Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Politica in pillole – marzo 2013

Febbraio 26
17:38 2013

Prima

Inganno. Alla faccia del maggioritario. Fatta la legge (dal Norcino) trovato l’inganno. Si sono presentate alle elezioni oltre 200 (!) liste, ridotte a circa 150. L’elettore normale ha dovuto penare un bel po’ per individuare il simbolo da votare, figuriamoci le persone più semplici o in difficoltà per motivi vari.

Siamo sinceramente sorpresi che una delle Autorità, che tante volte provvedono a sollevare questioni di turbativa, illiceità o anche costituzionalità, non sia stata sfiorata da qualche dubbio sulla completa correttezza e funzionalità di un evento siffatto. Noi crediamo che ci sia una buona percentuale di persone che, volendo votare fiasco, ha finito per votare fischio. È regolare? E il dovere di correttezza (e chiarezza per non indurre in errore) vale solo nelle vendite et similia?
Civile. Termine che in caso di elezioni serve solo a riempirsi la bocca ed è affogato dall’appropriazione generale. Tutti sono civili o civici. Ed è una bella scoperta visto che tutti siamo cives, cittadini appunto. Resta granitica, però, l’inciviltà delle centinaia di liste, più o meno civiche.
Campagna. Il termine ha vari significati, da quello naturalistico a quello militare. La campagna elettorale, in peggio, sintetizza: è tremenda come una guerra, ed è pure piena di ‘amenità’, come si riscontra, stavolta realmente per fortuna, facendo una bella passeggiata nel verde. Vista l’enorme quantità di balle, la monotonia dei dialoghi sempre uguali in sillabe e accenti, ci permettiamo un suggerimento per dimezzare il danno. Dimezzare, senza ipocrisie, i termini per l’esercizio di questa nobile funzione, in concreto così offesa e quasi stravolta.
Il solito pettine. Mentre scriviamo questa parte le urne sono ancora aperte, ma è gioco facile prevedere che l’indolenza-infingardaggine dei politici, incapaci delle famose due o tre riforme, ivi compresa quella elettorale, saranno i nodi che strapperanno più di un capello: ai chiomati, ai barbuti e anche ai pelati. Perché il pettine della protesta non fa sconti.
Dopo (26-03-13, ore 06,00)
Il pettine. Il pettine c’è e si chiama Grillo. Gira gira una nuova acconciatura potrebbe essere meno peggio del previsto. Sentendo parlare il pettine e qualche suo dente, si nota una responsabile, ‘politica’, flessibilità.
Messaggi. A Occhetto, Veltroni, Bersani (e Moretti) diciamo basta slogan allegri: portano iella. A Bersani, dopo le bacchettate, comunque complimenti per aver resistito allo tsumami di cui non si era reso conto, insieme ad altri. Complimenti pure al Cavaliere: ha giocato alla sua maniera da commedia musicale (Promises, promises) ma resta sulla scena da anni; per quanto riguarda la legge elettorale dal lui voluta: chi è causa del suo mal… Complimenti pure a Grillo per aver azzeccato strategia e convogliato la protesta (giusta) in maniera comunque ‘civile’ dando concretamente spazio ad esigenze di pulizia a cui non bastano scope verdi o leggi annacquate. Gli Altri non meritano (giustamente) di rientrare in queste brevi note. Infine una tirata di orecchi a molti sondaggisti, politologi e opinionisti, noi compresi, per qualche scivolone e sottovalutazione.
Futuro. Si vedrà. In un Paese democratico il futuro non dovrebbe, e crediamo non sarà, molto pericoloso o addirittura tragico. Sempre che gli attori in campo trovino il modo di mettere la museruola ai ‘mercati’ sempre pronti a sbranare. Aggiornamenti, appunto, nel futuro. Ma la svolta (grillina) già segna un punto fermo, e magari non immobile, da cui si deve imparare e proseguire.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”