Notizie in Controluce

Polverini e le altre autorità politiche partecipano alla processione

 Ultime Notizie

Polverini e le altre autorità politiche partecipano alla processione

01 Ottobre
21:52 2011

 

Un’occasione ulteriormente importante quest’anno per la Città di Marino in quanto proprio la scorsa settimana la cittadina castellana è stata sede dell’apertura dell’Anno Pastorale inaugurato con una visita ufficiale di monsignor Semeraro.
Hanno annunciato la loro presenza alle celebrazioni religiose (messa, solenne processione e supplica alla Beata Vergine del Rosario) la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, gli assessori regionali Luca Malcotti e Stefano Zappalà, i consiglieri regionali Bruno Astorre, Gianfranco Gatti eGiuseppe Celli, i consiglieri provinciali Piero Cucinato e Renato Panella, il deputato Francesco Aracri, il vicesindaco di Albano, Maurizio Sementilli, il vicepresidente del Consiglio comunale di Assisi, Daniele Martellini, il vicesindaco di Caporciano (Aq), Antonio Di Giuseppe, il sindaco di Ciampino,
Simone Lupi che sarà accompagnato dal comandante della Polizia Municipale, l’assessore di Nettuno, Giuseppe Combi.
Alle celebrazioni religiose parteciperanno anche numerose autorità
militari:
“Tante presenze di altissimo rilievo istituzionale ci riempiono di gioia e di orgoglio” ha detto il sindaco di Marino, Adriano Palozzi.
“E’ molto significativo vedere come le tradizioni si intreccino da sempre, benevolmente, nella nostra Sagra dell’Uva” ha detto ancora il primo cittadino.
“Quest’anno, però, al consueto sentimento e alla profonda partecipazione che da sempre il popolo di Marino spende in onore della Madonna del Rosario – ha aggiunto il sindaco Palozzi – si unisce il senso di assoluto rispetto e
considerazione per il ruolo che la visita pastorale del Vescovo ha affidato quest’anno alla Città di Marino”.
“Siamo pertanto lieti che le istituzioni del territorio, dai colleghi sindaci, ai consiglieri provinciali e regionali fino alla presidente Polverini partecipino con noi in maniera tanto viva e sentita all’offerta
dei prodotti della terra e del lavoro dell’uomo, dell’uva e del vino che la Città di Marino rende alla Vergine ricordando accadimenti storici di importanza assoluta, come la Battaglia di Lepanto. Un evento – ha concluso
il sindaco – che ha segnato un momento importante per tutto l’occidente che allora, esattamente 440 anni fa, ancora una volta ribadiva convintamene la sua natura e le sue radici profondamente cristiane”.

Articoli Simili