Notizie in Controluce

Ogni inizio è solo un seguito. Debuttano gli allievi del Centro Sperimentale di Cinematografia

 Ultime Notizie

Ogni inizio è solo un seguito. Debuttano gli allievi del Centro Sperimentale di Cinematografia

Ogni inizio è solo un seguito. Debuttano gli allievi del  Centro Sperimentale di Cinematografia
Novembre 12
11:40 2013

L’industria del cinema è stata, nel passato, forse l’attività industriale più importante di Roma. Gli studi di Cinecittà, inaugurati da Benito Mussolini il 21 aprile 1937, con lo slogan «Il cinema è l’arma più forte» – con non celati scopi di propaganda del regime fascista – sono stati per molti decenni il simbolo più prestigioso di quel complesso sistema produttivo che ha visto coniugare arte, cultura e tecnologie industriali al fine di realizzare il prodotto finale del cinema: il film.

Pochi sanno però che nel 1930, già prima della nascita di Cinecittà, il grande regista Alessandro Blasetti ebbe l’idea di realizzare una Scuola Nazionale di Cinematografia, progetto che fu meglio messo a punto l’anno successivo da un altro grande regista, Anton Giulio Bragaglia, con una relazione presentata alla Corporazione dello Spettacolo ove si ipotizzava l’istituzione di un “politecnico” dedicato alla formazione di tutti i mestieri del cinema. Divenutone il direttore nel 1934 e ritenendo insufficiente l’azione della Scuola, Luigi Freddi creò al suo posto il Centro Sperimentale di Cinematografia, chiamando a dirigerlo il noto critico letterario Luigi Chiarini. Attualmente il Centro Sperimentale di Cinematografia è una fondazione presieduta da Stefano Rulli, strutturata nella Cineteca Nazionale e nella Scuola Nazionale di Cinema – con sede principale a Roma proprio di fronte a Cinecittà e sedi distaccate in Abruzzo, Lombardia, Piemonte e Sicilia – impegnata nella formazione delle diverse figure professionali del cinema: produttori, registi, fotografi, sceneggiatori, scenografi, attori, montatori, musicisti e tecnici del suono. L’alto valore di questa scuola d’eccellenza è certificato dai nomi dei suoi docenti che si sono avvicendati negli anni, fra i quali spiccano per popolarità: Paola Borboni, Andrea Camilleri, Luigi Comencini, Edmo Fenoglio, Nanni Loy, Virgilio Marchi, Luciano Mondolfo, Antonio Pietrangeli, Monica Vitti, Italo Zingarelli, Carlo Lizzani e attualmente Carlo Verdone. Tra i numerosi allievi illustri ricordiamo: Marco Bellocchio, Liliana Cavani, Nanni Loy, Folco Quilici, Antonello Falqui, Pietro Germi, Dino De Laurentiis e anche futuri giornalisti come Ermanno Contini e Mario Pannunzio, o perfino uomini politici come Pietro Ingrao, Michelangelo Antonioni, Gianni Agus, Arnoldo Foà, Alida Valli, Marco Bellocchio, Claudia Cardinale (la cui nipote Francesca Cardinale è attualmente allieva della Scuola), Raffaella Carrà, Liliana Cavani e tanti altri ancora. Il 23 ottobre gli allievi del terzo anno del corso di recitazione si sono esibiti in una prova aperta con lo spettacolo Ogni inizio è solo un seguito, con la regia della docente del corso, Eljana Popova. Gli allievi C. Caccamo, R. Caccioppoli, G. de Paola, M. Leoni, G. Penteriani, G. Rubinelli, F. Cardinale, V. Colombo, G. Masseroni, V. Principi, I. Splendorini, A. Vicario, F. Zacchia, M. Gobbi e R. Malinconico hanno interpretato parti liberamente tratte dal film di M. Gondry, Eternal Sunshine in a Spotless Mind, (uscito in Italia nel 2004 con il titolo Se mi lasci ti cancello), mentre M. Lamanna, G. Rubinelli, F. Cardinale e R. Malinconico hanno interpretato scene tratte dal film Paris Texas di W. Wenders. Tutti molto bravi, fra questi ragazzi e ragazze che oggi abbiamo potuto ammirare come allievi, si celano i futuri protagonisti del cinema italiano, perpetuando l’alto insegnamento dei maestri del nostro cinema, apprezzato in tutto il mondo. Molto commovente e simpatico il finale a sorpresa, con il saluto affettuoso e riconoscente di tutti gli allievi alla loro docente, Eljana Popova.

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento