Notizie in Controluce

Premio Antiche Botteghe: un patrimonio di Albano Laziale

 Ultime Notizie

Premio Antiche Botteghe: un patrimonio di Albano Laziale

Dicembre 11
10:56 2016

Premiate le botteghe a conduzione familiare più antiche del territorio

Sono state premiate oggi, nel corso di una cerimonia alla Casa delle Imprese Cna di Albano, le botteghe e le imprese artigianali con almeno 70 anni di attività.
Un riconoscimento molto sentito e partecipato che giunge dunque alla terza edizione. Nel 2014 il premio è stato tributato alle botteghe con più di 100 anni di attività, mentre nel 2015 a quelle commerciali e artigianali con più di 80 anni di attività. Quest’anno protagonisti del “Premio Antiche Botteghe: un patrimonio di Albano Laziale” saranno gli eredi degli imprenditori che hanno fondato la loro impresa (commerciale o artigiana) tra il 1936 e il 1946 e che con impegno e professionalità hanno contribuito alla crescita del territorio.
“Monumenti a parte” ha spiegato Maurizio Bocci, curatore del premio, “tutto ciò che resta ad Albano del suo passato e delle sue gloriose tradizioni sono gli antichi negozi a testimonianza della grande tradizionale commerciale della nostra città. Per questo, l’affermazione “Antichi negozi: patrimonio della città” per Albano è un’affermazione quanto mai esatta e le botteghe storiche rappresentano un importante segnale di fiducia perché hanno saputo rinnovarsi e restare sul mercato nel tempo. Quindi, il riconoscimento di CNA Roma Castelli dimostra attenzione e condivisione verso questa importante realtà economica”.
“Abbiamo con entusiasmo e orgoglio collaborato a questo premio con le nostre imprese: le botteghe radicate sul territorio da generazioni sono l’animo di questi luoghi e il loro rapporto con i cittadini è un vero patrimonio. Condividiamo la scelta di tributare un riconoscimento particolare alle ditte familiari: le nuove generazioni sono il nostro futuro” ha detto Luciano Peduzzi, presidente di Cna Roma Area Sud.
Ecco le ditte familiari premiate: Velletrani (fabbro, 1935); Terriaca (coltelleria/profumeria, 1938); Faccia (gommista, 1938); Filippi (tornitore, 1938); Sesta (bar, 1940); Mancini (norcinera, 1940); Biagioli (edilizia, 1941); Peduzzi (falegname,1945); Fanciulli (tipografo, 1945); Cafisse (barbiere, 1945); Manupelli (carrozziere/autoricambi,1945); Agostinelli (macelleria, 1946); Cenci (autoscuola, 1946); Torregiani (meccanico, 1946).

Roma, 11 dicembre 2016

 

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento