Notizie in Controluce

Piano d’assetto del parco: che i Comuni si adeguino

 Ultime Notizie
  • 7 settembre 2020: nasce SCR, il “Sistema Castelli Romani” Il Consorzio dei Comuni dei Castelli Romani coordinerà le politiche culturali e di promozione del territorio   I Sindaci di 16 Comuni del territorio hanno approvato definitivamente il nuovo Statuto...
  • MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE MARINO, APPELLO DI GABRIELLA DE FELICE: “SERVE DIALOGO AUTENTICO TRA COMMERCIANTI E COMUNE PER EVITARE EPISODI CHE METTONO AL REPENTAGLIO IL RILANCIO DI UN SETTORE VITALE PER IL CENTRO STORICO”...
  • WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO WILLY, GROTTAFERRATA ADERISCE ALL’INIZIATIVA ANCI LAZIO: BANDIERE A MEZZ’ASTA IL GIORNO DEL FUNERALE DEL RAGAZZO Il sindaco Andreotti rilancia:”Tutti i comuni si costituiscano parte civile ad adiuvandum per manifestare la reazione...
  • Pomezia – Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Muro di recinzione alla scuola di via Cincinnato, partiti i lavori Sono partiti questa mattina i lavori di ristrutturazione del muro di recinzione che circonda il perimetro della scuola primaria...
  • PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra FONDAZIONE PISTOIA MUSEI annuncia PISTOIA NOVECENTO Sguardi sull’arte dal secondo dopoguerra a cura di Alessandra Acocella, Annamaria Iacuzzi, Caterina Toschi 19 settembre 2020 – 22 agosto 2021 ingresso su prenotazione:...
  • LA FISICA DEI RAGAZZI Per una fortunata coincidenza, giovedì 3 settembre, nel Blog del “Fatto Quotidiano” è apparso un appello di Jacopo Fo titolato “Allo studente non far sapere che la fisica è stupefacente...

Piano d’assetto del parco: che i Comuni si adeguino

Luglio 05
16:58 2012

2012parco castelli romaniItalia Nostra – Sezione Castelli Romani – Lettera aperta ai Sindaci dei Comuni del Parco Regionale dei Castelli Romani. Sentenza del Consiglio di Stato: ora i Comuni devono adeguare i Piani Regolatori al Piano d’assetto del Parco dei Castelli Romani.

La recente vittoria di ITALIA NOSTRA Castelli Romani al Consiglio di Stato nella causa a difesa del Piano d’Assetto del Parco Regionale dei Castelli Romani segna un momento decisivo per la salvaguardia del nostro territorio.

A seguito delle sentenze 3157 e 3158 del 14 giugno 2012 da parte del Consiglio di Stato, viene ribadito un principio fondamentale della tutela delle aree protette: il Piano d’Assetto di un Parco è uno strumento a valenza urbanistica sovracomunale e prevale sui Piani Paesistici Regionali. Nel ricorso presentato dai comuni di Grottaferrata e Marino, cui la sentenza dà definitivamente torto, questo principio veniva messo in dubbio e dove il Piano d’Assetto del Parco è più restrittivo rispetto ai PRG o ai PTPR si è cercato di aprire un varco per aggirare la tutela ambientale.

ITALIA NOSTRA sostiene da sempre quanto affermato dal Consiglio di Stato ed in tutti questi lunghi anni di accese battaglie contro le filosofie distorte di alcuni amministratori si è battuta con largo impegno per la protezione degli ambienti storici, culturali ed ambientali dei Castelli Romani.
Ricordiamo le varie azioni contro i PRG a forte tendenza espansionistica (chiamano sviluppo il dissennato consumo di suolo e le “villettopoli” sparse ovunque) dei comuni che hanno il loro territorio all’interno del perimetro del Parco. Oltre ai citati comuni di Grottaferrata e Marino, anche Velletri, Albano, Rocca di Papa, Genzano e Nemi.
Con quest’ultimo, in particolare, lo scontro è stato acceso. Dopo l’illuminata politica di protezione dei suoli e del paesaggio operata negli anni ’80 e ’90 dalle amministrazioni comunali di allora (sindaco il dott. Vairo Canterani) che ha visto contrapporsi un nutrito schieramento di oppositori legati alla facile politica dell’espansione edilizia e abitativa, senza confrontarsi con le risorse disponibili, la tendenza dei nuovi sindaci è stata all’insegna dell’accelerato consumo di territorio; cancellati ettari di agricoltura, boschi, aree verdi.
Si è costruito troppo e male a vantaggio di pochi e contro l’interesse delle comunità.

Il Parco dei Castelli è stato volutamente ignorato e contrastato dalla maggior parte dei politici.
Ora è necessario che i comuni rivedano i loro PRG e li adeguino in base alla sentenza del Consiglio di Stato alle zonizzazioni ed alle prescrizioni di salvaguardia del Piano d’Assetto.
Questa sentenza, che farà giurisprudenza, è un importante passo in avanti verso una maggiore consapevolezza. Un giorno, forse, verrà anche riconosciuto, e speriamo risarcito, il grave danno fatto alla qualità di vita della comunità colpita dalla distruzione metodica dell’ambiente naturale e della cultura storica.

4 / 07 / 2012

Il presidente di ITALIA NOSTRA Castelli Romani. Il Vicepresidente di ITALIA NOSTRA Lazio
Prof. Enrico Del Vescovo Prof. Franco Medici

Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento