Notizie in Controluce

MARINO, L’ARCHEOCLUB “COLLI ALBANI” DENUNCIA LE CONDIZIONI DI DEGRADO DEL SOTTOPASSO DI PIAZZA MATTEOTTI

 Ultime Notizie
  • ASP:  nessun ritardo aziendale nella gestione del Servizio Asili Nido ASP:  nessun ritardo aziendale nella gestione del Servizio Asili Nido – Tutela della salute delle operatrici e di tutto il personale sempre garantita e al primo posto nello svolgimento dei...
  • Pomezia aderisce alla Settimana Europea della Mobilità Pomezia aderisce alla Settimana Europea della Mobilità. Il Sindaco: “Lavoriamo a una Città più vivibile e a basso impatto ambientale” Pomezia aderisce alla 19° edizione della Settimana Europea della Mobilità 2020 (16-22...
  • MARINO NON E’ UNA DISCARICA…FAMILIARE Le immagini che vi mostriamo risalgono a giorni diversi del mese di Febbraio 2020 e dei primi di Marzo ma la famiglia, che disinvoltamente abbandona illegalmente i rifiuti, è la...
  • Climbing for Climate 2020_Organizzato da RUS e Cai ECCO LA SECONDA EDIZIONE DI CLIMBING FOR CLIMATE: UN’ESCURSIONE IN MONTAGNA PER SENSIBILIZZARE SULL’AGENDA 2030 DELLE NAZIONI UNITE E SULLA TUTELA DEL PAESAGGIO   L’iniziativa, organizzata dalla Rete delle Università...
  • CORONAVIRUS 15 SETTEMBRE 2020  ALTRI 15 NUOVI CASI AI CASTELLI ROMANI E LITORANEA (181 NELLA REGIONE LAZIO, 95 SOLO A ROMA)  32 SOGGETTI GUARITI COMUNICATI DAL SERESMI  MOLTI SINDACI NON COMUNICANO I DATI ==============...
  • GROTTAFERRATA, LETTERA APERTA DEL SINDACO ANDREOTTI AL MONDO DELLA SCUOLA GROTTAFERRATA, LETTERA APERTA DEL SINDACO ANDREOTTI AL MONDO DELLA SCUOLA:“ISTITUZIONE DECISIVA NEL TESSUTO SOCIALE, EMERGENZA HA RAFFORZATO IL SENSO DI COMUNITA’. AMMINISTRAZIONE SEMPRE PRONTA A INTERVENIRE A SOSTEGNO”   Il...

MARINO, L’ARCHEOCLUB “COLLI ALBANI” DENUNCIA LE CONDIZIONI DI DEGRADO DEL SOTTOPASSO DI PIAZZA MATTEOTTI

Novembre 06
17:06 2018

“TURISTI ACCOLTI TRA IMMONDIZIA, URINA E DEIEZIONI UMANE. AMMINISTRAZIONE COMUNALE E MULTISERVIZI LATITANTI”

L’Associazione Archeoclub “Colli Albani”, in qualità di gestore dei circuiti sotterranei della Città di Marino, il cui ingresso è sito presso il sottopasso di Piazza Matteotti, intende denunciare le condizioni di degrado vigenti all’interno dei locali in questione, quali sporcizia, atti vandalici e deiezioni umane.

Nonostante le continue segnalazioni effettuate agli organi competenti, quali Amministrazione Comunale, Forze dell’Ordine e Multiservizi dei Castelli di Marino S.p.A., NESSUNO ha preso provvedimenti in merito, lasciando il sito in un totale stato di abbandono, degrado e incuria. Inoltre, al fine di presidiare gli spazi in questione, abbiamo impiegato le nostre risorse fisiche ed economiche per rendere decoroso il sottopasso e più volte abbiamo suggerito all’Amministrazione Comunale di installare telecamere di sorveglianza o quantomeno di provvedere ad una chiusura notturna, anche in questo caso senza mai avere risposte.

Pur ritenendo in primis responsabili i cittadini tutti, sintomo di un disagio sociale sempre più dilagante, teniamo a ricordare all’Amministrazione Comunale che nei locali del sottopasso vi è l’accesso ai circuiti sotterranei, UNICA ATTRAZIONE TURISTICA FRUIBILE del territorio e pertanto biglietto da visita della Città di Marino, da tutelare e salvaguardare con occhio di riguardo tutto l’anno, non solamente per la Sagra dell’Uva, e riteniamo INDECOROSO dover accogliere i turisti tra vetri rotti, pozze di urina, deiezioni umane, muri imbrattati e sporcizia di ogni genere.

Infine, si ricorda alla stessa Amministrazione Comunale di far rispettare il Capitolato Speciale d’Appalto firmato dalla Multiservizi dei Castelli di Marino S.p.A. che prevede:

  • la spazzatura dei portici cittadini (Art. 1)”;
  • che “i portici attualmente esistenti e quelli che entreranno in uso durante il periodo di appalto devono essere lavati con acqua e idoneo detersivo con la frequenza necessaria a garantire una costante pulizia e comunque almeno con cadenza bimensile (Art. 29)”;
  • che “l’Impresa è tenuta, su richiesta dell’Amministrazione Comunale, a provvedere entro 72 ore dalla richiesta, a cancellare scritte che dovessero risultare presenti su immobili di pubblica proprietà (Art. 35)”.

 

Marino, lì 6 novembre 2018

 

 

 

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento