Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Pace: scelta o imposizione?

Novembre 04
02:00 2006

La bellicosità degli umani è da tutti riconosciuta. Questo, ha permesso la colonizzazione della terra, a discapito e danno di altri esseri viventi, sia animali, vegetali o minerali. Il dominio della razza è affermato. Qualche problema è sorto con l’evoluzione umana, e la necessità del ‘dopo terreno’. Nei secoli si sono evoluti razze, società e religioni. La necessità di un territorio dove stabilirsi e garantire un futuro generazionale. È ancora il tempo ad avere il sopravvento, l’aumento della popolazione, la crescente richiesta di energia. Nei secoli scontri e conquiste sono la fame dell’Umanità, ed il conseguente crescere ed isolarsi di società, culture e religioni. Le necessità e l’istinto di prevalere dell’Uomo sull’Uomo (considerato che tutte le altre forme viventi del pianeta sono controllate e sottomesse) diventa azione primaria di molte espressioni sociali. In quest’evoluzione (concisa e generale) troviamo la società Occidentale, Orientale, Araba, Africana, del Catai e così via. Tutto questo ci porta nel contesto attuale, dove si sta vivendo uno scontro socio-religioso di vaste dimensioni e di cui si tende a sminuire la portata. Le Nazioni Unite sono ostaggio di quattro paesi, più un paio d’aggregati, che 60 anni or sono hanno definito i blocchi mondiali. Le Religioni, prigioniere di se stesse e testimoni dell’unica verità, cercano un continuo dialogo di comunità e di pace, a tutti comune, salvo essere prigioniere di dogmi confessionali che spingono ad uno stato di conflitto ideologico-religioso. In questo contesto la chiarezza è l’unica assente. Lo sviluppo tecnologico, ha permesso alle nazioni di prevalere nel campo tecnico ed in particolare militare, non avendo l’Uomo smarrito la sua vena bellicosa. Paradossalmente questa supremazia assume un aspetto arrogante, definendosi, in assoluto, forma di democrazia e di sviluppo sociale. Diventa un modello da esportare ed imporre al resto dell’Umanità. Questo modo d’agire, dimentica la base dei contesti sociali, le varie culture e l’autodeterminazione d’ogni individuo o contesto sociale. E’ così che, con le forze armate, la nostra democrazia esercita un’azione di forza. L’intervento in Iraq si commenta da solo. Si consideri l’incoerenza di valutazione con Iran e Corea del Nord. Non da meno gli eventi bellici del Sudan e di altri paesi Africani. Quello che non si riesce a dire è l’interesse economico e di riserva energetica che alcuni paesi hanno ed altri non possiedono. Tutto questo si spaccia per esportazione di ‘democrazia’ e di ‘libertà’. Per quanto ho potuto apprendere dalla storia, nessuna pace è stata conquistata con le armi e l’imposizione di una qualsiasi forma sociale. Soltanto l’evoluzione sociale e la crescita della coscienza dell’individuo hanno ottenuto una forma di rispetto indirizzabile alla democrazia. La declamata ‘democrazia occidentale’, altro non è che una forma di benessere economico (anche iniquamente distribuito), senza che questo si ponga la domanda di come e da dove sia venuto. Le forze di pace internazionali sono l’espressione politica di nazioni e di accordi finalizzati a ricostruzioni o sfruttamento dei territori, difficilmente sono una richiesta dei popoli che, al contrario, non accettano di essere guidati da contesti sociali e tradizioni estremamente diverse. La Pace, la cosiddetta Libertà, non è materiale d’esportazione o d’insegnamento, sono conquiste sociali bramate dagli individui.

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”