore 20.30 – sabato 11 ore 18


suggestioni russe e il concerto n. 1 per violino di bartók

antonio pappano e lisa batiashvili 

ORCHESTRA DELL’ ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA

  

Appuntamento da non perdere quello di giovedi 9 maggio (ore 19.30, repliche venerdì 10 ore 20.30 e sabato 11 ore 18, Sala Santa Cecilia, Auditorium Parco della Musica) con Lisa Batiashvili, già artista in residence dell’Accademia durante la stagione precedente e neo vincitrice del prestigioso Opus Klassik Award, che insieme all’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e ad Antonio Pappano saluteranno il pubblico romano con un programma speciale prima di partire per la tournée europea.

Dopo averla apprezzata nei precedenti appuntamenti ceciliani nelle esecuzioni di  Čajkovskij, Prokof’ev e Bach, la violinista georgiana si cimenterà nel Concerto n. 1 per violino di Béla Bartók. Il Concerto per violino e orchestra è un lavoro giovanile di Bartók riportato alla luce soltanto recentemente. Fu composto fra il 1907 e il 1908 e dedicato alla violinista ungherese Sten Geyer, nelle cui mani il manoscritto rimase per molto tempo. Dopo la morte della Geyer, il Concerto è riemerso ed è stato eseguito per la prima volta il 30 maggio 1958 al Festival bartokiano di Basilea sotto la direzione di Paul Sacher e con la partecipazione solistica di Hans-Heinz Schneeberger.

Il programma prosegue con due compositori russi e le loro visionarie suggestioni: Musorgskij, del quale verra eseguito il famossissimo poema sinfonico Una notte sul Monte Calvo e Rimskij-Korsakov con Shéhérazade, poema ispirato alle vicende della principessa protagonista delle celebri novelle di Le mille e una notte.

Con lo stesso programma Antonio Pappano, Lisa Batiashvili e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia saranno protagonisti, a partire dal 13 maggio, di una tournée europea, che dal Lussemburgo (13 maggio, Philharmonie), dopo una tappa per due concerti a Vienna (15 e 16 maggio, Konzerthaus) li porterà a Praga (17 maggio, Prague Spring Festival), Dresda (20 e 21 maggio, Dresda Festival), Friburgo (23 maggio, Konzerthaus), Essen (24 maggio, Philharmonie) e si concluderà a Londra (25 maggio, Barbican). Per il concerto del 21 e del 25 il Maestro Pappano dirigerà l’Orchestra nell’esecuzione della Sinfonia n. 6 “Tragica” di Mahler.

 

 

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

giovedì 10 maggio ore 19.30 – venerdì 10 ore 20.30 – sabato 11 ore 18

Lisa Batiashvili interpreta Bartók

 

Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Antonio Pappano direttore

Lisa Batiashvili violino

Musorgskij Una notte sul Monte Calvo
Bartók Concerto per violino n. 1
Rimskij-Korsakov Shéhérazade

 

Biglietti da 19 a 52 Euro

 

I biglietti possono essere acquistati presso:

Botteghino Auditorium Parco della Musica

Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058

Botteghino Via Vittoria 6 (adiacente Via del Corso, Roma)

solo tramite carta di credito o bancomat

dal lunedì al venerdì ore 11-19, sabato dalle 11 alle 14

Prevendita telefonica con carta di credito:

Call Center TicketOne Tel. 892.101

 

 

 

 

 

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”