Notizie in Controluce

OGGI, domenica 9 dicembre, ultima chiamata per PIU LIBRI PIU LIBERI

 Ultime Notizie

OGGI, domenica 9 dicembre, ultima chiamata per PIU LIBRI PIU LIBERI

OGGI, domenica 9 dicembre, ultima chiamata per PIU LIBRI PIU LIBERI
dicembre 09
12:47 2018

OGGI, domenica 9 dicembre, ultima chiamata per PIU LIBRI PIU LIBERI, l’evento culturale più accattivante della Capitale nel periodo prenatalizio, una manifestazione unica al mondo dedicata alla piccola e media editoria italiana, che piace ai romani e ai turisti, assolutamente da non perdere per tante buone ragioni.

Anzitutto perchè alla fiera – inaugurata il 5 dicembre scorso nello splendido edificio di vetro del Convention Center dell’Eur- si può trovare una grande vastità di titoli e di novità librarie, per di più scontate nel prezzo, tra cui scegliere i regali di Natale per sè, la famiglia, gli amici. Una vera babilonia per gli amanti della lettura, che si muovono tra gli stand delle case editrici collocati al piano terra,come bambini estasiati di fronte alle caramelle.

Ma la festa vera è su al primo e secondo piano, dove ci sono le aree per gli eventi culturali, tra cui anche quello della Rai, con incontri con l’Autore, workshop di scrittura, presentazione di libri, esibizioni musicali e attività per le scuole. Un vero calderone di arte, cultura e spettacolo, con un divertimento assicurato per tutti i gusti e tutte le età. Tra gli ospiti di questa edizione, il giornalista Ezio Mauro direttore di Repubblica, la senatrice Liliana Segre, l’attore Valerio Mastrandrea e Zoro di Propaganda live.

E questa è la seconda buona regione per non perdere l’appuntamento con PIU LIBRI PIU LIBERI. (tutte le info e il programma su https://plpl.it)

Ma arriviamo alla terza ragione, che da sola basterebbe a motivare una visita entro domani sera: l’ unica, stralunata, originale e bellissima Nuova di Fuksas, aperta al pubblico sono in occasione di eventi particolari come quello in corso. Un edificio dentro l’edificio del Convention Center, magicamente sospeso sopra la testa dei visitatori quando si entra nello spazio della fiera, proprio sopra il vasto androne trasparente che richiama visivamente l’entrata del Louvre di Parigi.

Alzando gli occhi, la trovi li, una Nuvola bianca e ondulata, che ospita al suo interno una sala Congressi per oltre 1.800 persone. Si sale con la scala mobile e appena si entra non si uscirebbe più. Ci si sente inghiottiti in uno spazio speciale che emoziona e fa volare la mente. Davvero un’esperienza  da fare, inclusa nei dieci euro di biglietto della fiera, un piccolo grande regalo a se stessi in anticipo sul Natale.

In fondo ce lo meritiamo, no? 

Laura Frangini

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento