Notizie in Controluce

Parco Valle del Treja – Il riccio. Come evitare la strage sulle nostre strade

 Ultime Notizie

Parco Valle del Treja – Il riccio. Come evitare la strage sulle nostre strade

Parco Valle del Treja – Il riccio.  Come evitare la strage sulle nostre strade
luglio 02
11:25 2019

Il riccio in genere ispira simpatia. È piccolo, inoffensivo, tondeggiante. Soprattutto alla nascita presenta i caratteri tipici che nell’uomo inducono tenerezza.

La sua presenza ci dà la misura della qualità dell’ambiente, dello stato di salute dei nostri territori. Con considerazioni che si possono spingere alla valutazione della presenza e degli effetti inquinanti, di sostanze talvolta usate in agricoltura, oppure degli effetti conseguenti ad alterazioni dell’ecosistema, o alle manipolazioni delle catene alimentari.

Si tratta di un animale notturno, durante il giorno resta nascosto nella tana, che lascia al crepuscolo per spostarsi in cerca di cibo. È onnivoro, ma la sua predilezione per insetti e altri invertebrati lo rendono uno dei migliori alleati nella lotta ai parassiti negli orti e nei giardini. Il suo comportamento tipico in caso di pericolo è quello di chiudersi a palla. Immobile con gli aculei fuori. Una difesa quasi sempre invalicabile per i suoi predatori, ma purtroppo poco efficace rispetto alle macchine. Le automobili che sfrecciano nella notte diventano una delle principali cause di morte del riccio, come si può vedere bene percorrendo a piedi una qualsiasi strada, specialmente in questo periodo.

Basterebbe poco per evitare questa strage: andare più adagio in auto (che è sempre bene) e fare attenzione a dove si mettono le ruote.

 

 

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Regala un libro delle 'Edizioni Controluce' Ignora