Notizie in Controluce

Ariccia -Notte europea dei ricercatori: Bees

 Ultime Notizie

Ariccia -Notte europea dei ricercatori: Bees

Ariccia -Notte europea dei ricercatori: Bees
ottobre 02
12:58 2018

bando della Commissione Europea Horizon 2020 nell’ambito delle azioni MarieSkłodowska–Curie

coordinato da Frascati Scienza

 

Sintesi del convegno e dell’evento

Il 28 e 29 settembre 2018 si è svolta, ad Ariccia la seconda edizione della Notte Europea dei Ricercatori BE a citizEn Scientist. Diventa un cittadino scienziato, abbreviato in BEES, il tema lanciato da Frascati Scienza per il nuovo biennio, prende spunto dalle api e dalla loro organizzazione, dove il contributo fornito da ogni componente è importante per il benessere della collettività.

La giornata del 28 (Sala Bariatinski – Palazzo Chigi di Ariccia) si è aperta con i saluti dell’Amministrazione portati dal Vicesindaco e Assessore all’Ambiente e Manutenzioni, Enrico Indiati e dall’Assessore alle Risorse umane, Informatica e sistemi telematici, Monitoraggio bandi di finanziamento emessi da Enti sovracomunali, Pubblica Istruzione, Elisa Refrigeri.

Applicare lo spirito della “citizen science” nel mondo della scuola è stato filo conduttore degli interventi tenuti dalla Presidente dell’Associazione Speak Science, fisica, giornalista e comunicatrice dell’INAF, Livia Giacomini; dalla Project Manager dell’Istituto Nazionale di Statistica sede Territoriale per il Lazio, Paola Francesca Cortese e dalla Responsabile dell’Ufficio di Statistica e Censimento del Comune di Ariccia, Filomena Anna Russo, referente per il comune con Frascati Scienze, promotrice e coordinatrice interna del progetto.

Il momento centrale della manifestazione è stato nel pomeriggio del 28 e nella giornata del 29 settembre all’apertura dei workshop preparati per i presidi, insegnati, studenti, genitori e cittadini dei Castelli Romani.

Sei tavoli a tema:

  • “Pianeti in una Stanza” (Associazione Speak Science, fisica, giornalista e comunicatrice dell’INAF, Livia Giacomini): dove è stato presentato un kit low-cost per costruire con gli insegnanti un piccolo proiettore sferico che permette di simulare i pianeti e proiettare il cielo, adattabile e coinvolgente, utilizzabile anche dagli studenti stessi. Sono stati spiegati i contenuti scientifici legati al Sistema Solare e alle scienze planetarie, con la spiegazione e osservazione di Giove, della Luna, delle Costellazioni . E’ stato possibile ammirare inoltre le stampe dei due Telescopi galileiano, 1665 e di Dollond, 1760, conservati nella “Spezieria e Gabinetto dei Ritratti” di Palazzo Chigi di Ariccia;
  • “Numeri: una galassia da interrogare” e “Statistica e conoscenza” (ISTAT, Project Manager dell’Istituto Nazionale di Statistica sede Territoriale per il Lazio, Paola Francesca Cortese e ISTAT, sede Territoriale per il Lazio, Roberta Panaccione): sono stati presentati il progetto per le scuole secondarie di secondo grado STATISTICA E CITTADINANZA, che nasce dalle attività di sviluppo della cultura statistica realizzate da ISTAT a favore soprattutto delle giovani generazioni, e le attività di laboratorio finalizzate a valorizzare la statistica come strumento di conoscenza (infografiche, video e giochi interattivi).

Con riferimento al progetto Statistica e Cittadinanza, la sovrapposizione del target (Scuole Secondarie di Secondo Grado) tra ISTAT e MIUR, ha aperto un canale di condivisione che ad oggi si è concretizzato nella definizione di uno SchoolKit promosso dal MIUR a uso dei docenti della disciplina Costituzione e Cittadinanza. L’adesione del MIUR ai tavoli della Notte Europea dei Ricercatori presso Palazzo Chigi ad Ariccia, inoltre, è stata sostanziata dalla presentazione del GIS-MIUR. Visualizzatore Open Data (MIUR, Funzionario Statistico-Informatico – Direzione Generale Contratti, Acquisti, Sistemi Informativi e Statistica UFFICIO V – Comunicazione e Gestione relazione con l’utenza Revisore dei conti per il MIUR – Ambito CH 060, Francesco Napoli). Il progetto è realizzato per rendere più comprensibili e fruibili a tutti gli utenti della rete le informazioni derivanti dalla lettura dei dati in formato OPEN prodotti dall’Ufficio Statistica e Studi del MIUR.

Sono stati esposti anche i progetti:

  • “Photo bee”: dove è stato presentato il concorso a tema, aperto a tutti i fotografi, dilettanti e professionisti, che ha lo scopo di mappare e geo-referenziare la presenza delle api all’interno dei Comuni che fanno parte dell’area del Parco Regionale dei Castelli Romani e zone limitrofe, sia in contesti spontanei che in presenza di apiari, il cui bando verrà pubblicato a marzo con la collaborazione tecnica di Foto Club Castelli Romani);
  • “Appia Antica: la Regina Risorta”: dove è stata presentata una versione sintetica di una mostra fotografica digitale dedicata alla Via Appia, incentrata sulla mutazione del paesaggio e dei suoi monumenti nel tempo, con una introduzione su Thomas Ashby fotografo (1874-1931) e Carlo Labruzzi incisore (1748-1817), da rielaborare in un progetto di alternanza scuola-lavoro. A coronamento e valorizzazione della Via Appia Antica l’Archeoclub Aricino Nemorense ha partecipato ai tavoli tematici con una postazione video (con foto della Locanda Martorelli, dei monumenti e reperti dell’Appia Antica ad Ariccia) ed uno stand di libri pubblicati dall’associazione e materiale informativo.

Hanno partecipato all’evento bambini, ragazzi, cittadini dei Castelli Romani, studenti e docenti. Siamo stati onorati anche della presenza del Dirigente scolastico Roberto Scialis del Liceo “James Joyce”. Molti gli apprezzamenti, l’interesse e l’invito a continuare.

Nelle due giornate l’Archeoclub Aricino Nemorense ha organizzato anche delle visite guidate all’interno della Locanda Martorelli-Museo del Grand Tour dove è presente nella prima stanza la musealizzazione dedicata all’Appia Antica (riproduzione della carta archeologica di Luigi Canina dal I al XVI miglio della via consolare) e al Grand Tour (con ritratti e memorie scritte dei personaggi che hanno soggiornato nella storica Locanda).

Nella sala video è stata presentata una breve videoproiezione dal tema “L’Appia Antica la regina risorta” realizzato da Paolo Scannavini.

Per i visitatori che non hanno potuto partecipare venerdì e sabato le visite guidate sono proseguite anche domenica 30, sia la mattina che il pomeriggio, con un afflusso di pubblico che si è avvicinato ai cento visitatori.

Vista l’affluenza e l’interesse, nei prossimi mesi si prevede una rimodulazione dei progetti didattico-scientifico per le scuole del territorio e altri eventi.

Si ringraziano tutti i Visitatori, l’Amministrazione, il curatore di Palazzo Chigi, i Ricercatori, Associazioni e collaboratori che hanno reso possibile la riuscita dell’evento. Un ringraziamento anche all’organizzazione tecnico-informatica e web  del comune (dipendenti e responsabile dell’Ufficio CED e addetto Ufficio Stampa del comune).

Si invita tutti a compilare i questionati Ex-post collegandosi on-line ai seguenti link:

Adulti:https://www.frascatiscienza.it/pagine/notte-europea-dei-ricercatori-2018/questionario-ex-post/

Bambini dai 6 anni di età:https://www.frascatiscienza.it/pagine/notte-europea-dei-ricercatori-2018/questionario-bambini/

Progetto ed Organizzazione a cura di: Filomena Anna Russo Ufficio di Statistica e Censimento – frusso@comunediariccia.it,

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Archivio

Le Notizie per Data

novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930