Notizie in Controluce

Montelanico: splendida mostra per la chiusura dell’anno scolastico

 Ultime Notizie

Montelanico: splendida mostra per la chiusura dell’anno scolastico

Giugno 10
14:12 2014

La mattina di sabato 7 giugno, alla presenza delle maestre, dei genitori, degli alunni e dell’Assessore Ermete Corsi in rappresentanza dell’Amministrazione, è stata aperta al pubblico una mostra dei lavori effettuati dai bambini di ogni classe sotto l’attenta supervisione delle insegnanti.
Si tratta di una serie di opere davvero pregevoli aventi come tema di fondo quello dell’ecologia e dell’educazione ambientale. Infatti, il titolo del Progetto formulato all’inizio del corso di studi era: “Dire, fare, creare, impariamo a riciclare”.
Per fornire un’informazione di base ai piccoli alunni, all’inizio di gennaio dell’anno in corso, alcuni esponenti di Lazio Ambiente hanno tenuto una lezione di carattere ecologico riservata alla quarta e quinta classe dell’unica sezione elementare della nostra scuola.
Le opere esposte sono davvero interessanti e rivelano non solo l’impegno messo dai piccoli artisti in erba, ma anche il loro estro creativo.
I loro lavori hanno trovato ispirazione nelle feste che hanno maggiormente colpito la loro fantasia, dalla Sagra delle Castagna, che richiama sempre un gran numero di turisti, al Natale. Notevole, a nostro giudizio, in particolare il quadro volto a commemorare “La festa degli alberi”, ispirato a “L’albero della vita” di Gustav Klimt, perché per la sua esecuzione ci si è serviti dei materiali più eterogenei che si possano immaginare.
Tuttavia, anche opere d’arte celeberrime hanno fornito lo spunto su cui si è esercitato l’estro dei giovani artisti. E’ così che abbiamo visto ed ammirato una copia del “Paesaggio con uccelli gialli” di Paul Klee eseguita dagli alunni della I°, un’altra della “Notte stellata” di Vincent Van Gogh portata a termine con la tecnica dell’uncinetto dal lavoro congiunto di maschietti (sic!) e femminucce della terza elementare ed infine quella delle “Figure e cane davanti al sole” di Jean Mirò composta dai ragazzini della quinta classe.
Degni menzione anche i lavori concernenti l’educazione ambientale, ispirati alla riduzione, al recupero, al riuso ed al riciclo dei rifiuti che possono divenire una risorsa e non un fattore d’inquinamento irreversibile.
Encomiabile anche i numerosi collages di bottoni, tappi di bottiglia e di cialde del caffè disposti a formare figure artistiche ispirate alla Natura o al presepe; si sa che questi oggetti, considerati troppo spesso come inutili scarti, sono invece raccolti a scopo sociale da Associazioni che li vendono per acquistare strumenti utili ai bisognosi.
Un elogio particolare vada alle maestre tutte che con infinito amore e sollecitudine hanno seguito per cinque anni i propri alunni, integrando con la loro preziosa opera l’educazione impartita dalle famiglie. Il sodalizio insegnante-alunno è divenuto talmente stretto che il distacco alla fine del corso di studi ha fatto versare qualche lacrimuccia di commozione ad ambedue.
Da quanto detto si evince che la scuola di Montelanico può essere fiera del proprio corpo insegnante caratterizzato da un’abnegazione e da un senso di responsabilità davvero encomiabili.

Condividi

Articoli Simili