Notizie in Controluce

 Ultime Notizie

Rievocazione di un’antica cerimonia sull’Appia Antica di Velletri

Luglio 22
15:11 2019

Il 14 luglio scorso si è svolta una suggestiva manifestazione nell’area antistante la scuola primaria Soleluna a Velletri: un rito che vedeva le imminenti spose recarsi, il giorno antecedente il matrimonio, al tempio della dea, ricostruito nel modo più fedele possibile.
Accompagnata e preceduta da un corteo di parenti ed amici, tutti in abiti di antichi romani, la sposa ha fatto il suo ingresso nel recinto sacro del tempio di Sole-Luna su un cisium (carretto a due ruote) tirato da un magnifico cavallo bianco. Accanto a lei aveva la pronuba (l’affettuosa madrina) e il bellissimo Cupido di bianco vestito con le alucce svolazzanti. Vestiva la tunica recta bianca fino ai piedi, cinta alla vita dal cingulum herculeum (la cintura di lana a doppio nodo, che solo il marito, l’indomani, avrebbe avuto il diritto di sciogliere), sulle spalle il pallium (la rituale mantellina color zafferano) e sulla testa il flammeum (il velo color arancio) fissato da una corona di fiori di campo. Aveva al collo la lunula (l’amuleto a forma di luna crescente) e indossava ai piedi i lutei socci (i sandali gialli della tradizione).
Al tempio l’attendeva la “bona Dea” Diana seduta in trono, con in braccio la cornucopia benaugurante. Ad essa, uno dopo l’altro, ricevendoli dalla pronuba, la sposa ha offerto tutti gli oggetti-simbolo della sua infanzia e fanciullezza: il primo vestitino, l’anellino, la collanina, il braccialetto, le cavigliere, poi il tintinnabulum (una sorta di campanellino composto da due anelli di bronzo più piccoli e da un altro più grande che i genitori le avevano appeso in alto sulla cuna a protezione e portafortuna), il fischietto, il tamburello, il palloncino, lo yo-yo, e poi ancora gli astragali con la formula magica “HUÀT HAUÀT HUÀT – ÌSTA PÌSTA SÌSTA – DÀMNABÒ DAMNÀUSTRÀ”, poi la bellissima bambola Velia cullata un’ultima volta (“LALLA LALLA LALLA – AUT DORMI AUT LACTA – AUT DORMI AUT LACTA – LALLA LALLA LALLA”) e infine il miele (una parte di quello che consumerà con lo sposo lungo il primo mese di matrimonio). Gli astanti accompagnavano ogni offerta con l’invocazione “Àccipe, Bona Dea! Àccipe!”, per concludere con un vibrante triplice “FELICITER” fra l’applauso generale.
All’inizio e al termine della cerimonia cinque bellissime e bravissime danzatrici (della Palestra Body 2000) in abiti rosso fuoco hanno realizzato trascinanti scene di danza, mentre i testi sono stati recitati da sperimentate attrici dell’Associazione Artè.
In collaborazione con le succitate Associazioni, con il patrocinio del Comune di Velletri, grazie all’impegno dell’Assessore Romina Trenta, nell’ambito del progetto istituzionale (Regione-Comune) “Passeggiate spettacolari sull’Appia Antica”, con gran concorso di pubblico e riconosciuto successo, il Gruppo Archeologico Veliterno ha riproposto dopo un paio di migliaia di anni l’antico rito prenuziale delle fanciulle veliterne che andavano spose l’indomani.
Una piccola mostra con magnifici pannelli esplicativi esponeva al pubblico, curioso e interessato, gli oggetti, la maggior parte dei quali erano stati materialmente prodotti da quell’autentico artista che è il socio G.A.V. Enrico Mandrelli.
Le “Passeggiate spettacolari” si concluderanno sabato 27 luglio, sempre alle ore 19.00, presso la Scuola di Sole-Luna, sull’Appia Antica di Velletri.

Archeologico Veliterno
Url: www.gruppoarcheologicoveliterno.it

Tags
Condividi

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Categorie

Calendario – Articoli pubblicati nel giorno…

Agosto: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Presentazione del libro “Noi nel tempo”

Gocce di emozioni. Parole, musica e immagini

Edizioni Controluce

Alcuni libri delle “Edizioni Controluce”