Notizie in Controluce

MI ABBRACCIO DA SOLA

 Ultime Notizie

MI ABBRACCIO DA SOLA

MI ABBRACCIO DA SOLA
Aprile 27
21:43 2020

Qualche tempo fa, una cara amica lontana, conosciuta anni fa nella sua scuderia a Vivaro e ora trasferitasi, mi fece sapere di aver pubblicato un libro dalla copertina molto accattivante, con un simpatico unicorno tra le stelle: Mi abbraccio da sola, ed. Incontra – Sopravvivenza e l’arte di vivere.

Si tratta della Dott.ssa Consuelo Maria Pugi, con la quale avevo fatto, sempre qualche anno fa, un’interessante chiacchierata sulla sua attività e sulla tenerissima amicizia che la lega al mondo dei cavalli, ma non solo. Consuelo è un’anima che dona affetto a ogni piccola creatura che respira nel mondo… ma questo lasciamolo da parte ( chi volesse può conoscerla meglio può farlo leggendo un articolo scritto tempo fa e pubblicato su Controluce (https://www.controluce.it/notizie/e-la-storia-continua-amore-tra-un-angelo-e-uno-stallone-dopato-e-maltrattato/).

Ho ordinato e ricevuto questo piccolo libro di poco più di un centinaio di pagine, suddiviso in ventitré capitoli, leggendolo con curiosità in pochissimo tempo, lasciandolo sedimentare un po’ e rileggendolo di nuovo.

Sii il cambiamento che vorresti vedere nel mondo – il Mahatma Gandhi introduce quello che sarà il filo conduttore di quest’opera nella quale, con nomi di fantasia, l’autrice ci accompagna lungo un percorso teso alla riconquista dell’ autostima, del benessere psicofisico…

Lo fa con un linguaggio molto chiaro, in una sorta di biografia che ripercorre la vita dolorosa di chi cresce sapendo di non essere accettato, di chi schiva, ma a volte subisce i colpi dolorosi di coloro che affossano con rifiuti, giudizi negativi, scarsa affettività, distacco, indifferenza e assoluta mancanza di accettazione dell’altro. Proprio come capitava, ricorda l’autrice, anche ai suoi amici animali, anime che sanno donare affetto e tanto amore: un cagnolino adottato in un canile che “ si abbracciava da solo” è specchio di chi, nella sofferenza, si rifugia in se stesso…

Liberarsi attraverso la consapevolezza di ciò che si è, mettendo in evidenza le positività che fanno parte di noi.

La dottoressa Pugi, è molto generosa e chiara nel mettere a disposizione le diverse strategie comportamentali e terapeutiche che aiutano a recuperare autostima, ricostruire se stessi partendo anche da un giudizio negativo: lo fa ricordando che, annullando la paura dei fallimenti, ciascuno potrà affrontare il timore di non farcela, aumentando fiducia e coraggio, tenendo sempre ben presente che la perfezione non esiste e che dai propri errori potrà ripartire il cammino di rinascita, imparando gradualmente ad allontanare condizionamenti e giudizi di chi dice è impossibile.

Recuperando un’autonomia decisionale forte e determinata, mirando sempre a oltrepassare quei limiti che di volta in volta saranno traguardo del percorso,  e ricordando che la perfezione non è statica,  si potrà essere vincenti su tutti coloro che, per dirla con Einstein, hanno la vocazione di disturbare chi ce la sta facendo

Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla (Lao tse): librarsi in volo è vita. Grazie Consuelo.

 

 

 

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento