Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Ma dov’è questa crisi?

Luglio 30
08:50 2012

Questa crisi è una crisi che forse non c’è, perché se veramente ci fosse i Signori Tecnici Preposti dovrebbero prendere i soldi dove sono stati a suo tempo elargiti in abbondanza e fare tagli e riforme che riducano le spese e che producano immediatamente ricchezza. Da profano provo ad avanzare ancora una volta qualche suggerimento, che poi è il pensiero di molti, per racimolare fondi.

Non ho elementi per confutare il taglio agli organici degli impiegati dello Stato che al momento non portano un centesimo; occorre tagliare al 50% stipendi a senatori, deputati e alte cariche istituzionali e ministeriali; nonché a presidenti e alti funzionari di enti locali, società, banche, teatri, tv, e via discorrendo. Dei signori appena nominati ce ne sono tantissimi che in un giorno guadagnano quanto un semplice impiegato e/o operaio guadagnano in un mese. Ma vorrei sapere se nelle loro famiglie si sono per caso accorti che c’è la crisi.
Proporre una mini-sanatoria edilizia, rimuovendo magari qualche vincolo per permettere a quei miseri, che con grande sacrificio hanno provato a fare qualche cosa per i figli, di completare l’opera sostenendo così anche la nostra economia nazionale; dal provvedimento andrebbero esclusi i palazzinari. Per quanto riguarda le macchine blu, che se ho ben capito si propone di ridurre le spese al 50%, ciò è un palliativo, bisogna ridurre il numero delle macchine, e vendere le superflue, diversamente ci prendiamo in giro. Fare una norma per mandare i delinquenti stranieri a scontare la pena nel paese d’origine e liberare le nostre carceri. Ci sarebbe immediata riduzione di spesa. A tal proposito sarebbe il caso di farci promotori per una direttiva a livello europeo. In questo caso si ridurrebbero anche rapine e furti con conseguente alleggerimento di lavoro per i nostri Carabinieri e Magistrati. Sarebbe risolto così anche il sovraffollamento delle carceri stesse con grande soddisfazione dell’onorevole Pannella. D’altronde se l’Europa è una, è una anche nel territorio e nelle carceri, andiamo ad occupare quelle che sono vuote, dove esse siano.
Per quanto attiene la tanto agognata crescita io mi domando: come è possibile ciò se da noi e in Europa arrivano merci a prezzi stracciati da Paesi ove i lavoratori sono pressoché schiavizzati? Anche qui si dovrebbe intervenire a livello europeo per fare norme a tutela delle aziende nazionali, e quindi accettare nell’Unione merci provenienti da Paesi che hanno le nostre stesse norme di prevenzione infortuni e di tutela dei lavoratori negli ambienti di lavoro, compresa la giusta retribuzione del salario. Qualora ciò non sia possibile, caro Presidente Napolitano, in Italia è impossibile che si riesca a crescere.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”