Notizie in Controluce

Rifiutiamoci!”, venerdì 1 giugno alle 18 un’assemblea pubblica a Rocca Priora

 Ultime Notizie

Rifiutiamoci!”, venerdì 1 giugno alle 18 un’assemblea pubblica a Rocca Priora

Rifiutiamoci!”, venerdì 1 giugno alle 18 un’assemblea pubblica a Rocca Priora
30 Maggio
20:55 2018

Rifiutiamoci!”, venerdì 1 giugno alle 18 un’assemblea pubblica a Rocca Priora per compattere il degrado del territorio

Un’assemblea pubblica con rappresentanti istituzionali, delle forze dell’Ordine, delle associazioni e con i cittadini per trovare delle soluzioni condivise al problema dei rifiuti che stanno invadendo il territorio dei Castelli romani. È questo l’obiettivo del Comitato “RIFIUTIAMOCI!” che ha convocato per venerdì 1 giugno alle 18 l’assemblea pubblica nella sala del Consiglio comunale di Rocca Priora. Sono stati invitati l’Ente Parco dei Castelli Romani, la Comunità Montana dei Castelli romani e prenestini, gli amministratori dei comuni di Rocca Priora, Rocca di Papa, San Cesareo, Palestrina, Zagarolo, Artena, Ariccia, Monte Compatri, Monteporzio, Frascati e Grottaferrata.
Proprio per cercare di trovare una soluzione efficace il Comitato “Rifiutiamoci!” vuole provare a mettere intorno al tavolo l’Ente Parco dei castelli Romani, la Comunità Montana, i sindaci, le Forze dell’Ordine, le Protezioni civili, le Associazioni e i cittadini per individuare proposte e una strategia comune che possa affrontare in maniera più efficace il degrado del territorio castellano.
Il Comitato “Rifiutiamoci!” ha come obiettivo quello di disegnare una mappa dell’emergenza rifiuti, stabilire con le figure istituzionali e le associazioni le linee e una sorta di cronoprogramma degli interventi, sia per ripulire il territorio dalle discariche sia per il controllo e per la prevenzione. Una delle proposte che avanzeranno è quella di un coordinamento di tutte le associazioni e degli enti istituzionali, ognuno con le proprie competenze, per poter realizzare il progetto.

Articoli Simili

0 Commenti

Non ci sono commenti

Non ci sono commenti, vuoi farlo tu?

Scrivi un commento

Scrivi un commento