Notizie in Controluce

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna Project Room

 Ultime Notizie

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna Project Room

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna Project Room
Maggio 23
17:26 2018

ROSANNA CHIESSI. PARI&DISPARI
A cura di Lorenzo Balbi

MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna
Project Room
25 maggio – 16 settembre 2018
Inaugurazione giovedì 24 maggio 2018 h 18.00

Anne Tardos, Sunset Rosanna, 1990, stampa su tela
Archivio Pari&Dispari, foto Claudio Corghi

Gentilissim*

inaugura domani, giovedì 24 maggio, alle h 18.00 presso il MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, la mostra Rosanna Chiessi. Pari&Dispari, a cura di Lorenzo Balbi.

L’esposizione, in programma dal 24 maggio al 16 settembre 2018 nello spazio della Project Room del museo, intende omaggiare, con rinnovata attenzione, una straordinaria protagonista dell’arte italiana ed internazionale, al cui nome si deve un impegno fondamentale per la conoscenza e la diffusione di alcune delle avanguardie più influenti del secondo Novecento: area concettuale italiana, poesia visiva, Azionismo Viennese, movimenti Fluxus e Gutai, arte performativa.
Il progetto consente dunque di riscoprirne l’intensa avventura – per la prima volta in un contesto museale dopo la sua scomparsa avvenuta nel 2016 – attraverso alcune delle testimonianze più rilevanti della sua attività che, negli anni Settanta, ha trasformato Reggio Emilia e Cavriago in crocevia di correnti artistiche di eccezionale rilievo.
Nel suo restare sempre fedele alla dimensione di un’arte prodotta per ricerca e non per redditività di mercato, il profilo di Rosanna Chiessi si sottrae a tentativi di connotazione univoca per la vitale molteplicità di ruoli attraversati in quarant’anni di passione per l’arte contemporanea: gallerista, editrice, promotrice e animatrice pionieristica di eventi divenuti epocali, collezionista, mecenate e scopritrice di talenti.

L’allestimento è concepito come un ritratto biografico che prende forma dall’accostamento di materiali compositi e posti in dialogo fra loro per associazione, a raccontare le poetiche e i principali eventi da lei sostenuti e promossi: opere realizzate dagli artisti con cui Chiessi strinse i legami di amicizia e intesa più profondi; oggetti simbolo, fotografie, multipli, edizioni numerate e libri d’artista, provenienti da collezioni private e dal corpus documentale conservato dall’Archivio Storico Pari&Dispari – Rosanna Chiessi.
Una costellazione di pezzi ancora oggi in grado di trasmettere le energie di un’eccezionale stagione di libertà in cui le forme del fare cultura furono rivoluzionate da una creatività dirompente.

Durante l’inaugurazione, nella Sala Conferenze di MAMbo, verrà proiettata un’intervista inedita rilasciata da Rosanna Chiessi nel gennaio del 2016, due mesi prima della sua scomparsa, dal titolo “Rosanna Chiessi, L’ULTIMA INTERVISTA, dagli esordi a Shimamoto” di Kerstin Petrick ed Enrico Magnani.

In concomitanza con la mostra, per i tipi di Danilo Montanari Editore esce un volume dal titolo omonimo, che costituisce la più ampia pubblicazione disponibile sulla figura e sull’attività di Chiessi.

La mostra è organizzata in collaborazione con l’Archivio Storico Pari&Dispari – Rosanna Chiessi e Comune di Reggio Emilia Biblioteca Panizzi, e fa parte parte di Bologna Estate 2018, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna.

In allegato la cartella stampa e un’immagine con la seguente didascalia:
Anne Tardos
Sunset Rosanna, 1990
stampa su tela
Archivio Pari&Dispari
foto Claudio Corghi

Un’ampia selezione di immagini in alta risoluzione è scaricabile da questo link: https://we.tl/z5Pp4mPPz9
(download valido fino al 30 maggio 2018)

 

Elisa Maria Cerra – Silvia Tonelli
Ufficio Stampa Istituzione Bologna Musei
via Don Minzoni 14 – 40121 Bologna
tel. 051 6496653 / 6496620
ufficiostampabolognamusei@comune.bologna.it
elisamaria.cerra@comune.bologna.it
silvia.tonelli@comune.bologna.it

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento