Notizie in Controluce

Nasce l’Associazione Birra del Lazio

 Ultime Notizie
  • Pomezia, bandiere a mezz’asta in ricordo di Willy Monteiro Duarte Pomezia, bandiere a mezz’asta in ricordo di Willy Monteiro Duarte nel giorno dei suoi funerali. Il cordoglio dell’Amministrazione comunale   Il Comune di Pomezia aderisce all’iniziativa lanciata da Anci Lazio....
  • A ROCCA DI PAPA LE SCUOLE RIAPRONO IL 14 SETTEMBRE Come già assicurato in più occasioni, confermo la riapertura delle scuole comunali di Rocca di Papa per lunedì prossimo, 14 settembre. Le polemiche alimentate in queste ultime settimane di campagna...
  • Festival ArteScienza: dal 15 settembre gli appuntamenti al Goethe-Institut Rom Accelerazione||Decelerazione Roma, 8 settembre – 4 ottobre, 4 dicembre 2020   Dal 15 settembre il Festival ArteScienza al Goethe-Institut Rom. Fino al 25 settembre tutti i giorni, concerti/installazione con gli...
  • Gabbarini: “A Genzano le scuole riaprono con tante incertezze Gabbarini: “A Genzano le scuole riaprono con tante incertezze. In ritardo lo scuolabus ai Landi”  “A dispetto di quello che sta avvenendo in molti Comuni anche dei Castelli Romani, dove...
  • Cena con Delitto Rock Una cena avvolta nel mistero. Arriva domani la Cena con Delitto Rock. 12 Settembre RedRock via del Casale Santarelli 123 Ingresso gratuito   Una serata tinta di giallo, avvolta nel...
  • La campanella suona ancora!  Pochi semplici suggerimenti rivolti ai genitori per sostenere i propri figli nella ripresa delle attività scolastiche   Dopo mesi di prolungata sospensione delle attività scolastiche in presenza, la scuola riapre...

Nasce l’Associazione Birra del Lazio

Febbraio 17
17:25 2012

 

All’Associazione, presieduta da Leonardo Di Vincenzo (Birra del Borgo), hanno già aderito 8 microbirrifici (Atlas Coelestis, Birra del Borgo, Birra Turan, Birrificio Ostiense Artigianale, Free Lions, Itineris, Mister Malto, Turbacci) e 2 malterie (Saplo e Agroalimentare Sud).

La creazione di A.BI Lazio è stata promossa e resa possibile grazie al sostegno e all’impegno di ARSIAL – Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio, AssoBirra – Associazione degli Industriali della birra e del Malto e Coldiretti Lazio, tre realtà che hanno messo a disposizione di questo progetto il proprio know how associativo e di promozione del territorio.

A.BI Lazio è la prima associazione regionale di produttori di birra a imporre un vincolo alla produzione. Tutti gli associati si impegnano infatti a realizzare almeno una birra con tracciabilità regionale delle materie prime utilizzate.

A tale proposito, il primo progetto di valorizzazione agroalimentare su cui la neonata Associazione ha messo la firma è “La Zia Ale”, la prima birra “made in Lazio”, prodotta in collaborazione con tutti gli Associati e realizzata solo con materie prime di origine regionale, di cui A.BI Lazio ha stabilito il disciplinare produttivo.

Il primo appuntamento per degustare la “La Zia Ale” (il cui nome richiama, in un gioco di parole, uno degli stili di birra più famosi) e le altre birre prodotte dagli associati di A.BI Lazio è la “Settimana della birra artigianale” (www.settimanadellabirra.it), Partita il 13 febbraio su scala nazione e protratta nel Lazio fino al 25 del mese in un susseguirsi di eventi, degustazioni ed iniziative frutto della collaborazione tra Arsial, AssoBirra, Coldiretti Lazio, Slow Food Lazio e A.BI. Lazio. Protagoniste le creazioni di A.BI Lazio, proposte per l’intero periodo in abbinamento ai menu dell’Enoteca Palatium (via Frattina, 94).

Alberto Frausin, Presidente AssoBirra: “Come casa italiana della birra, abbiamo a cuore gli interessi di tutti coloro che con passione producono e vendono birra nel nostro Paese. Abbiamo lavorato all’incubazione di A.BI Lazio più di un anno fa e siamo convinti che potrà essere un volano per lo sviluppo agroalimentare della regione. Un progetto che, in prospettiva, ci piacerebbe declinare anche altrove e costituisce l’ulteriore dimonstrazione della vitalità del comparto birrario e dei birrifici laziali, tutti aderenti anche ad AssoBirra. L’Associazione caratterizzato dal suo ruolo di precursore nello sviluppo di un consumo responsabile, di una corretta comunicazione ai consumatori”

Erder Mazzocchi, Presidente ARSIAL: “Abbiamo promosso questo progetto per costruire una nuova filiera agricola regionale su un prodotto che fino ad oggi non era legato alla produzione agricola. Gli obiettivi sono due: contribuire alla crescita del Pil agricolo e costruire un’immagine della birra come prodotto legato al territorio. Per questo abbiamo puntato sul birrificio artigianale, che, dialogando con l’agricoltore, potrà realizzare prodotti a forte valenza territoriale, mentre l’enoteca regionale Palatium proseguirà nel suo compito di promozione come elemento catalizzante delle nuove filiere produttive”.

Massimo Gargano, Presidente di Coldiretti Lazio:”La costruzione di una filiera della birra tutta laziale prende le mosse dalla costituzione di questa Associazione che unendo gli sforzi di tutti gli attori interessati intende promuovere non soltanto un prodotto che oggi vive un nuovo momento di successo e di appeal presso diversi target di consumatori, ma anche un territorio che con le sue eccellenze agroalimentari, le sue tradizioni e la sua storia offre un contributo importante per favorire l’affermarsi dell’autentico Made in Italy. Il progetto dell’Associazione trova il consenso e l’appoggio di Coldiretti Lazio nella misura in cui sarà possibile valorizzare la materia prima agricola laziale che concorre alla realizzazione di numerose “ricette” delle birre artigianali dei Birrifici che operano nel nostro territorio”.

Condividi

Articoli Simili